“Gay di merda, fissi il mio ragazzo?!”. Picchiato a sangue va in coma

L'aggressione su un bus di Genova, il giovane stava tornando a casa dalla fidanzata

"Gay di merda, fissi il mio ragazzo?!". Picchiato a sangue va in coma - genovalinea1 1 - Gay.it
2 min. di lettura
"Gay di merda, fissi il mio ragazzo?!". Picchiato a sangue va in coma - 20150419125434 bus - Gay.it

Per aizzare il branco è bastata un’occhiata: “Gay di merda, ma che cazzo guardi?! Il mio ragazzo?!“, ha esordito la ragazza seduta davanti a lui. Luca in quel momento aspettava con un amico la partenza di un autobus notturno per tornare a casa. “Niente, ero sovrappensiero“. Ma il gruppo cercava la rissa e per i due amici si è messa malissimo: li hanno pestati in sei, tra loro anche due ragazze, usando persino delle catene. Dopo essere sfuggito ai suoi aggressori, Luca è tornato a casa e ha raccontato tutto alla sua fidanzata, spiegando che li avevano massacrati soltanto perché li credevano omosessuali. Luca non sapeva che le percosse gli avevano provocato un ematoma celebrale che dopo una settimana lo avrebbe mandato in coma, ridotto in fin di vita e costretto ad un intervento neurochirurgico d’urgenza che lo ha salvato in extremis. Nonostante al momento Luca non parli e lo alimentino a fatica, amici e familiari hanno ricominciato a sperare di vedere il ragazzo di prima.

"Gay di merda, fissi il mio ragazzo?!". Picchiato a sangue va in coma - Gay.it

La procura di Genova ha aperto un’inchiesta per tentanto omicidio e mentre si cercano i responsabili dell’aggressione, l’autista del mezzo, che non ha mosso un dito (manco una telefonata) per bloccare il massacro, è stato denunciato dagli inquirenti con l’accusa di favoreggiamento. Pochi gli indizi per chi indaga, l’unica traccia è rappresentata dalla sequenza del pestaggio, ricostruita solamente attraverso dichiarazioni indirette: l’amico di Luca ha lasciato Genova e l’unica in grado di fornire una pista utile è la compagna del ferito più grave.
La ricostruzione: 14 luglio, Luca (nome di fantasia), quarantenne, ha trascorso la serata nel centro storico bevendo qualcosa nei pressi del suo luogo di lavoro. Alle 3.49 l’sms alla ragazza per avvisare che sarebbe rientrato poco dopo perché in procinto di prendere l’autobus. Il finimondo appena saliti sull’ “1”. Scesi dal mezzo Luca e l’amico barcollano per i colpi, ma riescono ancora a reggersi in piedi. Luca, il più malridotto, rientra a casa in taxi, racconta dell’accaduto alla fidanzata Chiara (altro nome di fantasia), e ribadisce di non voler andare in ospedale. Fra il 21 e il 22 luglio le sue condizioni si aggravano, e Chiara chiama un’ambulanza. Giunti all’ospedale Villa Scassi Luca viene immediatamente sottoposto alla Tac: i risultati sono allarmanti, il giovane viene immediatamente dirottato al Galliera per essere operato d’urgenza, ed entra in coma farmacologico. Solo il 23 luglio i carabinieri vengono a conoscenza della situazione gravissima del ragazzo (la prognosi è ancora riservata), che ormai non può raccontare nulla.

Genova, estranea a questo genere di episodi, è sotto shock. Nessuno si aspettava un aggressione omofoba nella città che oltre ad aver ospitato lo Human Pride pochi giorni prima, ha istituito il registro delle unioni civili. Forse, dice la ragazza, “il suo look eccentrico” ha creato l’equivoco, se così lo vogliamo definire. Nella speranza che Luca si riprenda presto e questo gruppo di “bestie” venga affidato alla giustizia, non mancheremo di tenervi aggiornati.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Transgender triptorelina

Germania, approvata legge sull’autodeterminazione: “Le persone trans esistono e meritano riconoscimento”

News - Redazione 15.4.24

Leggere fa bene

san-gregorio-magno-quindicenne-accoltella-il-padre

Ragazzo di 15 anni accoltella il padre che lo “accusa” di essere gay durante una lite domestica

News - Francesca Di Feo 18.12.23
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
flavia-fratello-battuta-vannacci

Flavia Fratello replica bene a Vannacci, ma in passato firmò contro il Ddl Zan e diede spazio alla transfobia delle TERF

News - Francesca Di Feo 7.3.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista - Taylor Fritz 1 - Gay.it

Taylor Fritz, accuse di omofobia social. Cosa è successo e la replica del tennista

Corpi - Redazione 21.2.24
telefono Insulti froci checche scarti omofobia roma gay help line

“Fr*ci di m*rda, scarto della società”: a Roma insulti a coppia gay dopo la disdetta di una prenotazione

News - Redazione Milano 19.10.23
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
afghanistan-persone-transgender

L’Afghanistan a 3 anni dall’ascesa dei talebani: stupri, torture e violenze all’ordine del giorno per le persone transgender

News - Francesca Di Feo 2.4.24