La scrittrice lesbica Patricia Cornwell: perché amo gli sport estremi

Le donne non hanno più bisogno di chiedere il permesso, dice con orgoglio

La scrittrice lesbica Patricia Cornwell: perché amo gli sport estremi - patricia cornwell base 1 - Gay.it
3 min. di lettura
La scrittrice lesbica Patricia Cornwell: perché amo gli sport estremi - Cornwell1 - Gay.it

Patricia Daniels Cornwell è un’affermata scrittrice statunitense del ’56, autrice di romanzi come Postmortem (1990), La Fabbrica dei corpi (1994) e Ritratto di un assassino: Jack lo squartatore, Caso chiuso (2002). Ormai multimilionaria, ha raggiunto il successo centrando le proprie storie poliziesche sulla figura di un medico legale donna, Kay Scarpetta, che affronta e risolve casi di omicidio, alcune volte con l’aiuto della nipote Lucy e del poliziotto Pete Marino. Il giornale inglese The Guardian l’ha intervistata nei giorni scorsi.

La scrittrice lesbica Patricia Cornwell: perché amo gli sport estremi - patricia cornwell 2 - Gay.it

Nota anche per le sue attività benefiche tra cui l’istituzione di una borsa di studio presso l’università del Tennessee e la donazione della sua collezione di dipinti di Walter Sickert all’università Harvard, Patricia è da anni dichiaratamente lesbica Nata e cresciuta a Miami, con una famiglia problematica alle spalle che non era in grado di dedicarle attenzioni né di garantirle sicurezza e stabilità, Patricia ha formato così il suo coraggio e la sua voglia di farsi valere. “C’era una disfunzione nella mia casa, l’instabilità cronica. Non ho mai saputo da un giorno all’altro ciò che stava per accadere: stavamo andando in bancarotta? Mia mamma stava per essere ricoverata in ospedale? Ci avrebbero dati in adozione? Ho vagato per le strade di Miami da sola, a quattro o cinque anni, perché nessuno si prendeva cura di me”.

Da sola, superando paure e insicurezze, è cresciuta si è laureata ed è diventata la scrittrice che oggi tutto il mondo conosce.
Il suo mantra? “La regola numero 1 nella mia vita è non essere governata dalla paura. Se ho paura di qualcosa, mi viene subito voglia di affrontarla. Se non avessi imparato a trattare con la mia paura, sarei stata paralizzata dalla stessa”. Per questo motivo e per questo suo modo di vedere la vita, è da sempre appassionata di sport estremi: scuba diving, snorkling, guida di elicotteri.. Lo sport estremo da lei la stessa adrenalina dell’infanzia difficile e la spinge, ogni volta, a doversi sforzare per andare avanti e non essere bloccata dalla paura, come se fosse una terapia.

La scrittrice lesbica Patricia Cornwell: perché amo gli sport estremi - patricia cornwell 1 - Gay.it

Gli stessi sport estremi la ispirano nella scrittura, le danno la carica per scrivere dei racconti entusiasmanti, paurosi e pieni di forza vitale, come facilmente può riscontrare chi legge gli svariati milioni di copie vendute. Patricia ritiene che nessuna donna debba permettere a qualcuno di dirle cosa può e non può fare, solo perché è donna. I suoi fratelli non le prestavano la bicicletta perché era piccola e femmina e lei pensava che un giorno avrebbe guidato un elicottero: “Le donne non devono chiedere scusa per esser donne e limitare i propri desideri per paura di sembrare un “maschiaccio””. E ha ragione. Gli sport estremi sono soltanto uno dei tantissimi esempi di superamento di sé stessi/e, ma quel che conta è il principio che Patrizia porta avanti.

I limiti che i suoi fratelli le imponevano, sono gli stessi che la cultura dominante sessista in altri milioni di casi impone alle donne, per mantenerle nel ruolo che la medesima cultura maschilista ha loro assegnato. Mettersi alla prova, non farsi imporre dei cliché e decidere autonomamente i propri gusti e limiti è la sola via giusta per affermarsi come persone libere.
Esistere soltanto non basta, bisogna fare!

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Tiziano Ferro ospite di Voci Parallele

Giuni Russo “Voci Parallele”: Tiziano Ferro, Irene Grandi e tutti gli ospiti del concerto in ricordo di un’artista immensa

Musica - Emanuele Corbo 12.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24

Continua a leggere

donne-lesbiche-guadagnano-di-piu

Le lesbiche guadagnano di più delle donne etero a causa degli uomini

News - Francesca Di Feo 10.1.24
Sara Drago, Immaginaria 2024

Immaginaria 2024, Sara Drago sarà la madrina del Festival

Cinema - Luca Diana 4.5.24
Daria Kasatkina Tennis LGBTI Russia

Chi è Daria Kasatkina, tennista LGBTI russa che critica la Russia di Putin e solleva dubbi sulla finale WTA in Arabia Saudita

Corpi - Francesca Di Feo 30.4.24
Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Love Lies Bleeding primo trailer del film queer con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder - Gay.it

Love Lies Bleeding, primo trailer del film con Kristen Stewart che si innamora di una bodybuilder

Cinema - Redazione 20.12.23
Gianna Ciao GIornata Visibilita Lesbica

Gianna Ciao, le lesbiche durante il fascismo e la Giornata Mondiale della Visibilità Lesbica

Culture - Francesca Di Feo 26.4.24
Reneé Rapp in Mean Girls (2024)

Regina George di Mean Girls è queer? Risponde Reneé Rapp

Cinema - Redazione Milano 16.1.24
Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l'indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate - Love Lies Bleeding - Gay.it

Love Lies Bleeding, critiche entusiastiche per l’indie movie con Kristen Stewart e Katie O’Brien innamorate

Cinema - Federico Boni 27.3.24
Giornata della Visibilità Lesbica: perché ricordarla

Giornata della Visibilità Lesbica: perché ricordarla

Culture - Riccardo Conte 26.4.24