Tanti Auguri Heather Parisi, showgirl icona della comunità LGBT

Ballerina, showgirl, cantante e icona: questa è Heather Parisi. I nostri auguri nel giorno del suo 61esimo compleanno.

Tanti Auguri Heather Parisi, showgirl icona della comunità LGBT - heather parisi - Gay.it
5 min. di lettura

In un mondo popolato da piccole dive, Heather Parisi è la stella più brillante del firmamento delle star. Ballerina, cantante, attrice e showgirl: lei è un’artista completa, ha calcato l’onda del successo grazie alle sue qualità, destreggiandosi in un mondo di soli uomini, senza scendere a patti con nessuno e mantenendo intatta la sua integrità. Oggi, 27 gennaio, è il compleanno di Heather Parisi. 61 anni portati egregiamente. Nonostante lo scorrere del tempo, infatti, la ballerina ha conservato il suo fascino, il suo charme, quel sorriso smagliante e la sua vena anti-conformista.

Heather Parisi

Lontano dalle scene, continua a far parlare di sé attraverso i social network. Paladina dei diritti, amata e venerata come una dea dalla comunità LGBT perchè sua sostenitrice, Heather Parisi è una vera icona di moda e di stile. L’unica donna che ha attraversato a testa alta un ventennio di grandi cambiamenti politici, sociali e culturali.  Divisa tra Rai e Mediaset, deve il suo successo alla lungimiranza di Pippo Baudo.

Heather Elizabeth Parisi nasce a Los Angeles il 27 gennaio di 61 anni fa. Con sangue italiano nelle vene (il nonno era originario di un paese vicino Cosenza), è cresciuta con genitori divorziati. Già dall’età di un anno ha vissuto a Sacramento da sola con la madre. Soffrirà molto per l’assenza del padre e tornerà ad avere un rapporto con lui solo all’età di 28 anni, all’apice del successo. Tutto sommato quella della Parisi è stata un’infanzia serena. Ha vissuto nella città degli angeli fino a 13 anni, poi si trasferisce a San Francisco e infine a New York.

https://www.youtube.com/watch?v=fLOfzYma0sU

 

Heather Parisi e il primo incontro con Pippo Baudo

Qui comincia a studiare all’American Ballet. La sua carriera di ballerina e showgirl si può dire che è iniziata nell’estate del 1978. Durante una vacanza in Italia, Heather Parisi è stata notata da Franco Misera, celebre coreografo, che la presentò a Pippo Baudo. Per il conduttore è stato amore a prima vista. Ammaliato dalla bellezza di una giovane Heather, solo tempo dopo ha rivelato quanto è stato strano il primo provino della showgirl. Non avendo una coreografia pronta, la Parisi ha dovuto improvvisare, ballando sulla scrivania di Giovanni Salvi, che all’epoca era il dirigente della Rai. Tutto il resto è storia.

La sua carriera inizia ufficialmente sul finire degli anni ’70, nell’epoca degli show di prima serata e in quella della prime soubrette dagli abiti succinti e che ammiccavano di fronte la telecamera. Ed è nel 1979 che nella trasmissione Apriti Sabato, condotta da Marco Zavattini, che Heather Parisi ha ballato su un brano degli Alan Parson Project. In molti però, ritengono che il suo vero debutto è stato al fianco di Pippo Baudo e Tina Turner nello show chiamato Luna Park, in cui balla sulla musica dei New Trolls.

Amata dal pubblico per la sua bellezza e per la bravura, Heather Parisi comincia ad apparire sulle copertine di molte riviste e si guadagna il ruolo di ospite a Domenica In (all’epoca condotta da Corrado), in cui canta una canzone che farà parte del suo disco, intitolato Disco Bambina. Infatti, oltre al ruolo di ballerina, Heather Parisi è stata anche cantante, dato che la sua voce è stata usata per intonare le sigle di apertura di diversi programmi tv. Arriva poi la consacrazione con Fantastico, condotto da Loretta Goggi e Beppe Grillo, un programma che totalizzava ben 26 milioni di telespettatori. E la sigla cantata dalla Parisi ha raggiunto la prima posizione della classifica italiana.

 

E il successo intramontabile di ‘Cicale’

Gli anni ’80 sono quelli della consacrazione. Non è stato solo il decennio più iconico per la tv italiana, ma ha rappresentato per Heather Parisi l’attimo in cui è diventata una diva a tutti gli effetti. Di pari passo con la sua carriera di ballerina, grazie alla collaborazione di Claudio Cecchetto, nasce la hit Cicale. Utilizzata per la sigla di Fantastico, è diventata poi uno dei suoi più grandi cavalli di battaglia. Numero uno in classifica, si è aggiudicato il disco d’oro nella stagione 1981-1982.

E quelli sono stati gli anni di Pronto Topolino? di Teleblù e Al Paradise. Ma furono anche gli anni dei primi screzi con Lorella Cuccarini. Già ballerina che ha fatto parte della compagnia della Parisi, nel 1985 ha preso il posto di Heather a Fantastico. Da lì in poi sarebbe nata la rivalità tra le due donne. I settimanali infatti hanno cominciato a tessere una trama degna di una soap-opera, rivelando che ballerine erano amiche in studio ma nemiche dietro le quinte. Tutto fu bollato come gossip, ma le voci non si sono mai del tutto placate. Bisogna arrivare negli anni 2000, esattamente nel 2016, per alzare il velo su questa eterna rivalità che, ad oggi, pare non sia stata frutto di voci corridoio.

La carriera di Heather Parisi ha continuato a veleggiare alto anche negli anni ’90, arrivando su Mediaset conducendo Azzurro ’90 e poi Buongiorno Canale 5. E ancora Bellezze al Bagno con Giorgio Mastrota e Arriba, Arriba! Nel decennio successivo è ospite in numerosi programmi, conducendo poi Lo Zecchino D’oro. Nel 2004 interpreta se stessa in due puntate de Un Posto Al Sole, ed è ospite in due edizioni del Grande Fratello. Adesso vive ad Hong Kong ed è sposata con Umberto Maria Anzolin e ha avuto due gemelli. Una vita per la danza senza dimenticare gli affetti, ma Heather Parsi non è stata solo una donna di spettacolo. Ha avuto anche molti problemi personali legati proprio al suo successo, ed ha manifestato anche il suo interesse per la politica.

Ad esempio, durante la lavorazione della quarta edizione di Fantastico ha sofferto di bulimia (come ha rivelato a Verissimo), e nel corso del tempo si è scoperto anche il suo amore e il sostegno per la comunità arcobaleno, e l’interesse per la politica e un fronte più liberale e democratico che non sempre è stato visto di buon occhio da chi ha avuto a che fare con lei. Ma questo ha resto tale la grandezza della showgirl.

Gli anni 2000: la vena politica di Heather, i litigi con la Cuccarini e l’amore per la comunità LGBT

Un volto di Heather Parisi che è venuto fuori proprio dopo le accese discussioni in Nemicamatissima, che ha condotto insieme alla Cuccarini. Come ha confessato in un’intervista rilasciata al Corriere della Sera: nello spettacolo non è mai stato dato il giusto spazio e nessuno mi ha dato la possibilità di esprimermi. Era come se fossi una ospite. Dichiarazioni che, di fatto, hanno confermato i tanti gossip sulla rivalità storica con la Cuccarini.

Passano gli anni e i catfight si spostano sui social. Dopo un’intervista di Lorella Cuccarini nella quale ha esposto la sua posizione anti-europeista, la Parisi ha risposto definendo la collega una ballerina sovranista e non è tardata la replica dell’ex stella di Fantastico.  Noto con piacere che H. non si è tolta ancora l’auricolare. Come mai una persona che ha lasciato l’Italia per motivi che io non ricordo continua a occuparsi di problemi che non la riguardano? Questa è solo una delle taFino ad arrivare ai giorni nostri in cui la Parisi, attraverso i social, ha raccontato la sua esperienza con il Covid-19. Durante le feste di Natale ha fatto discutere un suo post su Instagram in cui ha rivelato di non volersi sottoporre al vaccino, ma non chiamatemi no-vax.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Paola e Chiara singolo estivo Festa totale

Paola e Chiara, arriva il singolo “Festa totale”: “Il nostro grido d’amore forte e libero”

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24

Leggere fa bene

Stefano Miele

Grande Fratello, chi è Stefano Miele? Stilista, amico di Tommaso Zorzi e fidanzato con un medico

Culture - Redazione 27.12.23
Brillare è vivere nella verità: intervista a Vittoria Schisano e Alessio Piccirillo - Matteo B Bianchi 31 - Gay.it

Brillare è vivere nella verità: intervista a Vittoria Schisano e Alessio Piccirillo

Culture - Federico Colombo 30.11.23
Gabriel Guevara chi è

Mare Fuori, Gabriel Guevara protagonista del remake spagnolo Mar Afuera

News - Redazione 23.4.24
Sanremo 2025, a chi affidare il dopo Amadeus? Tutti i nomi in ballo, tra ipotesi concrete e utopistiche - Sanremo 2025 - Gay.it

Sanremo 2025, a chi affidare il dopo Amadeus? Tutti i nomi in ballo, tra ipotesi concrete e utopistiche

Culture - Federico Boni 15.2.24
Fedez: "Se fossi gay lo direi, mai avuto esperienze omosessuali e mai provato attrazione per un uomo" - Fedez a Belve 1 - Gay.it

Fedez: “Se fossi gay lo direi, mai avuto esperienze omosessuali e mai provato attrazione per un uomo”

Culture - Redazione 10.4.24
Amadeus in fuga dalla Rai perché stanco delle pressioni. Volevano imporgli Povia a Sanremo - Amadeus - Gay.it

Amadeus in fuga dalla Rai perché stanco delle pressioni. Volevano imporgli Povia a Sanremo

Culture - Federico Boni 12.4.24
L'età dell'Ira, la nuova serie con Manu Rios tra omofobia e accettazione arriva su RaiPlay - leta dellira - Gay.it

L’età dell’Ira, la nuova serie con Manu Rios tra omofobia e accettazione arriva su RaiPlay

News - Redazione 14.5.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24