DDL Zan, Cerno: “Io unico senatore gay e non ho votato, testo tardo-medievale, già vecchio e malfatto”

"Lo hanno proclamato intoccabile, come se Zan fosse Mosè e il suo ddl fossero le tavole della legge dettate dal dio dei gay".

DDL Zan, Cerno: "Io unico senatore gay e non ho votato, testo tardo-medievale, già vecchio e malfatto" - Tommaso Cerno - Gay.it
2 min. di lettura

Ex direttore dell’Espresso ed ex dirigente nazionale Arcigay, Tommaso Cerno è senatore della Repubblica dal 2018, quando venne eletto tra le fila del Partito Democratico, poi salutato per strizzare l’occhio a Italia Viva, approdare tra i banchi del Gruppo Misto e ritrovato a inizio 2021, quando vota la fiducia al Governo e torna nel Pd. Intervistato da Libero, il 46enne Cerno ha rivendicato con orgoglio il suo non voto nei confronti del DDL Zan, impallinato mercoledì scorso dalle destre e dai franchi tiratori. “Unico gay dichiarato del Senato“, Cerno non ha partecipato al voto perché a suo dire il DDL Zan è un “testo tardo-medievale, già vecchio, malfatto“. Un’assenza, quella del senatore, tutt’altro che inedita. Si contano 410 presenze di Cerno a Palazzo Madama su 6.950 votazioni.

Ho ripetuto in tutte le salse che quel testo aveva molti difetti, che rischiava di istituire un grottesco e sbagliato reato di opinione, che poteva essere migliorato“, ha sottolineato il senatore. “Invece lo hanno proclamato intoccabile, come se Zan fosse Mosè e il suo ddl fossero le tavole della legge dettate dal dio dei gay. Mi hanno escluso da qualsiasi tavolo sulla questione, nonostante io sia l’unico gay dichiarato di Palazzo Madama, perché contestavo il merito della legge e la linea dem del tutto o niente“, ha continuato Cerno. “Sono arrivati persino a telefonare alle trasmissioni tv che mi invitavano, per dissuaderle. Mercoledì ho chiesto di intervenire in aula e mi è stato detto che era un dibattito solo procedurale e non serviva. Si sono comportati da omofobi, loro che si dipingono come omofili“.

Cerno racconta di una telefonata che Zan gli avrebbe fatto, prima del voto decisivo di mercoledì, chiedendogli aiuto: “Ma ormai c’era poco da aiutare: il risultato era scritto, e del tutto prevedibile. Arrivati al voto, ho comunicato che non avrei partecipato, per evitare di passare per boicottatore a voto segreto“. Anche sul numero esatto di franchi tiratori, Cerno ha un suo pallottoliere che evidenzierebbe ‘traditori’ in arrivo dal partito guidato da Enrico Letta: “Il Pd dice 16, Matteo Renzi dice 40, secondo me qualcosa di meno. Per stare certi direi 31, visto che so chi sono i 15 del centrodestra che hanno votato con il Pd a sostegno del ddl, e 16 più 15 fa trentuno. Ora Enrico Letta dà tutta la colpa a Renzi, ma anche se tutti quelli di Italia viva avessero votato col centrodestra, non hanno certo quei numeri. Molti franchi tiratori venivano dal Pd: alcuni perché condividevano le mie critiche al testo, altri perché molto cattolici e quindi contrari in toto“.

Ma Cerno è un fiume in piena, tanto da criticare l’atteggiamento complessivo tenuto da Partito Democratico sul DDL Zan. “L’unica cosa che gli importava non era avere una buona legge, ma avere una bandierina con il marchio Pd. Si sono appesi al feticcio di una legge al ribasso, nata vecchia e scritta male, hanno raccontato che avevano i voti, e il risultato si è visto. La destra ha fatto quel che aveva annunciato, con qualche senatore che ha votato dall’altra parte. La sinistra ha fatto la sinistra, e si è spaccata. Ora scoprono che sull’elezione del capo dello Stato ci sarà il mercato delle vacche: forse devono provare ad eleggere un gay“. Conclusione sul perché il Pd si sia affidato a Zan: “Mah, cosa le devo dire, siamo tutti finocchi ma qualcuno è più finocchio degli altri“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 29.10.21 - 17:41

Definirlo Giuda è da codice penale e quindi solo una domanda : ma quando a Montecitorio il testo sottoposto a Palazzo Madama è stato approvato , tutti i dubbi che sono emersi dove erano? Che dicano almeno una , solo una cosa che volevano cambiare!

Trending

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Powell, Pascal e Kenworthy - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Powell, Pascal e Kenworthy

Corpi - Redazione 24.7.24
Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico? - grindr olympic - Gay.it

Parigi 2024, hanno bloccato Grindr nel villaggio Olimpico?

News - Redazione 24.7.24
Roma Pestaggio Coppia Gay Siti In

“Guarda sti fr*c*” non è omofobia? Sit-in mercoledì 24 e polemiche sul pestaggio alla coppia gay di Roma, dopo che gli indagati respingono l’accusa

News - Redazione 22.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24

Continua a leggere

Marilena Grassadonia Intervista Elezioni Europee 2024 Verdi e Sinistra Italiana

Europee 2024, intervista a Marilena Grassadonia: “Pace, ambiente, battaglie transfemministe e del movimento LGBTQIA+”

News - Federico Boni 16.5.24
meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24
Alessandra Mussolini difende il Pride e critica il governo Meloni: "Faccia passi avanti sui diritti, cose invereconde sull'aborto" - Alessandra Mussolini - Gay.it

Alessandra Mussolini difende il Pride e critica il governo Meloni: “Faccia passi avanti sui diritti, cose invereconde sull’aborto”

News - Redazione 17.6.24
irlanda-gestazione-per-altri

Irlanda: il governo di centrodestra depenalizza e regola la gestazione per altri. Il DDL Varchi sempre più inapplicabile a livello europeo

News - Francesca Di Feo 4.7.24
milano-transfobia-consiglio-comunale

Milano, transfobia in Consiglio Comunale da parte del consigliere Lega Samuele Piscina – LINGUAGGIO FORTE

News - Francesca Di Feo 4.3.24
Salvini a Belve: "Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno" (VIDEO) - Salvini a Belve - Gay.it

Salvini a Belve: “Sui gay io e Vannacci abbiamo idee diverse. Non posso dare lezioni di morale a nessuno” (VIDEO)

News - Redazione 3.4.24
Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all'Europarlamento - Alessandro Zan - Gay.it

Alessandro Zan, è boom preferenze. Quasi 180.000 voti, eletto all’Europarlamento

News - Redazione 10.6.24
triptorelina-tavolo-tecnico-schillaci-roccella

Triptorelina, l’Italia di Meloni all’attacco: ecco il tavolo tecnico per “valutare” la somministrazione in ambito di affermazione di genere

Corpi - Francesca Di Feo 26.3.24