Amato: “Riconoscere i figli di due mamme è costituzionale”. ProVita attacca: “Corte in preda a schizofrenia ideologica”

"Quel bambino è il frutto della volontà di due donne, è stato cresciuto da entrambe, quindi può essere il figlio delle due madri. Perché non riconoscere questo diritto anche alla madre non biologica?", ha ribadito il presidente emerito della Corte Costituzionale.

ascolta:
0:00
-
0:00
famiglie-arcobaleno
famiglie-arcobaleno
3 min. di lettura

Presidente emerito della Corte Costituzionale, Giuliano Amato ha ribadito quanto le associazioni LGBTQIA+ che lottano al fianco delle famiglie arcobaleno sostengono da mesi, ovvero che i figli con due mamme devono essere riconosciuti e legalmente registrati all’anagrafe.

Intervistato da Simonetta Fiori per LaRepubblica, l’85enne ex premier ha sottolineato come in base anche ai pronunciamenti più recenti da parte della Corte Costituzionale, “l’identità di un figlio deriva dalla sua vita familiare“. Ma nel caso della gestazione per altri, che il governo Meloni punta a tramutare in “reato universale”, “il genitore intenzionale può solo adottare, non riconoscere. Solo in questo modo rimane per la maternità surrogata quel disvalore che gli ha dato l’ordinamento riconoscendola come reato”.

Tutto cambia dinanzi all’ormai celebre caso della procura di Padova, che ha impugnato 33 registrazioni relative a figli con due mamme, che nulla hanno a che vedere con la GPA.

In questo caso io personalmente non vedo ostacoli al riconoscimento della genitorialità piena anche della madre non biologica“, ha precisato Amato. “Quel bambino è il frutto della volontà di due donne, è stato cresciuto da entrambe, quindi può essere il figlio delle due madri. Perché non riconoscere questo diritto anche alla madre non biologica? Questo però la Corte Costituzionale non l’ha ancora detto. E la legge che vige in Italia sulla fecondazione artificiale autorizza l’eterologa solo per le coppie eterosessuali“.

Dinanzi ad una mancato intervento del parlamento, inevitabilmente sorge una differenziazione tra i figli di due donne e i figli di due donne, che Amato non considererebbe comunque “illegittimi, dal momento che possono essere adottati dai genitori intenzionali. Il punto è che l’adozione così come oggi è concepita è un congegno molto difettoso. E la Corte, che pure lo ha migliorato, ha ripetutamente invitato il Parlamento a intervenire, un appello finora rimasto inascoltato”. Amato ha anche replicato alla ministra Roccella, che aveva paventato una “sanatoria” per i figli delle coppie arcobaleno nati tramite GPA.

“I bambini non sono abusi edilizi, come già è stato detto. Ne va definito il trattamento più rispondente al loro interesse, nelle diverse situazioni. Punto”.

Parole che hanno scatenato ProVita, sempre più in prima linea in questa delirante guerra contro le famiglie arcobaleno e i diritti LGBTQIA+. Dopo aver minacciato fuoco e fiamme per i patrocini al Lazio Pride di Roma e Latina, prima concessi e successivamente ritirati dal presidente Rocca e dalla sindaca Matilde Celentano, Jacopo Coghe ha sparato a zero anche contro l’ex Giudice della Corte costituzionale della Repubblica italiana, oggi Presidente della Corte costituzionale.

Pretendere un figlio a tutti i costi, violando il suo diritto ad avere e crescere con una mamma e un papà, è e sarà sempre sbagliato e in un Paese civile non potrà mai essere considerato costituzionale. Tanto l’utero in affitto quanto il commercio di gameti sono delle pretese di acquistare bambini calpestando i loro diritti“, ha tuonato Coghe, che ha definito “gravissime” le parole di Amato. “La Corte Costituzionale“, ha continuato il portavoce di ProVita, è “in preda ad una schizofrenia ideologica e lontana dalla realtà in merito a temi etici e sensibili”. “L’approccio di Amato” è “quello fazioso di una Consulta che, attualmente, vuole imporre al Parlamento l’agenda politica, violando la separazione dei poteri e la democrazia rappresentativa“.

In tutto questo marasma Lucio Malan, Presidente del Gruppo Fratelli d’Italia al Senato, non ha minimamente capito le parole di Giuliano Amato, cinguettando trionfante: “Sappiamo che per gran parte della sinistra “costituzionale” significa “corrisponde alla nostra ideologia”. Qui però lo dice un ex presidente della Corte Costituzionale…”.

Peccato che Amato abbia ribadito quanto lo stesso Pd sostiene da mesi, ovvero che c’è la necessità di un intervento parlamentare a sostegno delle famiglie arcobaleno, con la procura di Padova che ha evidentemente fatto il passo più lungo della gamba, andando a stralciare 33 famiglie che nulla hanno a che vedere con la gestazione per altri. Ma Malan, da 30 anni in Parlamento, ha capito tutt’altro…

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico? - grindr olympic - Gay.it

Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico?

News - Redazione 24.7.24
Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24

Leggere fa bene

GPA reato universale, 2 emendamenti Lega per inasprire DDL Varchi. 10 anni di carcere e 2 milioni di euro di multa - Matteo Salvini e Roberto Vannacci - Gay.it

GPA reato universale, 2 emendamenti Lega per inasprire DDL Varchi. 10 anni di carcere e 2 milioni di euro di multa

News - Redazione 21.6.24
DDL Varchi, Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA: "Propaganda omofoba" - DDL Varchi Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA - Gay.it

DDL Varchi, Alessia Crocini in commissione al Senato smonta le fake news sulla GPA: “Propaganda omofoba”

News - Redazione 22.5.24
Transgender triptorelina

Triptorelina, 35 associazioni trans* ed LGBTQIA+ chiedono di partecipare al tavolo tecnico per la revisione dei protocolli

Corpi - Francesca Di Feo 28.3.24
Marilena Grassadonia, niente Europarlamento. A Strasburgo va la "giovane verde" Benedetta Scuderi - Marilena Grassadonia non sara a Strasburgo allEuroparlamento va la 22giovane verde22 Benededda Scuderi - Gay.it

Marilena Grassadonia, niente Europarlamento. A Strasburgo va la “giovane verde” Benedetta Scuderi

News - Redazione 25.6.24
30.000 persone al Budapest Pride per dire basta all'omobitransfobia di Orban. Presente l’ambasciatore USA - Budapest Pride 2 - Gay.it

30.000 persone al Budapest Pride per dire basta all’omobitransfobia di Orban. Presente l’ambasciatore USA

News - Redazione 25.6.24
joe biden pride month 2023 gay pride stati uniti lgbtiq+ trans kids

Joe Biden celebra il Pride Month 2024: “In America siamo tutti uguali, promuovere l’uguaglianza è prioritario”

News - Federico Boni 3.6.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24