Elezioni 2022, la divisione tra maschi e femmine ostacola il voto delle persone trans* e non binarie

"Alcune persone transgender a causa di questo si astengono dal votare", ha denunciato Francesco Cicconetti. Ecco la dichiarazione standard da stampare e portare con sè per chiedere di porre fine a simile violenza.

ascolta:
0:00
-
0:00
registro di genere milano monica romano
registro di genere milano monica romano padova bologna lecce venezia
2 min. di lettura

Gay.it aveva denunciato la cosa un mese fa, nell’intervista a Christian Leonardo Cristalli: i seggi elettorali ragionano ancora secondo uno schema di genere binario. E infatti oggi chiunque sia andato a votare, ai seggi avrà trovato la solita, insensata divisione tra maschi e femmine, che di fatto obbliga le persone trans* e non binarie ad un vero e proprio outing, come denunciato da Monica Cirinnà.

“Ho votato e ho portato con me una dichiarazione scritta con la quale ho chiesto di mettere a verbale che la divisione dei registri elettroali per maschi e femmine va superata”, ha denunciato la madre delle unioni civili. “È un ostacolo all’esercizio del voto delle persone trans e non binarie che, in questo modo, sono costrette a fare coming out. Si potrebbero, invece, dividere elettrici ed elettori in ordine alfabetico in base al cognome. Come succede altrove. Nessuno dovrebbe sentirsi discriminato, mai. Soprattutto quando esercita un diritto fondamentale come votare. Potete farlo anche voi, se volete”.

Duro anche Francesco Cicconetti, influencer: “Io da un anno e mezzo ho ricevuto i documenti rettificati, perciò non avrò sicuramente problemi di alcun tipo ai seggi. Per moltə però la situazione è diversa. Molte persone transgender non hanno ancora i documento rettificati e ai seggi dovranno come sempre mettersi in fila in base al loro nome anagrafico, non con poco disagio. E’ un outing in senso letterale, siamo costrettə a spiegare perché le nostre sembianze differiscano dai documenti, siamo obbligatə a dire “sono una persona trans”; non c’è nulla di vergognoso nella nostra identità, ma in quanto tale dovrebbe essere tutelata da privacy e nessuno dovrebbe avere l’obbligo di raccontare cose tanto personali”.

Alcune persone transgender a causa di questo si astengono dal votare“, ha proseguito Cicconetti. “Eppure il voto dovrebbe essere libero e garantito in ogni modo, perché è di tuttə”.

In tal senso, gruppo trans ha lanciato una campagna ad hoc, con una dichiarazione standard da stampare e portare con sè (come fatto da Cirinnà, per l’appunto), per chiedere di mettere a verbale la vostra volontà tramite il seguente virgolettato:

Il/la/* sottoscritto/a/* [nome e cognome] desidera venga messo a verbale come la suddivisione in file, liste, registri per genere o per sesso sia discriminatoria e lesiva nei confronti delle persone trans, di genere fluido, non binarie, o di tutte le identità che non si riconoscono nella dicotomia uomo-donna e che non vengono pertanto considerate e rispettate nella propria autodeterminazione. Le procedure di voto ai seggi elettorali con file, liste o registri suddivisi in “uomini e donne”, come previsto da art.5 del DPR n°223 del 20 marzo 1967, costringono persone transgender e non binarie a coming out forzati circa la propria privacy e la rivelazione di dati sensibili che possono esporle alla possibilità di divenire bersaglio di ostilità, discriminazioni, violenza in virtù della propria identità di genere.

Un appello che si rivolge non solo alla comunità trans e non-binaria, ma a qualsiasi elettore/elettrice.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
arbo 26.9.22 - 12:45

E' veramente brutale dare sempre ragione alle persone per abbandonarle a se stesse anche quando andrebbero aiutate, come si fa con chi si considera deficiente e troppo stupido per provare a ragionare. La filosofia di gay.it e' diventata "Sei confuso o confusa? Arrangiati, per quanto ce ne frega tu sei davvero Napoleone e la notte ti trasformi in Cenerentola. Tie', statte contento, e adesso vattene a schwanculo!" Poi alla fine le persone normali a cui questi individui vengono associati ( senza alcun motivo tranne che per ragioni a caso tipo che non sono etero ) vengono buttati tutti nello stesso mucchio di scardinati che non devono avere nessun altro problema a cui pensare e non possono essere presi sul serio. Figurati se qualcuno che e' pienamente convinto di qualcosa si fa dei problemi quando viene contraddetto da estranei. Il miglior aiuto per chi e' disperato nel farsi notare e ha bisogno di attenzioni continue non e' certo essere sempre assecondato o assecondata. Si diventa adulti anche ricevendo dei no.

Trending

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24
parma pride 2024 intervista

Intervista a Parma Pride 2024: “Nutriamo l’amore! Le unioni civili sono un ripiego”

News - Gio Arcuri 14.5.24
15 persone famose che non sapevi fossero non binarie - 10 persone famose che non sapevi fossero non binarie - Gay.it

15 persone famose che non sapevi fossero non binarie

Corpi - Gio Arcuri 13.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24

Hai già letto
queste storie?

Aleksander Miszalski al cracovia pride

Polonia, il nuovo sindaco di Cracovia si unirà al Pride e isserà la bandiera rainbow sul Municipio

News - Francesca Di Feo 10.5.24
The People's Joker (2024)

Joker transgender è reale! Guarda il trailer della rivoluzionaria parodia di Vera Drew, VIDEO

Cinema - Redazione Milano 7.3.24
george-lori-schappel-siamesi-morte

Addio a Lori e George Schappell, lǝ più longevǝ gemellǝ siamesi al mondo: uno di loro era trans

News - Francesca Di Feo 15.4.24
Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese - Lucy Clark - Gay.it

Lucy Clark nella Storia come prima allenatrice trans del calcio femminile inglese

Corpi - Redazione 2.2.24
animali-trans

16 specie di animali trans* che fanno tremare i transfobici e le loro argomentazioni

Corpi - Francesca Di Feo 15.4.24
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme - Roma sindaco Gualtieri - Gay.it

Roma, il sindaco Gualtieri registra altri due atti di nascita formati all’estero di figlie di due mamme

News - Redazione 22.4.24