Hacker israeliani sabotano sito pro-LGBT libanese con insulti omofobi

Il presidente dell'associazione: "Mai un attacco del genere prima d'ora".

Hacker israeliani sabotano sito pro-LGBT libanese con insulti omofobi - israele - Gay.it
2 min. di lettura

Un attacco del genere non ci era mai capitato”: a dirlo è Omar Fattal, presidente di LebMASH, un’associazione operante in Libano a favore della comunità LGBT. Il loro sito è stato preso di mira da alcuni hacker israeliani e adesso in home campeggiano insulti rivolti agli omosessuali. Ma cosa è successo esattamente?

LebMASH (Lebanese Medical Association for Sexual Healt) è un’associazione fondata e ufficialmente riconosciuta nel 2014 in Libano, nella quale operano dottori, psichiatri e psicologi libanesi. L’obiettivo dell’associazione è di sensibilizzare persone comuni e medici circa la marginalizzazione di persone gay e trans in Libano sul tema della salute.

Poche settimane dopo il lancio della prima campagna sulla salute sessuale nel Paese orientale confinante con Siria e Israele il sito dell’associazione è però stato preso di mira: alcuni hacker lo hanno messo fuori uso e hanno piazzato in bella vista la scritta Fuck off homos con hashtag come #FuckPalestine e #FuckLebanon. Gli hacker sono israeliani: “State fuori da Israele, è un ordine” si legge, con una bandiera di Israele sotto a sventolare.

Hacker israeliani sabotano sito pro-LGBT libanese con insulti omofobi - lebmash hack - Gay.it

Il presidente di LebMASH ha raccontato al magazine StepFeed: “Avevamo già ricevuto messaggi negativi su Facebook in passato, ma mai un attacco del genere”. E ha aggiunto: “Siamo davvero delusi del fatto che – chiunque ci abbia attaccato – non ha avuto il coraggio di contattarci direttamente per discutere di ogni eventuale differenza di opinione”.

LebMASH è una piccola organizzazione che opera con poco budget e un attacco di tali proporzioni costringerà gli attivisti a mettere mano ai risparmi per rimettere in rete il sito, rendendolo al contempo più sicuro.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
lionspqr 8.4.17 - 4:33

La notizia mi sembra MOLTO strana, perché in Israele il mondo GLBT gode di una tolleranza e di salvaguardie legali sconosciute in tutto il resto del Medio Oriente: dal riconoscimento del matrimonio alle adozioni. Questo non vuol dire che non ci siano singoli casi di intolleranza, ma sono veramente l'eccezione.

    Avatar
    Le Spy 8.4.17 - 9:19

    Va beh, anche in Sudafrica ci sono matrimoni, adozioni e specifiche norme contro la discriminazione eppure si potrebbe dire che le persone LGBT se la passano peggio lì che qui. Ahimè la legge tutela il cittadino solo sulla carta...

Trending

Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Hiv sentenza Bari su U uguale U Gay.it

U = U, sentenza storica, assolto un uomo accusato di aver trasmesso l’Hiv: se non è rilevabile non si può trasmettere

Corpi - Daniele Calzavara 28.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Lessons in Tolerance, la prima commedia ucraina contro l'omofobia esce al cinema tra plausi e proteste - Lessons in Tolerance film - Gay.it

Lessons in Tolerance, la prima commedia ucraina contro l’omofobia esce al cinema tra plausi e proteste

Cinema - Federico Boni 28.2.24
Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote - Angelina Mango - Gay.it

Eurovision 2024, Angelina Mango vola secondo i bookmakers. Le ultime quote

News - Redazione 23.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

And Just Like That 3, Sara Ramirez licenziata perché ha criticato Israele ed espresso sostegno ai palestinesi? - and just like that - Gay.it

And Just Like That 3, Sara Ramirez licenziata perché ha criticato Israele ed espresso sostegno ai palestinesi?

Serie Tv - Redazione 19.1.24
incontro-ambasciata-americana-diritti-lgbt

Condizioni della comunità LGBTIQ+ in Italia, così l’alleato USA è stato informato

News - Francesca Di Feo 29.9.23
palestina lgbtiq

Commozione per le storie d’amore e lutto della comunità LGBTQIA+ palestinese su Queering The Map

News - Francesca Di Feo 24.10.23
Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati - Sessp 10 - Gay.it

Arte e queerness: intervista a Elisabetta Roncati

Culture - Federico Colombo 29.12.23
madonna israel palestine

Madonna: quell’amore gay “proibito” tra un palestinese e un israeliano – VIDEO

Musica - Redazione Milano 13.10.23
africa lgbt

Storia di un mondo al contrario, così i diritti LGBTIQ+ spaccano il mondo

News - Giuliano Federico 6.12.23
israele

Israele mi ha tradito?

News - Giuliano Federico 28.10.23
israele palestina queer satira

Studenti queer anti-Israele irrisi nel feroce sketch satirico – VIDEO

News - Redazione Milano 8.11.23