Hunter Schafer risponde alle accuse di essere anti-non binary

L'attrice di Euforia si è ritrovata al centro di una polemica dopo aver messo like a dei post apparentemente contro le persone trans non medicalizzate.

ascolta:
0:00
-
0:00
Hunter Schafer non è anti non binary
Hunter Schafer
2 min. di lettura

Le polemiche sulla comunità LGBTQIA+ sono sempre all’ordine del giorno, e spesso anche all’interno della comunità stessa.

Ne sa qualcosa Hunter Schafer, modella e attrice di Euphoria, catapultata al centro di una polemica sui social che l’avrebbero definita contro le persone non binarie. Il polverone si è alzato dopo che Schafer avrebbe messo mi piace e commentato  con tre punti esclamativi dei post su Instagram incentrati sulla differenza tra persone trans medicalizzate e persone trans non medicalizzate: il post avrebbe direttamente accusato la seconda categoria come colpevole delle recenti procedure del governo americano che riterrebbero non necessaria alcuna assistenza sanitaria alla comunità trans (come se il problema non provenisse da fuori, ma direttamente all’interno): “Spero che le persone non binarie che hanno lottato per non considerare più le identità trans delle condizioni mediche che includessero disforia, siano felici ora che hanno vinto e gli stati repubblicani hanno iniziato ad essere d’accordo con voi” scriveva il post, specificando che le persone trans “non binarie non hanno lo stesso lusso di giocare in giro come loro”.

Il post ha generato un’ondata di polemiche, e l’apparente supporto di Schafer non ha fatto altro che ferire e colpire buona parte del fandom. Ma nelle ultime ore l’attrice non ha esitato a fornire ulteriori spiegazioni, chiarendo la sua posizione: “Già che ci sono, non nutro assolutamente nessun odio verso le persone non binarie” ha scritto l’attrice su Instagram “Mi sono ritrovata d’accordo con il post di un’altra ragazza che ha puntualizzato come ci sia uno sbilancio tra la visibilità e lo spazio preso da persone non binarie e donne trans binarie (in particolare quelle nere o che sono dovute ricorrere al sex work per sopravvivere)“. Ha concluso Schafer: “Non sono una persona trans medicalista, e la mia ideologia riguardo la transessualità non ha a che vedere con il transmedicalismo, o alcun disprezzo verso le persone non binarie“.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Hunter (@hunterschafer)

Il post ha ricevuto un milione di likes, tra commenti di gente ancora indignata verso Schafer per aver manifestato supporto ad un post “espressamente transmedicalista” che ha messo le persone non binarie sullo stesso piano dei leader di centro-destra, e chi ha commentato che “nessuna persona trans sana (che esce regolarmente all’aria aperto) ha davvero pensato di perdere la testa per quei tre punti esclamativi“.

Leggi anche: Persone trans* med e HIV, uno studio per migliorare cure e qualità della vita

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
David Utrilla - da 37 anni vive con Hiv

A volte dimentico di avere l’Hiv: la nostra serie per raccontare l’importanza dell’equazione U=U

Corpi - Daniele Calzavara 2.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24

Leggere fa bene

Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l'abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel - Echo foto - Gay.it

Echo, la regista Sydney Freeland spiega come il suo essere donna trans l’abbia aiutata a girare la serie Disney Marvel

Serie Tv - Redazione 11.1.24
Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans: “La gente spesso si dimentica di noi”. VIDEO - Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans - Gay.it

Papa Francesco ha invitato a pranzo in Vaticano un gruppo di donne trans: “La gente spesso si dimentica di noi”. VIDEO

News - Redazione 21.11.23
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24
chi-segna-vince-jaiyah-saelua

“Chi segna vince”, la storia della prima donna transgender a giocare in una nazionale di calcio

Corpi - Francesca Di Feo 11.1.24
salerno transgender

Salerno, ecco l’Ambulatorio di Medicina di Genere per persone transgender e non binarie: intervista

Corpi - Francesca Di Feo 10.11.23
Jacob Elordi Frankestein Giullermo Del Toro

Jacob Elordi sarà Frankenstein nel 2024, cosa sappiamo del cult queer diretto da Guillermo Del Toro.

Cinema - Redazione Milano 8.1.24
L'attrice transgenere Hunter Schafer e lo sviluppatore di videogiochi Hideo Kojima di Kojima Productions, con cui collabora per il videogioco horror OD realizzato insieme al regista Jordan Peele

Hunter Schafer diventa protagonista del videogioco horror di Jordan Peele e Hideo Kojima

Culture - Matteo Lupetti 12.12.23
Carmen Madonia in 'Something You Said Last Night' (2022)

Something You Said Last Night, e la banale quotidianità di una millennial trans

Cinema - Riccardo Conte 6.1.24