Zan e Luxuria rispondono ad Arcilesbica: “Anche la Corte costituzionale sancisce il diritto a vivere la propria identità di genere

Arcilesbica chiede che il termine "Identità di genere" contenuto nel DDL contro l'omotransfobia sia sostituito con "transessualità". Il relatore Zan e Luxuria hanno così loro replicato.

Zan e Luxuria rispondono ad Arcilesbica: "Anche la Corte costituzionale sancisce il diritto a vivere la propria identità di genere - Zan e Luxuria rispondono ad Arcilesbica - Gay.it
2 min. di lettura

Arcilesbica, chi l’avrebbe mai detto, ha criticato il DDL Zan per l’utilizzo della definizione ‘identità di genere‘. Il DDL, infatti, si propone proprio di combattere e prevenire violenze e discriminazioni basate su “sesso, genere, orientamento sessuale” e per l’appunto “identità di genere”, ampliando la già esistente Legge Mancino. “Perché vuole usare l’espressione identità di genere invece che transessualità?“, hanno polemicamente domandato da Arcilesbica al deputato Pd. “L’espressione identità di genere danneggia i diritti delle donne: è un fatto dimostrato, non un timore. Scrivere “identità di genere” infatti permette a chiunque di autocertificarsi con un sesso diverso da quello con cui è nato. Un uomo può dichiararsi donna, una donna può dichiararsi uomo, a prescindere dalla realtà del corpo“. Un attacco in perfetto stile J.K. Rowling, che vede Arcilesbica oramai sempre più distante dal movimento LGBT nazionale, con tanto di raccolta firme ufficiale affinché l’ARCI la espelli per “violazione dello statuto con posizioni transfobiche”.

Intervistato da Il Manifesto, il relatore Alessandro Zan ha così replicato ad Arcilesbica: “Il mondo del femminismo è vastissimo e tante intellettuali si sono espresse a favore della legge. Quella di «identità di genere» è una definizione consolidata nel nostro ordinamento. È presente anche nelle sentenze della Corte costituzionale una delle quali nel 2015 ha sancito il diritto di ciascuna persona a vivere la propria identità di genere. Ricondurre tutto alla questione ideologica trovo che sia un’involuzione del dibattito. Perché le donne, e anche le donne trans non vengono picchiate per il loro sesso biologico bensì per il loro ruolo di genere. E poi l’identità di genere è una definizione contenuta nella convenzione di Istanbul”.

Dalle pagine de LaRepubblica, Zan ha inoltre sottolineato come l’utilizzo del termine “transessualità” al posto di “identità di genere” finirebbe per non tutelare le persone trans non operate. Ma “non è vero“, ha ribattuto Sara Rinaudo da Arcilesbica. “Chi accede al percorso di transizione è tutelato/a, perché transessuale non è solo chi ha completato la transizione, ma anche chi la inizia! L’on. Zan dica se ha in mente chi non vuole nessun percorso di transizione ma, in nome dell’identità di genere, vuole sentirsi trattare a tutti gli effetti come donna anche se maschio (e come uomo anche se femmina). Questo non è accettabile”.

Al dibattito ha preso parte anche Vladimir Luxuria, su Twitter, che ha sottolineato come “Identitè di Genere” sia “una definizione usata nel linguaggio giuridico internazionale: la possibilità che qualcuno possa non identificarsi completamente o parzialmente nel sesso biologico; siamo corpo, mente e cuore”.

Proprio Alessandro Zan ha premiato Vladimir Luxuria, ieri sera nel corso della serata inaugurale del Padova Pride Village, in quanto ‘persona LGBT+ dell’anno‘.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Front Runners Milano Prima Running Community LGBTQIA+ in Italia

Cagliari calcio e i suoi tifosi premiati da Arcigay Sport: “Italia in Campo contro l’Omobitransfobia 2024”

Corpi - Francesca Di Feo 22.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24
Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
aggressione-foggia-intervista

Foggia, parla Alessandro, vittima dell’aggressione: “Trasformiamo la violenza in sogno” – intervista

News - Francesca Di Feo 21.6.24

Continua a leggere

papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco come Giorgia Meloni: “Teorie gender pericolosissime, GPA da proibire a livello universale”

News - Redazione 8.1.24
Barbara Masini Azione Elezioni Europee

Europee 2024, intervista a Barbara Masini di Azione: “Italia peggiorata sui diritti, le famiglie sono tutte uguali”

News - Federico Boni 14.5.24
Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24
Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia - Caitlyn Jenner - Gay.it

Caitlyn Jenner sostiene ancora Donald Trump e dispensa ancora transfobia

News - Redazione 19.3.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
Kamala Harris ha ospitato un evento Pride: "Lottiamo per il diritto di amare chi amiamo" - Pride Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris ha ospitato un evento Pride: “Lottiamo per il diritto di amare chi amiamo”

News - Redazione 17.6.24
Libri omocausto Gay.it

Storie dall’omocausto: cinque libri per saperne di più

Culture - Federico Colombo 24.1.24
Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno - Lavinia Mennuni - Gay.it

Mennuni, Corrotti e Perissa, prosegue la becera propaganda della destra contro le famiglie Arcobaleno

News - Redazione 22.3.24