Georgia, l’estrema destra all’assalto del Pride di Tbilisi. Evento cancellato, critiche alla polizia – VIDEO

Migliaia di manifestanti hanno distrutto tutto, bruciando le bandiere rainbow. "È stato un attacco organizzato dal governo georgiano e dal gruppo violento putinista contro la democrazia", hanno denunciato gli organizzatori.

ascolta:
0:00
-
0:00
Georgia, l'estrema destra all'assalto del Pride di Tbilisi. Evento cancellato, critiche alla polizia - VIDEO - TbilisiPride - Gay.it
3 min. di lettura

Un weekend di Orgoglio, scontri e paura in Georgia. A Tbilisi l’atteso Pride è stato infatti annullato, dopo che migliaia di esponenti di Alt-Info, organizzazione di estrema destra georgiana, hanno assaltato palco e installazioni montate per l’evento. Si parla di circa 2/5000 manifestanti estremisti, che si sono scontrati con la polizia in tenuta antisommossa. Una volta sul posto hanno dato fuoco alle bandiere rainbow, saccheggiando l’area e distruggendo tutto quello che trovavano.

Attimi di terrere con la polizia costretta ad evacuare gli attivisti LGBTQIA+, letteralmente circondati dagli estremisti di destra. Gli organizzatori sono stati così costretti ad annullare il Pride, chiedendo ai georgiani di rimanere a casa, perché a rischio incolumità. Alt-info, non contenta, ha annunciato una seconda manifestazione davanti al Parlamento.

Due anni fa il Tblisi Pride venne annullato sempre a seguito di un attacco da parte di esponenti dell’estrema destra. Quasi 50 giornalisti rimasero feriti, incluso il cameraman Aleksandre Lashkarava, tragicamente morto sei giorni dopo essere stato brutalmente picchiato.

In una dichiarazione ufficiale relativa agli incidenti di sabato, il Tbilisi Pride ha criticato le forze dell’ordine per non aver “utilizzato la forza e misure proporzionali contro gli aggressori“. Gli organizzatori hanno affermato che la polizia non è riuscita a disperdere i manifestanti di destra “costringendo” i partecipanti al Pride a dover “lasciare l’area“.

Il Tbilisi Pride ritiene che l’attacco sia stato “un’operazione ben pianificata orchestrata congiuntamente” dal Ministero degli affari interni della Georgia e dal gruppo di estrema destra affiliato alla Russia Alt Info.

Questo è stato un attacco organizzato del governo georgiano e del gruppo violento putinista contro la democrazia, i diritti umani e le persone innocenti che vogliono godere dei diritti fondamentali garantiti dalla costituzione”. “Speriamo che tutti quelli che considerano la violenza inaccettabile e che vogliono vedere la Georgia avanzare sul suo cammino democratico ed europeo condannino gli eventi che si sono svolti oggi ed esprimano solidarietà“.

Il vice ministro degli interni Alexander Darakhvelidze ha sostenuto che l’area in cui si sarebbe dovuto tenere il Tbilisi Pride era difficile da sorvegliare. A suo dire gli estremisti omobitransfobici avrebbero così trovato il modo di aggirare la sicurezza per “entrare nell’area dell’evento“.

L’odio nei confronti della comunità LGBTQ+ rimane diffuso in Georgia, ancora oggi fortemente influenzata dalla chiesa ortodossa. La scorsa settimana il Patriarcato della Chiesa ortodossa georgiana ha chiesto al Paese di adottare una legge nei confronti della “propaganda LGBTQ+”.

Il partito Dream, al governo del Paese, sostiene tacitamente gruppi anti-LGBTQ+ e nazionalisti, oltre ad alimentare l’omobitransfobia. Rémy Bonny, direttore esecutivo della ONG LGBTQ+ Forbidden Colours, ha sottolineato come i Paesi dell’UE dovrebbero “aprire immediatamente le loro porte” agli organizzatori del Tbilisi Pride.

Le loro vite sono in pericolo“, ha scritto Bonny. “Migliaia di teppisti anti-LGBTIQ stanno dando loro la caccia. Le autorità georgiane non sono in grado di fornire sicurezza”.

Salome Zourabichvili, prima presidente donna della Giorgia in carica dal 2018, ha condannato la polizia per non aver protetto il Pride di Tbilisi e il partito Dream per non aver “condannato i propri seguaci” che hanno perpetuato la violenza contro la comunità queer.

Il partito al governo non è riuscito a condannare i propri seguaci, che diffondono apertamente discorsi di odio e incitamento alla violenza”, ha scritto Zourabichvili su Twitter. “È un peccato per un Paese che per secoli ha fatto della tolleranza la propria identità”.

Il 3 marzo 2022 il primo ministro Irakli Garibashvili ha firmato la domanda di adesione all’Unione europea che è stata inviata alla Presidenza del Consiglio dell’Unione europea.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24

Leggere fa bene

Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Grecia, l'accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO) - Kyriakos Mitsotakis - Gay.it

Grecia, l’accorato discorso del premier conservatore Mitsotakis prima del voto sul matrimonio egualitario (VIDEO)

News - Federico Boni 16.2.24
Roberto Menia di Fratelli d'Italia in Senato irride Macron: "Femmineo con pruriti muscolari" (VIDEO) - Roberto Menia di Fratelli dItalia in Senato irride Macron - Gay.it

Roberto Menia di Fratelli d’Italia in Senato irride Macron: “Femmineo con pruriti muscolari” (VIDEO)

News - Redazione 20.3.24
Savona Pride 2024: sabato 1° giugno - savonapride 1 - Gay.it

Savona Pride 2024: sabato 1° giugno

News - Redazione 26.3.24
Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento - Parigi rainbow Pride - Gay.it

Francia, il ministro della giustizia si scusa per le leggi omofobe passate. Primo via libera al risarcimento

News - Redazione 14.3.24
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” - VIDEO - Roberto Vannacci - Gay.it

Vannacci, papabile capolista Lega alle europee: “L’omosessualità dipende dal condizionamento sociale” – VIDEO

News - Redazione 16.1.24
vittorio menozzi gay iti mirko brunetti grande fratello

Grande Fratello, omofobia su Vittorio Menozzi, le battute di Mirko e Marco

Culture - Francesca Di Feo 1.12.23