Egitto, due manifestanti LGBT liberi su cauzione

La lotta giudiziaria contro le autorità egiziane per liberare gli attivisti LGBT registra una piccola vittoria.

egitto
< 1 min. di lettura

I due attivisti erano tra le persone arrestate in Egitto dopo il caso della bandiera rainbow al concerto dei Mashrou Leila.

Sarah Hegazy e Ahmed Alla, 28 e 21 anni, sono stati rilasciati dopo aver pagato una cauzione di duemila sterline egiziane, circa 93 euro a testa. Sono due degli attivisti LGBT fermati durante i rastrellamenti avvenuti in Egitto negli ultimi mesi.

L’inasprimento della repressione da parte delle forze di sicurezza è avvenuto in rappresaglia alla bandiera arcobaleno che era stata sventolata pubblicamente il 22 settembre durante un concerto della band libanese Mashrou Leila, il cui cantante è dichiaratamente omosessuale. A seguito di quell’episodio il gruppo è stato bandito dall’Egitto e si sono verificati almeno 27 arresti.

Egitto
La bandiera rainbow comparsa durante il concerto dei Mashrou Leila.

Sebbene in Egitto non vi sia una legge che punisce esplicitamente l’omosessualità, l’autorità giudiziaria ricorre spesso a diverse tipologie di reato contro la morale per perseguire la comunità LGBT del Paese.

Al momento, precisa l’agenzia Reutersnon si conosce il destino processuale dei due manifestanti, che insieme agli altri detenuti della comunità LGBT sono stati linciati dai media locali come “agenti provocatori contro la morale”, “traditori sovvenzionati da potenze straniere” e infine “terroristi tanto quanto l’Isis”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Artur Dainese, Isola dei Famosi 2024

Isola dei Famosi 2024, la storia di Artùr Dainese: “A 16 anni sono venuto in Italia. Mi sentivo solo”

Culture - Luca Diana 16.4.24
Marcella Bella e l'etichetta di "icona gay". A Belve non sa cosa significhi LGBT: "Lesbiche, gay, travestiti?" (VIDEO) - Marcella Bella a Belve - Gay.it

Marcella Bella e l’etichetta di “icona gay”. A Belve non sa cosa significhi LGBT: “Lesbiche, gay, travestiti?” (VIDEO)

Culture - Redazione 16.4.24
Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24

Leggere fa bene

governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un'aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO) - Da Se Zna Serbia - Gay.it

Serbia, attivisti LGBTQIA+ in piazza dopo un’aggressione omofoba da parte della polizia (VIDEO)

News - Redazione 8.3.24
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23
Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno - Arcigay Livorno - Gay.it

Lorenzo Gasperini, ex consigliere leghista condannato per diffamazione contro Arcigay Livorno

News - Redazione 8.3.24
Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: "Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans" - Jamie Lee Curtis - Gay.it

Jamie Lee Curtis contro l’omobitransfobia in nome della religione: “Amore e umanità sono il centro della comunità gay e trans”

Culture - Federico Boni 10.11.23
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24