New York: il sindaco va a vivere con due gay

di

Il sindaco della metropoli americana, recentemente separatosi dalla moglie, ha trovato ospitalità presso due suoi amici gay.

CONDIVIDI
0 Condivisioni Facebook Twitter Google WhatsApp
0

Clicca mi piace per non perdere nemmeno una notizia.


E’ balzata agli onori della cronaca, in tutti i telegiornali e quotidiani del mondo, la notizia, adatta nella sua frivolezza al clima estivo, relativa al recente trasloco del sindaco di New York Rudolph Giuliani presso una coppia di suoi amici gay.

Giuliani, repubblicano, che è sicuramente entrato nella storia di New York grazie alla sua politica di "tolleranza zero", ha rivelato un risvolto molto friendly, finora rimasto insospettato. Dopo essersi separato dalla moglie Donna Hannover, alcune settimane fa, il sindaco della Grande Mela si è unito a una nuova compagna, Judy Nathan, ma, anziché andare a vivere con lei, ha preferito traferirsi dai suoi amici gay Howard Koppel e Mark Hsiao.

«Non vedo cosa ci sia di strano – ha commentato Koeppel, 64 anni, commerciante in auto, secondo quanto riporta il quotidiano online il Nuovo.it – Sono rimasto più allibito quando Rudy si è vestito da donna». Pare infatti che Giuliani si diverta molto a travestirsi con abiti femminili; recentemente ha esibito una perfetta mise da ballerina, sfoggiando un corsetto sexy e calze a rete sulle gambe depilate.

«E’ come la ‘Strana Coppia‘ – ha aggiunto Koeppel – Quando Rudy se ne va dopo colazione, gli chiedo a che ora torna per cena. E lui ha preso a chiamarmi Mamma. Lo adoro, ma solo mentalmente. Fisicamente non è il mio tipo. Per quel che ci riguarda può restare per sempre. I gay sono molto puliti, ma anche Rudy è pulito. Si fa il letto tutti i giorni».

CONTINUA A LEGGERE...

Tutti gli articoli su:


Commenta l'articolo...