Video

Kim Petras: “Felice che ci siano più artistə trans che vengono presə sul serio. Non voglio essere l’ultima”

L'artista tedesca è riuscita ad abbattere le resistenze transfobiche dell'industria discografica. "Ho dimostrato a tutti che è possibile. Ora devono accettarlo".

ascolta:
0:00
-
0:00
2 min. di lettura

Prima cantante dichiaratamente trans* a vincere un Grammy grazie ad “Unholy”, Kim Petras è tornata a parlare delle sfide che ha dovuto superare per riuscire a farcela all’interno dell’industria musicale, a lungo transfobica.

Sono così stanca di sentirmi dire che la mia salute e la mia sicurezza contano meno rispetto a quelle delle persone cis, perché sono diversa, a differenza delle innocenti e normali persone cis“, ha detto a Billboard. Petras ha ricordato la lunghissima gavetta, iniziata nei locali LGBTQI+, con un’infinità di porte in faccia prese solo e soltanto perché donna trans.

Prima era come, ‘Oh, i gay la adorano’, ma la gente non mi voleva nelle loro canzoni. Non ottenevo mai l’approvazione del budget. È stato difficile… e ora diversi artisti mi stanno chiedendo di collaborare e di entrare in studio insieme a loro“.

L’atteggiamento dell’industria musicale nei confronti degli artisti trans è cambiato in modo significativo negli ultimi cinque anni, ha confessato Kim. “Quando a inizio carriera ho provato a firmare per le etichette più importanti, dicevano ‘Quale sarà la sua base di fan? Come la commercializziamo? Non c’è posto per te’. Poi sono andata nei locali gay e mi sono costruita una solida base di fan. Ho dimostrato a tutti che è possibile. Ora devono accettarlo. Sono felice che ci siano più artistə trans che vengono presə sul serio. È solo che non voglio essere l’ultima“.

Petras ha ringraziato alcune delle sue dinività pop, come Cher, Madonna e Lana Del Ray.

Le donne della musica pop erano le mie uniche amiche al liceo”, per poi aggiungere che le hanno dato la forza di cambiare e “vivere la mia vita in modo autentico“. Agli ultimi Grammy Petras ha voluto ringraziare sua madre, perché “cresciuta vicino a un’autostrada nel nulla della Germania. Mia madre ha creduto che fossi una ragazza e non sarei qui senza di lei, il suo sostegno e quello di tutti che hanno creduto in me fino a questo punto.”

Nel corso del Billboard Women In Music 2023, Kim ha presentato live il suo ultimo singolo, “brrr”, uscito a gennaio dopo “If Jesus Was a Rockstar”. Petras chiuderà il World Pride di Sydney con un concerto ad hoc.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Sottolineavano ovunque quanto fossi diventata grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Mahmood: "Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi"

Mahmood: “Sono stato un ragazzino cicciotello per niente cool, ma più libero e sicuro di chi sono oggi”

Musica - Emanuele Corbo 22.5.24
Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d'America (VIDEO) - Queer Planet Official Trailer - Gay.it

Queer Planet, il trailer del doc sugli animali LGBTI+ scatena i conservatori d’America (VIDEO)

News - Redazione 21.5.24

Continua a leggere

Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23
Elliot Page: "Hollywood è tossica. La comunità LGBTQIA+ non è una nicchia" - close to you 01 - Gay.it

Elliot Page: “Hollywood è tossica. La comunità LGBTQIA+ non è una nicchia”

Cinema - Redazione 19.3.24
star-t-trans-visibility-night-torino (5)

Star.T, le stelle della visibilità trans* illuminano il Cinema Massimo di Torino alla Trans Visibility Night

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Hari Nef sarà la leggendaria icona trans Candy Darling nel biopic prodotto da John Cameron Mitchell - Hari Nef Candy Darling - Gay.it

Hari Nef sarà la leggendaria icona trans Candy Darling nel biopic prodotto da John Cameron Mitchell

Cinema - Federico Boni 27.3.24
Paper Mario, il remake Nintendo ripristina l'identità trans originale di Vivian - Paper Mario il remake Nintendo ripristina lidentita trans originale di Vivian - Gay.it

Paper Mario, il remake Nintendo ripristina l’identità trans originale di Vivian

Culture - Redazione 23.5.24
x-politiche-deadnaming-misgendering

X reintroduce le politiche di moderazione contro deadnaming e misgendering

News - Francesca Di Feo 6.3.24
Candy Darling, 1971. © Jack Mitchell.

Chi era Candy Darling, l’icona trans* degli anni ’70

Culture - Riccardo Conte 27.4.24
Consumo di contenuti p0rn0 con persone trans nel mondo - dati forniti da Pornhub

L’Italia è la nazione che guarda più p0rn0 con persone trans*

News - Redazione Milano 20.4.24