INNAMORATEVI DEL DOTTORE

Arcigay realizza, con l'Istituto Superiore di Sanità, materiali per l'aggiornamento professionale dei medici, per migliorare il rapporto coi pazienti gay. Serve la collaborazione di tutti. Ecco come.

INNAMORATEVI DEL DOTTORE - dottore1 - Gay.it
3 min. di lettura

BOLOGNA. «La ginecologa mi ha chiesto: “Lei è sessualmente attiva?”. “Sì”.

INNAMORATEVI DEL DOTTORE - dottore paziente6 - Gay.it

“Che anticoncezionali dunque usa?”. Io, da lesbica, non sapevo come rispondere… Perché assumere che essere attiva sessualmente, per un donna, significa essere necessariamente penetrata da un uomo?» (Maria, 34 anni, insegnante, Napoli).
L’esperienza di Maria è frequente e contraddistingue la nostra condizione di gruppo minoritario inserito in una società generale che, fondata acriticamente su schemi di vita eterosessuale, tende a riprodurli nella realtà di ogni giorno dando luogo al c.d. ‘pregiudizio eterosessista’. I comportamenti e le relative aspettative, le istituzioni, le stesse scienze – tra cui quella medica – spesso risentono di questo assunto di base. Talvolta la frizione tra modello presupposto e caso concreto non è subito evidente; altre volte si esplica invece in situazioni violente che ‘lasciano il segno’, in modo consapevole (atti intenzionalmente discriminatori) o no (discriminazione indiretta, discriminazione istituzionale).

INNAMORATEVI DEL DOTTORE - dottore paziente2 - Gay.it

Il racconto di Giulio ne è un esempio: «Il medico un giorno mi ha detto: “Se fosse per me, marchierei a fuoco AIDS sul culo di tutti i ‘froci’, li marchierei tutti”. Non sapeva che anch’io ero gay, pensava probabilmente di dire una cosa simpatica, ‘da bar’. Abitavo in un piccolo paese e lui era l’unico medico di famiglia. Mi sentivo malissimo ogni volta che dovevo andare nel suo ambulatorio. Non gli ho mai detto né chiesto nulla» (Giulio, 43 anni, impiegato, Pordenone). Il diritto dei cittadini e delle cittadine/pazienti omosessuali alla salute ed alla parità di trattamento viene messo a dura prova in un contesto di questo tipo.
Al fine di migliorare la situazione esistente e di valorizzare al contempo le competenze relazionali e professionali del personale medico, Arcigay sta realizzando, grazie ai fondi messi a disposizione dall’Istituto Superiore di Sanità, una serie di materiali di aggiornamento professionale atti a favorire una presa in carico equa, non discriminatoria, consapevole e professionale dei pazienti omosessuali. Entro questa estate verranno redatti e distribuiti sul territorio: un breve manuale di linee-guida sul rapporto tra medico e pazienti omo-bisessuali ed un CD-rom contenente vari approfondimenti sullo stesso tema.

INNAMORATEVI DEL DOTTORE - dottore paziente5 - Gay.it

Quella gay-lesbica è una popolazione a rischio dal punto di vista sanitario? Vi sono specificità nel loro quadro clinico e nei bisogni? Gli omosessuali sono tutti uguali tra di loro? Quale approccio nei confronti dell’AIDS? Sono necessari dei servizi ad hoc? A questi e ad altri interrogativi verrà data risposta, pur con la consapevolezza che quanto auspicato non è un trattamento speciale per gay e lesbiche, ma, più in generale, un’assistenza sanitaria sensibile alle differenze individuali, un approccio ‘centrato sul paziente’.
Arcigay chiede di collaborare all’opera, per inserire nel materiale in preparazione delle brevi testimonianze sul rapporto tra cittadini e cittadine/pazienti gay e lesbiche e operatori sanitari; interventi come quelli di Maria e Giulio possono infatti contribuire ad illuminare la realtà da punti di vista inediti e ricchi di vissuto. Chiunque abbia storie – belle o brutte, piccole o grandi – da raccontare, può scrivere all’indirizzo e-mail: salute.glb@libero.it

di Raffaele Lelleri

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

@giorgiominisini_

Giorgio Minisini contro gli stereotipi: perché essere maschio alfa, quando puoi stare bene? – L’intervista

Corpi - Riccardo Conte 21.2.24
Amici 23, tutti gli allievi al Serale

Amici 23, da Dustin a Holden: tutti gli allievi al Serale

Culture - Luca Diana 25.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming - film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 26 febbraio/3 marzo tra tv generalista e streaming

News - Federico Boni 26.2.24
Olivia Rodrigo in bad idea right? (2023)

Olivia Rodrigo è la rockstar (e attivista) che meritiamo: il suo Guts Tour contro le leggi anti-aborto

Musica - Riccardo Conte 26.2.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24

Hai già letto
queste storie?

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali - Sessp 11 - Gay.it

L’oblio oncologico è legge: un dialogo con l’attivista Laura Marziali

Corpi - Federico Colombo 28.12.23
salerno transgender

Salerno, ecco l’Ambulatorio di Medicina di Genere per persone transgender e non binarie: intervista

Corpi - Francesca Di Feo 10.11.23
reparto-endocrinologia-messina-persone-trans

Arcigay Messina denuncia: inadeguatezze nel servizio per persone trans al Reparto Endocrinologia del Policlinico

News - Francesca Di Feo 18.9.23
THE GENDER SPECTRUM COLLECTION

Regno Unito, transfobia in ospedale: donne trans bandite dai reparti femminili

Corpi - Redazione Milano 4.10.23
uomini-transgender-gravidanza

Uomini transgender e gravidanza, perché parlare di rischi? Parola al dottor Converti, presidente di Amigay

News - Francesca Di Feo 24.1.24
napoli-arcigay-im-queer-any-problem

Napoli, scontro interno tra associazioni LGBTIAQ+, Arcigay accusa il collettivo I’m Queer Any Problem?

News - Francesca Di Feo 1.2.24
vaiolo-delle-scimmie-firenze

Firenze, 11 casi confermati di vaiolo delle scimmie, ma nessun allarmismo: la situazione è sotto controllo

Corpi - Francesca Di Feo 2.2.24
hiv stigma arcigay

Indagine Stigma Stop sulla comunità LGBTIQA+: le identità meno visibili riportano stato di salute e psicologico più bassi

Corpi - Gay.it 14.11.23