Ucraina: la prima giornalista di guerra transgender si arruola nell’esercito dei foreign fighters

Sarah Ashton-Cirillo è così diventata un simbolo di unione tra paesi, culture e ideali.

ascolta:
0:00
-
0:00
Ucraina: la prima giornalista di guerra transgender si arruola nell'esercito dei foreign fighters - giornalista di guerra transgender ucraina - Gay.it
3 min. di lettura

Quella in Ucraina è la prima guerra, in Europa, ad essere documentata in tempo reale sulle varie piattaforme social a livello globale. Un video, in particolare, aveva attirato l’attenzione della stampa internazionale, ovvero quello girato da Sarah Ashton-Cirillo, prima giornalista di guerra transgender.

Qui, si vede un razzo dell’artiglieria russa colpire un palazzo proprio davanti all’hotel di Ashton-Cirillo, causando danni incalcolabili nell’area circostante e un profondo cambio di prospettiva nel cuore della giornalista.

La mia mente e il mio cuore hanno subito una metamorfosi: non stavo più documentando la guerra, ero direttamente coinvolta nel conflitto”.

In Ucraina, Sarah ha assistito in prima persona alle tragedie della guerra, stretto rapporti con i volontari civili e i soldati, e toccato con mano la quotidianità di un paese sotto attacco. Ed è proprio questa esperienza in prima persona ad aver convinto la giornalista a diventare foreign fighter.

Ora parte dell’esercito estero come medico di guerra e combattente ibrida, la quarantacinquenne statunitense è ferma sulla propria decisione e impegnata al 100% nella liberazione dell’Ucraina occupata.

“Se avessi saputo, nove mesi fa, che avrei preso questa decisione, probabilmente non sarei partita” ha spiegato la giornalista sul suo blog personale. “Ma proprio perché ormai ho fatto questa scelta, voglio andare avanti, e concentrarmi sui valori che ho iniziato a fare miei”.

Ucraina: la prima giornalista di guerra transgender si arruola nell'esercito dei foreign fighters - giornalista di guerra transgender ucraina 2 - Gay.it

Da giornalista a combattente straniera in Ucraina

Sarah è giornalista di guerra dal 2015. La proposta di documentare il conflitto Russia-Ucraina in prima persona, quindi, non è stata per lei una sorpresa.

Prima di arrivare in Ucraina, la giornalista era preparata a dover affrontare i possibili ostacoli all’ingresso del paese per via della sua identità come persona transgender. Si è quindi recata prima a Berlino, per poi dirottare verso il paese in guerra, pronta a dover provare la propria identità al confine Ucraino.

Ma, in meno di un’ora dal suo arrivo, il paese è stato pronto ad accoglierla in una delle città più martoriate dal conflitto, Kharkiv – e poi a Zolochiv.

Qui, Ashton-Cirillo è stata testimone delle inenarrabili tragedie della guerra, provando a raccontarle attraverso un reportage continuo sul proprio blog, su Twitter e come freelance sulla testata giornalistica LGBTQ Nation.

Il suo focus principale è stato fin da subito la condizione dei rifugiati LGBTQIA+ ucraini, e sulla violenza dell’esercito russo verso i cittadini queer in Ucraina. Ma anche il costante – seppur lento – progredire delle politiche pro-LGBTQIA+ nel paese.

Durante la sua attività, Sarah ha coltivato rapporti con civili e militari, offrendosi come volontaria per la consegna di viveri e beni di prima necessità, e diventando presto coordinatrice dei volontari stranieri nella città di Zolochiv.

Poi, la svolta: ad agosto, Ahston-Cirillo smette di scrivere per LGBTQ Nation e si dedica completamente alla sua attività come volontaria. Il suo impegno nella scrittura si sposta a report e raccomandazioni al governo Ucraino sulle condizioni dell’esercito straniero.

Ucraina: la prima giornalista di guerra transgender si arruola nell'esercito dei foreign fighters - giornalista di guerra transgender ucraina 5 - Gay.it

L’Ucraina in guerra e il cambio di prospettiva verso le persone LGBTQIA+

L’Ucraina non è sicuramente conosciuto come il paese più tollerante sul suolo Europeo in materia di diritti LGBTQIA+. Tuttavia, Ashton-Cirillo ha dichiarato di non aver mai subito alcun tipo di discriminazione a causa della sua identità di genere durante la sua permanenza, e ha riportato significativi passi avanti in questo senso.

Il paese, come moltissimi altri nell’Europa dell’est, ha una lunga storia di oppressione verso la comunità LGBTQIA+. Eppure, negli ultimi anni, l’Ucraina è diventata un modello per gli altri paesi del blocco, seppur con alcuni limiti.

E, secondo la giornalista, i progressi fatti in tempo di guerra non verranno cancellati quando questa sarà finita.

Non ho subito alcuna discriminazione come soldatessa trans in Ucraina” ha dichiarato. “I metri di giudizio sono altri: i tuoi valori, il tuo coraggio e la tua determinazione. Sono fedele all’Ucraina come se fossi nata qui”.

Ucraina: la prima giornalista di guerra transgender si arruola nell'esercito dei foreign fighters - giornalista di guerra transgender ucraina 4 - Gay.it

Un ponte tra gli Stati Uniti e l’Ucraina

Inizialmente, Ashton-Cirillo ha dichiarato di non aver compreso a fondo il proprio ruolo come ponte tra le forze armate statunitensi e quelle ucraine.

La realizzazione è arrivata durante una conferenza tenuta a Capitol Hill a dicembre, quando la giornalista è stata invitata a parlare della propria esperienza e incoraggiata a trasmettere un messaggio di unione tra i due paesi al suo ritorno in Ucraina. E viceversa.

Il succo della questione è che l’esercito Ucraino ha affidato a me, un’americana, il compito di parlare per loro a Washington. Nel bel mezzo della guerra. E non solo sono un’americana, ma sono anche transgender”.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24

Continua a leggere

Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
Cecilia Gentili Interview photographed by Oscar DIaz_

Dio e il corpo transgender, il funerale di Cecilia Gentili diventa un momento di orgoglio queer e i cattolici si indignano

Culture - Mandalina Di Biase 27.2.24
Glamorous, Miss Benny e Michael Hsu Rosen sono una coppia anche nella vita reale? - GLAMOROUS 110 Unit 00895RC - Gay.it

Glamorous, Miss Benny e Michael Hsu Rosen sono una coppia anche nella vita reale?

Culture - Redazione 23.1.24
Castel Volturno: gruppo di donne trans schiavizzava e sfruttava altre ragazze trans

Un gruppo di donne trans schiavizzava altre ragazze trans: 11 arresti

News - Francesca Di Feo 28.3.24
HUNTER SCHAFER

Hunter Schafer è stata arrestata per una protesta pro-Palestina

News - Redazione Milano 28.2.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
J.K. Rowling centro stupri anti-trans* Gay.it

Nuova bufera su J.K. Rowling, accusata di negazionismo dell’Olocausto nei confronti delle persone trans

News - Federico Boni 15.3.24
transgender foto da truhout

Novembre mese della consapevolezza Transgender, perché è importante

Corpi - Redazione Milano 1.11.23