Borgonovo: “Se Putin avesse voluto fare la guerra ai gay avrebbe invaso il Muccassassina e non l’Ucraina” – VIDEO

Anche Pietro Senaldi, condirettore di Libero, ha rilanciato questa tesi: “Se Putin volesse fare una battaglia contro i gay invaderebbe la California, Milano, non certo Kiev”.

ascolta:
0:00
-
0:00
Borgonovo: "Se Putin avesse voluto fare la guerra ai gay avrebbe invaso il Muccassassina e non l'Ucraina" - VIDEO - Francesco Borgonovo e Monica Cirinnà - Gay.it
2 min. di lettura

Nell’ultima puntata di Dritto e Rovescio, andata in onda ieri sera su Rete4, si è affrontato anche la dichiarata omotransfobia russa, con il Patriarca Kirill, capo della Chiesa Ortodossa, che ha giustificato l’invasione Ucraina parlando di occidente schiavo dell’Orgoglio LGBTQ.

Ospite in studio il solito Francesco Borgonovo, vicedirettore de LaVerità che al cospetto di Monica Cirinnà ha precisato come “anche in Ucraina non è che ci sia tutta questa tolleranza“, per poi dare una lettura tutta sua sull’invasione russa del Paese: “Se Putin avesse voluto fare la guerra ai gay avrebbe invaso il Muccassassina e non l’Ucraina, e non mi risulta che l’abbia fatto“. Testuale. Come se la guerra putiniana alla comunità LGBT russa non sia da tempo e concretamente iniziata, con leggi omotransfobiche e repressive.

Pietro Senaldi, condirettore di Libero, ha incredibilmente rilanciato questa tesi: “Se Putin volesse fare una battaglia contro i gay invaderebbe la California, Milano, non certo Kiev”. “È tutta una cosa ideologica, noi abbiamo in testa solo i diritti dei gay. I diritti gay sono una parte dei diritti umani. La sopravvivenza del genere umano per me ha un valore più alto rispetto ai diritti gay“.

In studio anche Yuri Guaiana, senior campaigns manager di All Out che ha ricordato il suo arresto in Russia, nel 2017. 5 anni or sono Guaiana venne fermato a Mosca mentre consegnava firme per la liberazione degli omosessuali imprigionati in Cecenia.

Nel 2017 sono stato arrestato perché volevo consegnare 2 milioni di firme per chiedere alle autorità russe di assicurare alla giustizia i responsabili di quanto stava avvenendo in Cecenia“, ha ricordato l’attivista. “Sono stato arrestato io e 5 altri attivisti russi. Camminavo con delle scatole di cartone con dentro dei fogli. Passaporto regolare. 4 camionette con 30 militari ci hanno preso, sono stato detenuto per svariate ore e successivamente espulso. Io non posso più tornare in Russia“.

Monica Cirinnà, da tempo assente dal piccolo schermo, ha invece parlato di una guerra che a suo dire la Russia perderà. “Gli ucraini stanno difendendo i valori dell’Occidente, che non è soltanto un luogo geografico. È uno stato di diritto, uguaglianza, libertà. Il luogo in cui i diritti umani, civili e sociali sono uniti e rispettati nello stesso modo. La dignità della persona presente nella nostra Costituzione, che anche gli ucraini stanno difendendo. Perché dove  c’è lo stato di diritto c’è la possibilità di pretendere il rispetto per la propria dignità. Per tutte le dignità, anche per chi crede nella famiglia tradizionale, che io rispetto. Ma chiedo rispetto e dignità anche per le altre famiglie, che grazie a Dio da quando c’è la mia legge esistono“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
La Rappresentante di Lista, "Paradiso" è il nuovo singolo

La Rappresentante di Lista ci porta in “Paradiso” con il nuovo singolo. Ascolta l’anteprima

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Angelina Mango Marco Mengoni

Angelina Mango ha in serbo una nuova canzone con Marco Mengoni e annuncia l’album “poké melodrama” (Anteprima Gay.it)

Musica - Emanuele Corbo 18.4.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Continua a leggere

Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori” - Russia arrestate due donne per un bacio social e costrette alle scuse pubbliche - Gay.it

Russia, arrestate due donne per un bacio e costrette alle scuse pubbliche: “Nuocete alla psiche dei minori”

News - Redazione 19.2.24
Russia, il regime di Putin durerà almeno fino al 2030. Vinte le elezioni farsa con l'88% dei voti - cover Putin1 - Gay.it

Russia, il regime di Putin durerà almeno fino al 2030. Vinte le elezioni farsa con l’88% dei voti

News - Redazione 18.3.24
Russia LGBT - terapia riparativa

Russia: “curare le persone LGBTI”, smascherati 12 enti che operano indisturbati tra abusi fisici, sessuali e psicologici

Corpi - Francesca Di Feo 5.3.24
Russia, Putin vieta ai minori i Mini Pony perché LGBTQIA+ e si ricandida alle elezioni del 2024 - Vladimir Putin Miny Pony 3 - Gay.it

Russia, Putin vieta ai minori i Mini Pony perché LGBTQIA+ e si ricandida alle elezioni del 2024

News - Redazione 11.12.23
russia-repressione

Russia, nuova ondata repressiva verso comunità LGBTQIA+ e dissidenti politici

News - Francesca Di Feo 21.11.23
Russia LGBTQI+ Repressione 2023 - foto di Politico.com (2015)

Russia, irruzione della polizia nei bar e club LGBT di Mosca, arresti

News - Redazione Milano 2.12.23
Russia elezioni 2024 Cecenia Vladimir Putin Ramzan Kadyrov

Russia, la Cecenia dell’omocausto ha dato a Putin un plebiscito mai visto

News - Francesca Di Feo 18.3.24
bielorussia-omosessualita-pedofilia-zoofilia

La Bielorussia paragona le identità LGBTQIA+ a pedofili e zoofili: saranno punibili col carcere duro

News - Francesca Di Feo 12.4.24