1 maggio: è festa anche per i lavoratori LGBT?

Il non essere dichiarati può portare un impatto negativo sulle prestazioni lavorative. Fare coming out, al contrario, aiuta il lavoratore a produrre meglio e di più.

lavoratori lgbt
2 min. di lettura

Quanti lavoratori LGBT sono dichiarati? Quanti hanno paura di fare coming out con colleghi e superiori? Tanti, perché si temono discriminazioni, molestie e mobbing. Delle discriminazioni che spesso non vengono nemmeno denunciate, e che sono principalmente di 2 tipi: quelle dirette si verificano quando c’è una diversità di trattamento rispetto a un collega nel corso di una situazione simile; indiretta quando è presente una decisione aziendale che crea svantaggio a un lavoratore. Lo studio del Center for Work-Life Policy nel 2010 fece un’analisi preoccupante, in cui il 25% degli intervistati non si sentiva a proprio agio a essere se stessi a lavoro. Però, un ambiente aperto e non discriminatorio avrebbe consentito all’88% del campione di dare qualcosa in più a lavoro, aumentando quindi il rendimento.

Lo studio puntava a quantificare la perdita economica di un’azienda che non adotta politiche anti discriminazione. Lo stesso studio aveva mostrato che tra i lavoratori LGBT non dichiarati, il 21% non si fidava del proprio capo, il 52% sente che la propria carriera è in stallo e solamente il 48% si sente soddisfatto del proprio livello di carriera. 

I dati nel 2018

A 10 anni di distanza, una ricerca internazionale commissionata da Vodafone aveva indicato che il 58% dei lavoratori LGBT ritiene sconveniente fare coming out a lavoro, per paura di essere discriminati.

Il 60% del campione teme una reazione negativa da parte dei colleghi dopo il coming out, il 42% ha paura di peggiorare la propria prospettiva lavorativa e il 33% teme di avere meno possibilità di essere promosso in futuro, se dichiarato.

I lavoratori LGBT in Italia

Un milione. Questi i lavoratori LGBT in Italia.Lo stesso studio di Vodafone aveva indicato che nel Belpaese il 34% dei lavoratori alla loro prima esperienza lavorativa decidono di non fare coming out. O meglio, decidono di tenere per sé l’orientamento sessuale, nonostante fosse già uscito allo scoperto a scuola e in famiglia. Anche precedenti insulti o offese casuali nell’ambiente di lavoro da parte dei colleghi impedisce al 44% dei lavoratori di fare coming out, per paura di essere presi di mira.

In generale, solo il 55% è dichiarata con tutti a lavoro. Gli altri preferiscono “non rischiare”. La paura di essere scoperti, comunque, ha anche un forte impatto sulle prestazioni lavorative. Un impatto negativo, naturalmente.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

GLORIA! (2024)

Le ragazze ribelli di Gloria! Tutto sul primo sovversivo film di Margherita Vicario

Cinema - Redazione Milano 22.2.24
Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
CameraModaUnarAFG photo da IG: Tamu McPherson

Milano Fashion Week e lotta alla discriminazione, siglato accordo tra Unar e Camera della Moda

Lifestyle - Mandalina Di Biase 20.2.24
Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l'assalto a Capitol Hill - Steven Miles - Gay.it

Steven Miles, il pornodivo bisessuale, Proud Boy e trumpiano, condannato a 24 mesi di carcere per l’assalto a Capitol Hill

News - Redazione 20.2.24
Joker 2 sarà un musical o no? Budget da 200 milioni e cachet da 12 milioni per Lady Gaga - Joker 2 - Gay.it

Joker 2 sarà un musical o no? Budget da 200 milioni e cachet da 12 milioni per Lady Gaga

Cinema - Redazione 22.2.24
Eurovision 2024, il cantante queer Silvester Belt rappresenterà la Lituania - Silvester Belt - Gay.it

Eurovision 2024, il cantante queer Silvester Belt rappresenterà la Lituania

Culture - Redazione 21.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
candidati lgbt USA

Le 10 città più e meno LGBTQIA+ friendly d’America

News - Federico Boni 8.11.23
angelo duro omosessuale

Il monologo di Angelo Duro intriso di omofobia: gay che dovrebbero picchiare omofobi, r*cch*oni eccetera – VIDEO

Culture - Redazione Milano 31.10.23
uganda-carceri-torture-detenut-lgbtqia

Uganda, torture aberranti verso lǝ detenutǝ LGBTQIA+: sanzioni dagli USA

News - Francesca Di Feo 11.12.23
omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
CARY GRANT IN NORTH BY NORTHWEST

Ma quindi Cary Grant era gay o no? La figlia smentisce tutto

Cinema - Redazione Milano 12.12.23
(In copertina Matthew a Roma nel 1993: Shepard amava l'Italia e la cultura italiana. Courtesy of Smithsonian, donazione di Judy e Dennis Shepard)

Matthew Shepard, gli amici lo ricordano 25 anni dopo il brutale omicidio omofobo che sconvolse il mondo

News - Redazione 13.10.23
giugno 2021

Trento, violenza omofoba. Due giovani aggrediti e minacciati con un coltello

News - Redazione 3.11.23