Scritte omofobe su locandina dell’Europride all’Atac

di

Appesa nella bacheca aziendale, la locandina è stata imbrattata con la scritta "indegno e blasfemo". Accanto, un volantino che inneggia all'orgoglio etero contro l'estinzione della specie umana.

CONDIVIDI
Facebook Twitter Google WhatsApp
1728 0

Imbrattato con scritte omofobe un manifesto dell’Europride appeso nella bacheca dell’Atac, l’azienda dei trasporti di Roma. A denunciare l’accaduto è stato Mauro Cioffari che oltre ad essere dipendente Atac è anche membro del Forum Queer di Sinistra Ecologia e Libertà.

Sul manifesto prima è apparsa la scritta "indegno e blasfemo" e poi è stato attaccato un foglio con questo messaggio scritto a mano: "Ritengo doveroso esprimere il mio più totale sdegno e dissenso in merito a tali "comunicazioni". E’ d’obbligo, altresì, mantenere ben saldo il rispetto verso coloro i quali hanno altri valori e pensieri a riguardo. Questo è un posto di lavoro, non un ghei praid".

Accanto alla locandine dell’Europride è anche stato affisso un volantino, questa volta stampato, che invoca "l’orgoglio etero" contro l’estinzione della specie umana. Secondo l’autore del volantino, la sopravvivenza della specie umana sarebbe "bandita dalla lobbie femminista e da quella omosessuale" e poi .

"Centinaia di migliaia di cittadini – scrive Cioffari – scenderanno in piazza, il prossimo 11 giugno, durante l’Euro Pride Roma 2011, evento patrocinato dal Comune di Roma, dalla Provincia e dalla Regione Lazio, per rivendicare pari diritti e pari dignità per le persone omosessuali e transessuali che nel nostro Paese, ancora oggi, vivono una situazione di disagio e di discriminazione". "Discriminazione e omofobia – continua il comunicato – vanno contrastati a partire dai luoghi di lavoro. E’ per questo che chiediamo al Presidente Carbonetti una condanna dell’episodio ed un gesto di solidarietà nei confronti dei dipendenti omosessuali offesi". 

Guarda una storia
d'amore Viennese.

Leggi   Il governatore Fedriga all'attacco: difenderà solo la famiglia tradizionale
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...