Arisa: “Mi hanno sconsigliato di andare al Pride. Non condannate la gente che non la pensa come voi”

Ti sarebbe bastato chiedere scusa, cara Arisa, ma hai preferito puntarci il dito contro, facendoci passare per isteriche e violente mitomani. Ai tuoi amici di sempre prova a chiedere dove hai sbagliato. Ascoltali. Forse un giorno capirai.

ascolta:
0:00
-
0:00
Arisa: "Mi hanno sconsigliato di andare al Pride. Non condannate la gente che non la pensa come voi" - Arisa - Gay.it
2 min. di lettura

Non sembra volersi placare lo tsunami di reazioni che ha travolto Arisa, lo scorso fine settimana incappata in una discussa intervista a La Confessione, su Nove. La cantante ha espresso il proprio sostegno a Giorgia Meloni, giustificando la premier e le sue politiche omotransfobiche, per poi lasciarsi andare a pesantissime dichiarazioni sul Pride e sulla comunità LGBTQIA+.

Domenica pomeriggio, in diretta su Rai1, Arisa è tornata ad affrontare l’argomento, senza però mai chiedere scusa nè fare un passo indietro, ribadendo la propria vicinanza alla comunità LGBTQIA+ nazionale, annunciando la propria presenza ai Pride di Roma e Milano. Nella notte, via social, la giudice di Amici ha invece fatto un passo indietro, svelando che non parteciperà alle due manifestazioni.

Cari ragazzi e ragazze mi spiace immensamente per il momento che stiamo vivendo e spero che col tempo potremo di nuovo comunicare. Per adesso sono solo insulti pesanti pesantissimi da parte vostra che non so come decifrare. Oggi al mio manager è stato consigliato da parte degli organizzatori, di dirmi di non presentarmi al Pride di Milano a causa dell’ipotesi che alcuni membri della comunità possano in qualche modo mettermi in imbarazzo, io sarei venuta volentieri, però se ho fatto qualcosa di così tanto grave da meritare un trattamento così esclusivo, credo che non parteciperò neanche al pride di Roma. Mi dispiace davvero tanto. Buon Pride a tutti, divertitevi anche per me, vi auguro di trovare un piano di svolta e di realizzare i vostri sogni legittimi per essere felici. Ve lo auguro davvero dal profondo del cuore. Io continuerò a vivere frequentando gli amici di sempre e mi farò raccontare“.

Arisa ha poi voluto aggiungere una postilla: “La diversità è fatta di opinioni, di esperienze e di modi di vedere la vita. La diversità è ricchezza. Me l’avevate insegnato voi. Non condannate la gente perché non la pensa esattamente come voi, magari quella gente lì vi ama lo stesso, ma voi pensate di no. I tempi cambiano, le mamme imbiancano, i fiori sbocciano e poi appassiscono, e poi rinascono. Bisogna lavorarci è crederci sempre. Se vi giocherete la carta dell’amore vincerete sempre. Ciao ciao LGBTQ+ people, auguri. Con affetto, Arisa“.

Una lettura ad hoc, quella costruita da Arisa, che vorrebbe la comunità LGBTQIA+ nazionale come una testuggine censorea, incapace di ascoltare le opinioni altrui, anche se differenti. La fantomatica “carta dell’amore” può funzionare in un film hollywoodiano, ma quando c’è da combattere giorno dopo giorno con un governo orgogliosamente nemico, che ti insulta, discrimina e diffama quotidianamente, capitanato da una premier che schiuma rabbia nei nostri confronti, non ci sono carte d’amore a cui potersi appellare. Ci sono centinaia di famiglie arcobaleno fondate sull’amore che questo governo vuole cancellare.

Viviamo in Italia, questo non è il Paese di Iridella, e Arisa sbaglia ulteriormente nel continuare ad alimentare questa presunta visione fascista della comunità, sentitasi semplicemente tradita, per l’ennesima volta, da un’artista che si credeva alleata, incoronata madrina ad un Pride che solo oggi lei ha avuto il coraggio di dissezionare, facendo distinzione tra ‘macchiette’ e ‘gente normale’. Ti sarebbe bastato chiedere scusa per simili indecenti affermazioni, cara Arisa. Non l’hai fatto. Hai preferito puntarci il dito contro, facendoci passare per isteriche e violente mitomani. Ai tuoi amici di sempre prova a chiedere dove hai sbagliato. Ascoltali. Forse un giorno capirai.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il "Super Bowl di Grindr" (VIDEO) - grindr repubblicani - Gay.it

La convention repubblicana di Milwaukee è diventata il “Super Bowl di Grindr” (VIDEO)

News - Federico Boni 19.7.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Paola Turci e Francesca Pascale sarebbero in crisi

Paola Turci e Francesca Pascale hanno sciolto la loro unione civile

News - Redazione 18.7.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Palinsesti Mediaset 2024/2025. Vladimir Luxuria non condurrà più l’Isola dei Famosi. Verissimo incontra Amici

Culture - Redazione 17.7.24
Discorso di Re Carlo terapie di conversione farmaci bloccanti

Gran Bretagna, Re Carlo “Divieto assoluto alle terapie di conversione incluse le persone trans”: il discorso scritto dai Laburisti vincitori alle elezioni

Corpi - Redazione Milano 17.7.24
Omar Rudberg, la "salatissima" vacanza social della star di Young Royals - Omar Rudberg 0 - Gay.it

Omar Rudberg, la “salatissima” vacanza social della star di Young Royals

Culture - Redazione 17.7.24

Leggere fa bene

Drama Milano Pride 30 Giugno Protopapa intervista

Drama Pride, il mega show di cabaret queer: “Si può fare attivismo attraverso il corpo e l’intrattenimento”

Culture - Emanuele Corbo 27.6.24
stretto pride messina 2024

Stretto Pride 2024: sabato 20 luglio a Messina

News - Redazione 10.5.24
Madonna è ufficialmente tornata sulla sceneggiatura del suo biopic. "Who’s That Girl" il nuovo titolo? - Madonna biopic - Gay.it

Madonna è ufficialmente tornata sulla sceneggiatura del suo biopic. “Who’s That Girl” il nuovo titolo?

Cinema - Redazione 17.7.24
Mahmood Ra Ta Ta

Mahmood vola a Orosei e balla con i cugini il nuovo singolo “Ra Ta Ta” – video

Musica - Luca Diana 15.7.24
Loredana Bertè Pazza Sanremo 2024

Sanremo 2024 è scomodo, Loredana Bertè: “Quando ti obbligano…”

Musica - Redazione Milano 28.1.24
Cremona Pride - sabato 6 luglio (Pagina FB - Perdomini Photography per Cremona Pride)

Cronaca dei cortei dal 4 al 7 luglio: l’onda dell’orgoglio LGBTIQ+ avanza impetuosa – GALLERY

News - Gio Arcuri 9.7.24
pride dell'unione terre di castelli, sabato 8 giugno

Pride dell’Unione Terre di Castelli: sabato 8 giugno

News - Redazione 12.5.24
Lady Gaga è pronta a tornare con nuova musica

Lady Gaga annuncia il ritorno: la sorpresa al termine del film sul “Chromatica Ball Tour” – VIDEO

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24