Egitto, Grindr invia un segnale di pericolo ai suoi utenti: “Abbiate cautela”

Mentre la polizia usa le chat per arrestare le persone LGBTQIA+, l'app manda uno statement ufficiale.

ascolta:
0:00
-
0:00
grindr-480x320
grindr-480x320
2 min. di lettura

In Egitto la polizia egiziana sta adescando persone LGBTQIA+ sulle dating apps per poi arrestarle e torturarle.

Lo scorso 31 Gennaio BBC News ha rilasciato un video inchiesta, che riporta atti di violenza e torture su più membri della comunità e denuncia quella che è una vera e propria persecuzione.

Martedì 23 Marzo,  Grindr – app d’incontri gay più famosa del mondo – ha rilasciato uno statement ufficiale come ‘warning sign’ ai suoi utenti: “Siamo stati avvertiti che la polizia egiziana sta attivamente arrestando persone gay, bi, e trans sulle piattaforme digitali” scrive il comunicato ufficiale.

Grindr specifica che la polizia si avvale di account fake, anche prendendo controllo dei profili di user reali, dopo avergli confiscato il telefono: “Per favore abbiate grande cautela, sia online che offline” continua il comunicato “Anche con quegli account che in passato sono stati verificati”.

Stando ad una ricerca di Pink News, ad oggi sono state arrestate fino a 150 persone.

Seppur in Egitto l’omosessualità non è considerata un reato, la legge n. 10 del 1961, detta “legge sulla depravazione”, autorizza le forze dell’ordine a perseguitare le persone LGBTQIA+ sulla base di quei comportamenti considerati “depravati” secondo la costituzione.

Numerosi utenti dichiarano alla testata americana di non sentirsi più al sicuro, di uscire di casa solo se accompagnati in macchina, e che il costante scrutinio sta avendo serie ripercussioni sulla loro salute mentale e fisica: “Sono davvero preoccupato che se esco di casa, vengo trucidato come un pollo” commenta un utente anonimo a Pink News.

Human Rights Watch dichiara che né Grindr né le altre piattaforme social, come Instagram o Facebook, stanno facendo abbastanza per proteggere i propri utenti.

Tuttavia, un portavoce di Grindr riporta a Pink News che l’app starebbe collaborando con organizzazioni internazionali per garantire giustizia safe space a tutta comunità LGBTQIA+ egiziana.

Il rappresentate dichiara alla rivista: “I nostri cuori sono con la nostra comunità in Egitto”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Foto: SchiDechDaily

Parità di genere nella Preistoria? Le donne erano cacciatrici come gli uomini (e anche meglio!)

News - Redazione Milano 20.2.24
glaad-gaming-report

Il 17% dellǝ appassionatǝ di videogames è queer, ma l’industria ci rappresenta? Il rapporto di GLAAD

Culture - Francesca Di Feo 14.2.24
Marco Mengoni e Mahmood una canzone insieme

Marco Mengoni e Mahmood, una canzone insieme

Musica - Mandalina Di Biase 23.2.24
Sentenza Bari due mamme Gay.it

Tribunale di Roma, sì alla trascrizione del certificato estero con due mamme

News - Redazione 26.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Paolo Camilli

Paolo Camilli: “La mia omosessualità? L’ho negata fino alla morte con me stesso” – intervista

Culture - Luca Diana 23.2.24

Hai già letto
queste storie?

adam di marco

Adam Di Marco di White Lotus fa impazzire uomini e donne sulle dating apps

News - Redazione Milano 28.8.23
Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda - Johannesburg Pride 2023 - Gay.it

Johannesburg Pride 2023, in migliaia per sostenere la comunità LGBTQIA+ dell’Uganda

News - Redazione 30.10.23
Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per "omosessualità" - Indonesia fustigazione gay - Gay.it

Yemen, 13 persone condannate ad esecuzione pubblica per “omosessualità”

News - Redazione 9.2.24
Venezuela, 33 uomini arrestati in una spa gay - carcere - Gay.it

Venezuela, 33 uomini arrestati in una spa gay

News - Redazione 5.9.23
orban ungheria

Come l’Ungheria è diventata illiberale, Orban e l’attacco alla democrazia

News - Lorenzo Ottanelli 1.2.24
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
africa-comunita-lgbtqia-amnesty-international

Africa, la comunità LGBTQIA+ “verso l’estinzione”: il rapporto di Amnesty International

News - Francesca Di Feo 12.1.24
ghana-cardinale-contro-disegno-di-legge-omofobo

Ghana, il Cardinale Turkson contro la legge anti-LGBTQI+: “L’omosessualità andrebbe capita, non criminalizzata”

News - Francesca Di Feo 29.11.23