La Chiesa d’Inghilterra apre alle persone transessuali

I sacerdoti potranno battezzarle nuovamente e in modo simbolico, utilizzando per la cerimonia il nome da loro scelto.

chiesa anglicana
2 min. di lettura

Svolta importante per la Chiesa d’Inghilterra, che ha deciso di accogliere senza discriminazioni le persone transessuali. Le nuove linee guida dettate dalla chiesa sono rivoluzionarie, andando contro i dettami dello Stato del Vaticano. Difatti, mentre al tempo del Sinodo i cardinali si strappavano le vesti per la presenza del termine LGBT nel documento finale, i sacerdoti della Chiesa anglicana potranno celebrare anche un secondo battesimo, in una cerimonia simile ma dall’alto significato, anche simbolico. 

Un’apertura che dimostra l’accettazione di una persona transgender anche con un nome e un sesso diversi da quello indicato nel certificato di nascita. Le nuove regole permettono difatti una seconda cerimonia, per avere così un riconoscimento ufficiale e pubblico di appartenenza e fede nella Chiesa d’Inghilterra. Ma non si ferma qui: ci si aspetta che il sacerdote incontri il fedele prima di battezzarlo, per capire il percorso personale che ha portato a termine, scoprendo le esperienze e le situazioni che ha dovuto affrontare nel corso degli anni.

L’importanza del nome

La cerimonia del secondo battesimo è simbolica, ma verranno comunque usati acqua e olio santi, come prevedono le regole. I sacerdoti potranno anche regalare una bibbia al neo battezzato o alla neo battezzata, che dovrà avere inciso il nome prescelto. “Le persone transessuali non sono diverse da qualsiasi altro gruppo sociale e per questo i ministri dovrebbero evitare ogni tipo di stereotipo spiegano le linee guida, che richiedono ai sacerdoti di rivolgersi alla persone con il pronome che desidera. 

A motivare questa importanza nel nome, i sacerdoti anglicani spiegano che anche gli apostoli avevano deciso per loro un nome diverso da quello affidatogli alla nascita, ed è uso comune anche per alcune suore e frati. Per non parlare del nome ufficiale che sceglie il papa al momento della sua elezione.

Netta distanza dalla Chiesa cattolica

Questa svolta segna una differenza abissale tra le due chiese. Oltre all’apertura ai transgender, la Chiesa anglicana permette anche alle donne di diventare sacerdoti e indipendentemente dal sesso hanno la possibilità di sposarsi. Infine, la dottrina anglicana non permette ancora il matrimonio tra coppie dello stesso sesso, ma accetta la loro benedizione.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura) - Gloria bacio gay - Gay.it

Gloria e la felice rappresentazione di una coppia gay, con annesso bacio da unione civile (senza censura)

Culture - Federico Boni 28.2.24
Eurovision 2024 Eden Golan October Rain

Boicottare Eurovision 2024 e la partecipazione di Israele? “October rain” di Eden Golan va esclusa?

Musica - Redazione Milano 27.2.24
Francesco Panarella

Francesco Panarella e il morbo di Kienbock: “Recitare mi ha salvato la testa”

Culture - Luca Diana 28.2.24
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
Alberto De Pisis

Alberto De Pisis, tra carriera, amori e speranze per il futuro: “Mi piacerebbe diventare papà” – intervista

Culture - Luca Diana 28.2.24

Leggere fa bene

papa-francesco-persone-trans

Papa Francesco apre alla benedizione per le coppie gay

News - Redazione 4.10.23
rischi sunak twitter

Regno Unito, Rishi Sunak vuole cestinare la legge contro le teorie riparative

News - Redazione 27.9.23
reparto-endocrinologia-messina-persone-trans

Arcigay Messina denuncia: inadeguatezze nel servizio per persone trans al Reparto Endocrinologia del Policlinico

News - Francesca Di Feo 18.9.23
The Dads, 5 padri di figliə trans si raccontano nell'America transfobica di oggi - The Dads - Gay.it

The Dads, 5 padri di figliə trans si raccontano nell’America transfobica di oggi

Serie Tv - Redazione 23.11.23
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Lino Guanciale in "Ho paura torero": un’occasione sprecata - Sessp 19 - Gay.it

Lino Guanciale in “Ho paura torero”: un’occasione sprecata

Culture - Federico Colombo 15.1.24
Kobieta Z - Woman Of, a Venezia 2023 una storia di Orgoglio Trans nella Polonia omobitransfobica di Duda - kobieta z 1 - Gay.it

Kobieta Z – Woman Of, a Venezia 2023 una storia di Orgoglio Trans nella Polonia omobitransfobica di Duda

Cinema - Federico Boni 8.9.23
ariete-la-notte-22-settembre

Ariete e l’amore per suo fratello in transizione: “Io sono LGBTQ+ e faccio il mio da sempre”

Musica - Francesca Di Feo 21.9.23