Festa del Cinema di Roma 2020, Estate 85 di François Ozon vince il Premio del Pubblico

Été 85 di François Ozon, tormentata storia d’amore tra due ragazzi, si è aggiudicato il “Premio del Pubblico BNL” alla quindicesima edizione della Festa del Cinema di Roma.

Festa del Cinema di Roma 2020, Estate 85 di François Ozon vince il Premio del Pubblico - estate 85 - Gay.it
3 min. di lettura

https://www.youtube.com/watch?v=b237RIT8bwc

Il pubblico di Roma ha premiato Estate 85 di François Ozon come miglior film della Festa del Cinema 2020, arrivata oggi alla sua conclusione dopo 10 giorni di proiezioni, conferenze stampa, incontri in presenza e a distanza. Un’edizione anomala, inevitabilmente segnata dal Coronavirus che è tornato con una seconda ondata a travolgere il Paese. Un’edizione che verrà ricordata per il documentario su Papa Francesco, che ha fatto il giro del mondo grazie alle sue parole sulle unioni civili, per il ritorno in Italia di John Waters e a diversi film a tematica LGBT. Ammonite con una Kate Winslet da Oscar, Supernova con due strepitosi e innamorati Colin Firth e Stanley Tucci, e per l’appunto questo ‘Été 85‘, atteso in concorso al Festival di Cannes prima che la Croisette ammainasse la bandiera dinanzi alla pandemia.

Il film di Ozon, faticosamente bilanciato tra prima parte ‘romantica’ e seguito in versione crime con discutibili svolte di scrittura, è ambientato nell’estate del 1985, l’estate dei sedici anni del protagonista Alexis, che mentre si trova in vacanza in una cittadina balneare sulle coste della Normandia si salva dall’annegamento grazie a un atto eroico del diciottenne David: Alexis ha appena incontrato l’amico che ha sempre sognato di avere. Anzi, molto più di un amico, perché tra i due scatta immediatamente una travolgente passione. Ma la tragedia, puntuale, è dietro l’angolo…

Festa del Cinema di Roma 2020, Estate 85 di François Ozon vince il Premio del Pubblico - ETE 85 2 - Gay.it

Estate ’85 (qui la nostra recensione) è tratto dal romanzo “Danza sulla mia tomba” di Aidan Chambers.

Ho letto il romanzo da cui è tratto il film nel 1985, quando avevo diciassette anni, e l’ho adorato“, ha confessato Ozon. “Il libro sembrava parlare personalmente all’adolescente che ero. Mi piacque così tanto che, quando iniziai a dirigere cortometraggi, mi dicevo sempre: “Se un giorno farò un lungometraggio, sarà un adattamento di questo romanzo”. In tutti questi anni non ho girato questo film perché in realtà volevo soprattutto vederlo, esserne lo spettatore! Ed ero sicuro che qualcun altro l’avrebbe fatto, magari un regista americano. Ma, con mia grande sorpresa, non è mai successo. Questa storia ha avuto bisogno di tempo per maturare in me, affinché sapessi come raccontarla. Alla fine sono rimasto fedele al romanzo nella sua struttura narrativa. Ho adattato il contesto della storia alla Francia e l’ho trasferita al tempo in cui ho letto il libro. Nel film c’è sia la realtà del libro, sia il mio ricordo di come mi sono sentito a leggerlo per la prima volta“. Protagonisti del film, che arriverà in Italia con Academy Two, Félix Lefebvre, Benjamin Voisin, Philippine Velge, Valeria Bruni Tedeschi, Melvil Poupaud, Isabelle Nanty e Laurent Fernandez.

Nato nel 1967 a Parigi, François Ozon si è laureato in cinema all’università Panthéon-Sorbona e ha frequentato i corsi di regia alla scuola La Fémis. È un regista cinefilo che ha esplorato diversi generi, l’esplodere delle passioni e lo scontro con le norme sociali, viaggiando spesso nell’anima femminile. Nel 1998 il suo primo lungometraggio, Sitcom – La famiglia è simpatica, seguito da titoli spesso presentati a Cannes, Venezia o Berlino, come Gocce d’acqua su pietre roventi (Teddy Award per il miglior lungometraggio a Berlino, tratto da una pièce di Rainer Werner Fassbinder), i film della trilogia del lutto (Sotto la sabbia, Il tempo che resta, Il rifugio), Swimming Pool, CinquePerDue – Frammenti di vita amorosa, 8 donne e un mistero (mix di generi che riunisce diverse generazioni di attrici francesi), Angel – La vita, il romanzo (la sua prima produzione in lingua inglese), Ricky – Una storia d’amore e libertà, Potiche – La bella statuina, Nella casa (European Film Award per la sceneggiatura e Premio Fipresci a Toronto), Giovane e bella, Una nuova amica, Frantz, Doppio amore, Grazie a Dio (Gran premio della giuria a Berlino).

Festa del Cinema di Roma 2020, Estate 85 di François Ozon vince il Premio del Pubblico - ete 85 - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale - Dario e Giorgio - Gay.it

100% Italia, Dario e Giorgio sono tornati per Il Torneo dei Campioni. E volano in semifinale

News - Redazione 17.4.24
Jakub Jankto coming out

Jakub Jankto: “Agli altri calciatori gay dico di fare coming out. Non abbiate paura, non succede nulla”

Corpi - Redazione 17.4.24
Marco Mengoni per un noto brand di gioielli

Marco Mengoni è un gioiello, ma la verità è che tutti guardano un’altra cosa

Musica - Emanuele Corbo 10.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
BigMama Concertone Primo Maggio 2024

BigMama inarrestabile diventa conduttrice per il Concertone del Primo Maggio

Musica - Emanuele Corbo 15.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Estranei - All of Us Strangers, recensione. Andrew Scott e Paul Mescal nel nuovo meraviglioso film di Andrew Haigh - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei – All of Us Strangers, recensione. Andrew Scott e Paul Mescal nel nuovo meraviglioso film di Andrew Haigh

Cinema - Federico Boni 30.10.23
Saltburn, recensione. Barry Keoghan e Jacob Elordi tra sesso, bugie e satira sociale - Saltburn Jacob Elordi - Gay.it

Saltburn, recensione. Barry Keoghan e Jacob Elordi tra sesso, bugie e satira sociale

Cinema - Federico Boni 19.10.23
festival di cinema gay in italia e queer culture

Rassegne e festival italiani di cinema LGBTIAQ+ e cultura queer che nel 2024 dovresti conoscere

Cinema - Redazione 1.2.24
Ferzan Ozpetek lancia Nuovo Olimpo: "Io non racconto gay o etero, racconto le persone come sono fatte, senza censure" - Nuovo Olimpo di Ozpetek - Gay.it

Ferzan Ozpetek lancia Nuovo Olimpo: “Io non racconto gay o etero, racconto le persone come sono fatte, senza censure”

Cinema - Federico Boni 22.10.23
Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe - Sessp 16 - Gay.it

Tutto ciò che mai avremo: Saltburn, la queerness e l’ossessione di classe

Cinema - Federico Colombo 2.1.24
Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024 - Teddy Award 2024 film - Gay.it

Berlino 2024, tutti i film queer in corsa per il Teddy Award 2024

Cinema - Federico Boni 22.2.24
Bruce LaBruce The Visitor Berlinale - Gay.it

La rivoluzione queer è una liberazione, Bruce LaBruce con ‘The Visitor’ alla Berlinale

Cinema - Redazione Milano 21.2.24