La regina Elisabetta e l’abilismo: “Senza sedia a rotelle per avere più dignità”

I media, anche in Italia, dipingono la Regina Elisabetta senza carrozzina perché più dignitosa. "Esiste qualcosa più dignitoso dell’essere se stessi?" risponde l'attivista Iacopo Melio.

ascolta:
0:00
-
0:00
La regina Elisabetta e l'abilismo: "Senza sedia a rotelle per avere più dignità"
Immagine Getty
2 min. di lettura

Un’uscita infelice direttamente da Buckingham Palace: le notizie riportano che la Regina Elisabetta si sarebbe presentata alla messa commemorativa del Principe Filippo a Westminster Abbey senza sedia a rotelle ma aiutandosi con un bastone. I media riportano la notizia dipingendo la sovrana come “arzilla e pimpante”, e stando alle indiscrezioni della biografa Angela Levin la sovrana si è rifiutata di apparire in sedia a rotelle per apparire “più dignitosa”. “Non vuole essere vista come un’anziana, nonostante l’età” spiega Levin a Sky News perché per lei “apparire è importante”.

A rincarare la dose c’è la giornalista italiana Natalia Augias. “Si è riportata davanti gli occhi del mondo con dignità, cioè senza sedia a rotelle” riporta l’inviata da Londra al TG1. Un utilizzo delle parole fin troppo leggero, che non fa altro che porta solo un’altra porzione di abilismo nei piatti dei telespettatori.

Regina Elisabetta (foto di Arthur Edwards)

Cara Dottoressa Augias, se le persone con disabilità, ancora oggi, non hanno sufficienti tutele, è soprattutto a causa di una narrazione pietistica e compassionevole, ma soprattutto medicalizzante della disabilità.” scrive Iacopo Melio, attivista e Consigliere Regione Toscana: “Continuare a sostenere che la sedia a rotelle sia un peso, una gabbia, una catena che “costringe”, non fa altro che alimentare una visione distorta e discriminatoria.”

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da Iacopo Melio (@iacopomelio)

Nel suo post Melio rivendica la carrozzina come strumento di liberazione e autodeterminazione per le persone disabili, invitando la giornalista, e l’intera informazione pubblica, a fare un uso più accurato delle parole perché l’impatto verso le persone che ascoltano è “violento”, soprattutto da parte chi ha un grande potere mediatico.

Cara Dottoressa Augias, conosce forse qualcosa di più dignitoso di questo? Dell’essere se stessi, di esprimersi completamente? Io, no.” continua Melio: “Domani, se noi “senza dignità” avremo qualche diritto garantito in più, sarà anche grazie a chi, anziché una carrozzina, avrà imparato a vedere una persona come le altre.”

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

meloni orban

L’ascesa delle ultradestre e dei movimenti anti-LGBTQIA+ spiegata in 5 punti fondamentali

News - Francesca Di Feo 29.5.24
Simona Fatima Cira Aiello

Chi è Simona Aiello donna trans candidata con Giorgia Meloni e Fratelli d’Italia alle comunali

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
pride di modena, terni e alessandria

Come sono andati i Pride di Alessandria, Terni e Modena il 25 maggio – GALLERY

News - Gio Arcuri 28.5.24
Elezioni europee: "Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto", la campagna di Arcigay

Elezioni europee: “Io Voto! E porto la comunità LGBTIQ+ al voto”, la campagna di Arcigay

News - Gay.it 28.5.24
Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell'ultimo capitolo: "Almeno 18 mesi per disegnarlo" - Heartstopper - Gay.it

Heartstopper 6, Alice Oseman ha una bozza dell’ultimo capitolo: “Almeno 18 mesi per disegnarlo”

Serie Tv - Redazione 28.5.24
Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay - cover insulti - Gay.it

Culattone, checca, finocchio e gli altri: origine e storia degli insulti contro i gay

News - Redazione 28.5.24

Leggere fa bene

Disinformazione e Comunita LGBTIAQ - Distortə, la conferenza organizzata a Roma da EDGE e GayNet

Qual è l’impatto della disinformazione sulla vita delle persone LGBTIAQ+?

Culture - Francesca Di Feo 5.4.24
I fantastici 5

I fantastici 5, la nuova serie tv con Raoul Bova che parla di sport e diversità

Serie Tv - Luca Diana 17.1.24
Emma, la commovente lettera di Ilenia Colanero: l’Apnea mi ha salvato la vita - Sessp 31 - Gay.it

Emma, la commovente lettera di Ilenia Colanero: l’Apnea mi ha salvato la vita

Musica - Federico Colombo 8.2.24
Marco Andriano, showREAL - la campagna a favore dell’inclusione

E se iniziassimo a mostrare la disabilità in pubblicità? Inizieremmo ad essere inclusivi per davvero

Corpi - Luca Diana 5.12.23
Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti - Giovanna Pedretti - Gay.it

Accusata di essersi inventata la recensione omofoba di un cliente, è morta la ristoratrice Giovanna Pedretti

News - Redazione 15.1.24
Alessandro Zan intervistato da Report a proposito del suo ruolo nell'ambito dell'organizzazione del Padova Pride Village

Inchiesta di Report su Alessandro Zan e il Padova Pride Village

News - Redazione Milano 10.12.23
Alessandro Zan ha chiarito con i giornalisti di Report il suo coinvolgimento in B-Proud, azienda che organizza il Padova Pride Village

Alessandro Zan: “Ringrazio Report per l’inchiesta, orgoglioso del Padova Village”

News - Redazione Milano 11.12.23