Ciro Guarente, l’assassino di Vincenzo Ruggiero, aveva altri due complici

Aumenta il numero delle persone coinvolte nell'omicidio e nell'occultamento del corpo del 25enne.

vincenzo ruggiero attivista gay aversa omicidio
< 1 min. di lettura

Avrebbe avuto altri due complici Ciro Guarente, l’ex militare che ha ucciso e smembrato il cadavere di Vincenzo Ruggiero, il 25enne sparito il 7 luglio e ritrovato senza vita venti giorni dopo in un garage a Ponticelli.

La procura di Napoli Nord – guidata da Francesco Greco – sarebbe infatti pronta a chiedere la misura cautelare per due persone, entrambe del napoletano ed entrambe pare coinvolte nelle fasi successive l’omicidio del giovane attivista LGBT.

Una serie di errori e contraddizioni dell’assassino hanno consentito ai carabinieri di individuare non solo lui, ma anche la persona che gli ha fornito l’arma del delitto, il pregiudicato 51enne di Ponticelli Francesco De Turris. A quanto risulta al momento dalle indagini anche i due complici individuati ora avrebbero aiutato Guarente a far scomparire il corpo del giovane.

Secondo le ultime indiscrezioni, dopo aver ucciso Vincenzo, forse in casa di Heven Grimaldi – compagna di Guarente e amica di Ruggiero – l’uomo ha chiamato diverse persone. Sotto choc, mentre realizzava ciò che aveva fatto e le conseguenze che il suo gesto avrebbe avuto, ha telefonato a una serie di persone nel suo quartiere d’origine per cercare di cancellare le tracce dell’orrore che aveva appena compiuto. Ha perso la testa, l’ex cuoco della Marina Militare e, telefono alla mano, ha composto una serie di numeri di persone che riteneva potessero aiutarlo a far sparire il corpo di Vincenzo.

Fonte: Il Messaggero

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23
mahmood nudo mahmood gay it napoli

Cosa fa Mahmood mezzo nudo in giro per Napoli

Musica - Redazione Milano 31.10.23
Napoli, derubata e stuprata ragazza trans: "Ho paura, temo ripercussioni" - stupro - Gay.it

Napoli, derubata e stuprata ragazza trans: “Ho paura, temo ripercussioni”

News - Redazione 15.1.24
aggressione-omofoba-andria

Perse un occhio dopo aggressione omofoba, condannato a sei anni l’aggressore

News - Redazione 31.10.23
hiv stigma arcigay

Indagine Stigma Stop sulla comunità LGBTIQA+: le identità meno visibili riportano stato di salute e psicologico più bassi

Corpi - Gay.it 14.11.23
Chiara Ferragni e i ciondoli di beneficenza LGBTIAQ+, cosa ci ha detto CIG Arcigay Milano - Love Fiercely il progetto di Chiara Ferragni per celebrare lamore egualitario - Gay.it

Chiara Ferragni e i ciondoli di beneficenza LGBTIAQ+, cosa ci ha detto CIG Arcigay Milano

News - Lorenzo Ottanelli 5.2.24
gioco videogame lgbt queer_

Natascia Maesi, presidente Arcigay: “Il gioco è sempre più tentativo di cambiare la realtà”

Culture - Matteo Lupetti 17.4.24