Egitto, Grindr invia un segnale di pericolo ai suoi utenti: “Abbiate cautela”

Mentre la polizia usa le chat per arrestare le persone LGBTQIA+, l'app manda uno statement ufficiale.

ascolta:
0:00
-
0:00
grindr-480x320
grindr-480x320
2 min. di lettura

In Egitto la polizia egiziana sta adescando persone LGBTQIA+ sulle dating apps per poi arrestarle e torturarle.

Lo scorso 31 Gennaio BBC News ha rilasciato un video inchiesta, che riporta atti di violenza e torture su più membri della comunità e denuncia quella che è una vera e propria persecuzione.

Martedì 23 Marzo,  Grindr – app d’incontri gay più famosa del mondo – ha rilasciato uno statement ufficiale come ‘warning sign’ ai suoi utenti: “Siamo stati avvertiti che la polizia egiziana sta attivamente arrestando persone gay, bi, e trans sulle piattaforme digitali” scrive il comunicato ufficiale.

Grindr specifica che la polizia si avvale di account fake, anche prendendo controllo dei profili di user reali, dopo avergli confiscato il telefono: “Per favore abbiate grande cautela, sia online che offline” continua il comunicato “Anche con quegli account che in passato sono stati verificati”.

Stando ad una ricerca di Pink News, ad oggi sono state arrestate fino a 150 persone.

Seppur in Egitto l’omosessualità non è considerata un reato, la legge n. 10 del 1961, detta “legge sulla depravazione”, autorizza le forze dell’ordine a perseguitare le persone LGBTQIA+ sulla base di quei comportamenti considerati “depravati” secondo la costituzione.

Numerosi utenti dichiarano alla testata americana di non sentirsi più al sicuro, di uscire di casa solo se accompagnati in macchina, e che il costante scrutinio sta avendo serie ripercussioni sulla loro salute mentale e fisica: “Sono davvero preoccupato che se esco di casa, vengo trucidato come un pollo” commenta un utente anonimo a Pink News.

Human Rights Watch dichiara che né Grindr né le altre piattaforme social, come Instagram o Facebook, stanno facendo abbastanza per proteggere i propri utenti.

Tuttavia, un portavoce di Grindr riporta a Pink News che l’app starebbe collaborando con organizzazioni internazionali per garantire giustizia safe space a tutta comunità LGBTQIA+ egiziana.

Il rappresentate dichiara alla rivista: “I nostri cuori sono con la nostra comunità in Egitto”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lorenzo Zurzolo Prisma La Storia

Lorenzo Zurzolo tra James Franco ne “Gli Squali”, e Martin Scorsese nel film di Julian Schnabel “La mano di Dante”

Cinema - Mandalina Di Biase 12.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Kylie Minogue, Bebe Rexha e Tove Lo

Kylie Minogue: il singolo ‘My Oh My’ con Bebe Rexha e Tove Lo è un “usato sicuro”, ma funziona – AUDIO

Musica - Emanuele Corbo 11.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024 - queer lion story - Gay.it

Queer Lion, tutti i vincitori del Leone LGBTQIA+ aspettando Venezia 2024

Cinema - Federico Boni 12.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Deputata ugandese chiede la castrazione per i gay, gli USA le negano il visto per recarsi all'ONU - Sarah Achieng Opendi - Gay.it

Deputata ugandese chiede la castrazione per i gay, gli USA le negano il visto per recarsi all’ONU

News - Redazione 7.3.24
Foto: MARTIN BUREAU

Grindr si fa più inclusivo per le persone trans* (ma è già polemica!)

News - Redazione Milano 8.2.24
Brenda Biya, dopo il coming out la figlia del presidente del Camerun si augura che la legge omofoba possa essere abolita - Brenda Biya - Gay.it

Brenda Biya, dopo il coming out la figlia del presidente del Camerun si augura che la legge omofoba possa essere abolita

News - Redazione 11.7.24
ghana-legge-anti-lgbt-ghana

Ghana, l’esito dell’iter legislativo sulla legge anti-gay potrebbe arrivare entro aprile

News - Francesca Di Feo 19.4.24
congo-legge-anti-lgbt

Congo, avanza una proposta di legge anti-LGBTIQ in chiave anti-Occidentale

News - Francesca Di Feo 31.5.24
Yemen, 9 uomini condannati a morte tramite “crocifissione e lapidazione” per presunta sodomia - crocifissione - Gay.it

Yemen, 9 uomini condannati a morte tramite “crocifissione e lapidazione” per presunta sodomia

News - Redazione 28.3.24
orban ungheria

Come l’Ungheria è diventata illiberale, Orban e l’attacco alla democrazia

News - Lorenzo Ottanelli 1.2.24
Mahmood Tuta Gold Remake Video Still I Rise Nairobi

Mahmood, per ‘Tuta Gold’ ecco il remake video dei bambini di Nairobi

Musica - Mandalina Di Biase 28.3.24