Marin Alsop, 1a direttrice d’orchestra d’America, attacca Tar con Cate Blanchett: “Offesa come donna e lesbica”

A pochi giorni dalle nomination agli Oscar esplode la polemica Tar, con una Cate Blanchett monumentale.

ascolta:
0:00
-
0:00
Marin Alsop, 1a direttrice d'orchestra d'America, attacca Tar con Cate Blanchett: "Offesa come donna e lesbica” - Tar con Cate Blanchett - Gay.it
2 min. di lettura

Da noi recensito lo scorso settembre, Tar di Todd Field è uno dei film dell’anno. Premiato all’ultima Mostra del Cinema di Venezia con una più che doverosa Coppa Volpi, Tar vede la divina Cate Blanchett nell’interpretazione di una carriera. L’attrice interpreta Lydia Tàr, prima donna della storia a divenire direttrice di una delle più importanti orchestre tedesche. Una donna dall’intelligenza superiore e dall’orecchio assoluto, dichiaratamente lesbica ed evidentemente incapace di sottrarsi all’esercizio del proprio potere su giovani studentesse e collaboratrici. Arrogante, egoriferita, dispotica, distruttiva e cronica bugiarda, vive di musica da mattina a sera, perché in grado di generare inarrivabili emozioni da un palco che è casa, pura dittatura con al comando la direttrice d’orchestra. Un mostro chiamato Maestro, una rockstar della musica classica tendente all’autodistruzione.

Il film, acclamato dalla stampa ed incensato da Martin Scorsese, punta con forza agli Oscar 2023, con Blanchett a caccia della 3a personale statuetta. Ma c’è anche chi non ha affatto apprezzato la pellicola di Field, come ad esempio Marin Alsop, 66enne musicista e direttrice d’orchestra statunitense, direttrice dell’Orchestra Sinfonica di Baltimora dal 2007. Alsop è stata la prima direttrice donna di una grande orchestra americana, è dichiaratamente lesbica, ha un figlio e da oltre 30 anni fa coppia con la musicista Kristin Jurkscheit. I parallelismi con la Lydia Tàr di Cate e Todd sono evidenti, seppur Blancett abbia più volte precisato di non essersi ispirata a nessuna direttrice in particolare per dar vita al proprio personaggio.

Ma Alsop è ora passata all’attacco, dopo aver visto Tar al cinema, dalle pagine del Sunday Times. “Ne ho letto per la prima volta alla fine di agosto e sono rimasta scioccata dal fatto che fosse la prima volta che ne sentivo parlare. Così tanti aspetti superficiali di ‘Tár’ sembravano allinearsi con la mia vita personale. Ma una volta che ho visto il film non mi sono più preoccupata, mi sono offesa: mi sono offesa come donna, mi sono offesa come direttrice, mi sono offesa come lesbica”.

“Avere l’opportunità di interpretare una donna in quel ruolo e renderla una persona violenta, per me è stato straziante. Penso che tutte le donne e tutte le femministe dovrebbero essere infastidite da quel tipo di rappresentazione, perché non si tratta davvero di direttrici donne, vero? Riguarda le donne in posizioni da leader nella nostra società. La gente si chiede: ‘Possiamo fidarci di loro? Possono svolgere quel ruolo?’. “Ci sono così tanti uomini, uomini reali, documentati, su cui questo film avrebbe potuto essere basato ma, invece, mette una donna al centro, le dà tutti gli attributi di quegli uomini. Sembra antidonna. Presumere che le donne si comporteranno in modo identico agli uomini o diventeranno isteriche, pazze, significa perpetuare qualcosa che abbiamo già visto nei film così tante altre volte”.

Una lettura apparentemente un po’ troppo superficiale, quella di Alsop, evidentemente colpita dalle tante somiglianze con la protagonista di Tar. D’altronde Todd Field e Cate Blanchett hanno dato forma ad un personaggio che non ambisce a rappresentare chicchessia, se non sè stesso. In arrivo nei cinema d’Italia il prossimo 9 febbraio, Tar è stato candidato a 7 Critics Choice Awards, 4 Satellite Awards e 3 Golden Globe, vincendo il Gotham Award per la sceneggiatura. Aspettando l’Academy.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Alessandra Valeri Manera Cartoni animati queer

Addio ad Alessandra Valeri Manera, la resistente che ha combattuto per noi bambinə diversə

Culture - Giuliano Federico 24.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24
Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli - Matteo B Bianchi3 - Gay.it

Libri LGBTQIA+, le novità: di euforia, di santi, diavoli, altricorpi e femminielli

Culture - Federico Colombo 22.6.24
Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 22.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Brian May: "Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito "queer", l'omofobia colpì i Queen" - Freddie Mercury 2 - Gay.it

Brian May: “Freddie Mercury non avrebbe voluto essere definito “queer”, l’omofobia colpì i Queen”

Musica - Redazione 21.6.24

Hai già letto
queste storie?

The Challenger, Kristen Stewart sarà l'astronauta Sally Ride nella sua prima serie tv - The Challenger Kristen Stewart sara lastronauta lesbica Sally Ride nella sua prima serie tv - Gay.it

The Challenger, Kristen Stewart sarà l’astronauta Sally Ride nella sua prima serie tv

Serie Tv - Redazione 11.6.24
Corita Kent Padiglione Vaticano Biennale 2024

Biennale di Venezia, Papa Francesco omaggerà Corita Kent, la suora queer che fuggì con la sua amante

Culture - Mandalina Di Biase 14.3.24
Antonio Vivaldi e la sua rivoluzionaria orchestra tutta al femminile diventano film - Antonio Vivaldi - Gay.it

Antonio Vivaldi e la sua rivoluzionaria orchestra tutta al femminile diventano film

Cinema - Redazione 15.3.24
Luca Guadagnino adatterà per il Cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli - Luca Guadagnino adattera per cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli - Gay.it

Luca Guadagnino adatterà per il Cinema Camere separate di Pier Vittorio Tondelli

Cinema - Redazione 14.3.24
Asiabel Lesbica Vera - Gay.it

Lesbica Vera, il collettivo Asiabel torna con un singolo funk stupendo – VIDEO

Musica - Mandalina Di Biase 20.3.24
Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: "Un inno per i senza voce, gli emarginati" - dev - Gay.it

Monkey Man e gli hijra, Dev Patel e il terzo genere indiano: “Un inno per i senza voce, gli emarginati”

Cinema - Redazione 9.4.24
Scream 7 sarà diretto dal suo creatore Kevin Williamson. E torna Neve Campbell! - Scream - Gay.it

Scream 7 sarà diretto dal suo creatore Kevin Williamson. E torna Neve Campbell!

Cinema - Redazione 13.3.24
Pillion, Harry Melling e Alexander Skarsgard motociclisti innamorati nel perverso film queer di Harry Lighton - Pillion - Gay.it

Pillion, Harry Melling e Alexander Skarsgard motociclisti innamorati nel perverso film queer di Harry Lighton

Cinema - Redazione 9.5.24