“Sono fascista e omofobo, ma non lapiderò i gay”: così parla un ministro di Israele

Vi raccontiamo la storia di Bezalel Smotrich, Ministro delle Finanze del governo Netanyahu e leader del partito politico "Sionismo Religioso".

ascolta:
0:00
-
0:00
Ministro finanze Israele Gay.it
3 min. di lettura

Nonostante le politiche progressiste che Israele ha preso e continua a prendere per allinearsi con la questione dei diritti civili in Occidente, gli scandali all’interno dei partiti e dello stesso governo Netanyahu continuano a preoccupare per una impendente virata verso destra che si fa via via sempre più eclatante.

Dopo la bufera politica che metteva in questione i diritti LGBTQIA+ che ha richiesto anche l’intervento del Capo dello Stato e le polemiche che hanno seguito l’elezione di Amir Ohana, deputato apertamente gay, a Presidente della Knesset, arrivano ora le agghiaccianti dichiarazioni di Bezalel Smotrich, Ministro delle Finanze del governo Netanyahu e leader del partito politico Sionismo Religioso.

Ministro finanze Israele Gay.it
Bezalel Smotrich, Ministro delle Finanze di Israele

Kan, l’emittente radiofonica e televisiva pubblica dello Stato d’Israele, ha reso pubblica la registrazione di un colloquio privato di Smotrich, il cui interlocutore non è stato reso noto, in cui il ministro ha dato una chiara e precisa descrizione di sé e delle sue visioni politiche, in netto contrasto con la linea intrapresa, almeno di facciata, del governo di Netanyahu. Nella registrazione si sente chiaramente Smotrich definirsi in questi termini: «Sono una persona di estrema destra, omofobo, razzista e fascista… ma la mia parola non è mai in questione».

Smotrich ammette poi che i suoi sostenitori sono consapevoli del fatto che sia anti-LGBT e contrario ai diritti civili ma, secondo la sua versione, ai sostenitori non importerebbe: «Sono l’unico a non aver cooperato con la Lista Araba Unita e a preservare la Terra di Israele per i loro nipoti. Mi copriranno le spalle».

La registrazione è avvenuta durante un colloquio con un misterioso interlocutore che, pur non essendo stato rivelato, dovrebbe corrispondere a un importante uomo d’affari. La conversazione tra i due, dapprima molto accaldata e dai toni alti, si è conclusa con un’infelicissima battuta del ministro: «Fissiamo allora i nostri limiti: io non lapiderò omosessuali, e tu non mi farai ingoiare gamberetti (vietati per gli ortodossi osservanti, ndr)».

La comunità LGBTQIA+ israeliana, tuttavia, si sente abbastanza sicura da non sentirsi minacciata dalle posizioni di Smotrich. Poco dopo la circolazione della registrazione, è arrivato infatti un commento pubblico di Ran Shalhavi, presidente di The Aguda – Associazione per l’Uguaglianza LGBT in Israele –, che si dice sicuro di poter affermare come il sentimento di odio di Smotrich non sia condiviso dal popolo israeliano. Almeno, non dalla maggioranza.

Ministro finanze Israele Gay.it
Ran Shalhavi, CEO dell’Associazione per i diritti LGBTQIA+ in Israele

Nonostante le politiche pro-LGBT del governo, discriminazione e omofobia non è certo stata eliminata dalla società israeliana. Tuttavia, i casi di violenza sono esponenzialmente diminuiti negli ultimi anni. Shalhavi ha poi aggiunto che, qualora il governo Netanyahu dovesse approvare iniziative o provvedimenti che nuocerebbero alla comunità, sono tuttə prontə a reagire: «Potremmo anche paralizzare l’economia», ha avvertito.

La comunità LGBTQIA+ israeliana è pronta e ben armata a difendersi, qualora ve ne fosse la necessità, ma più in generale preoccupano comunque i segnali contrastanti che arrivano dalla classe politica di Israele. Se da più parti arrivano continuamente voci di sentimenti anti-LGBT, il rischio è che queste implodano distruggendo tutti i passi avanti fatti finora. Non dimentichiamo, d’altronde, che lo stesso partito di Netanyahu è alle sue origini di destra. Se dovessero iniziare scontri all’interno della stessa maggioranza politica, la situazione si farebbe decisamente più critica.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un'Italia accecata dall'odio, che ha perso memoria e speranza - UAF 49 0109 - Gay.it

Un Altro Ferragosto, recensione. Funereo ritratto di un’Italia accecata dall’odio, che ha perso memoria e speranza

Cinema - Federico Boni 4.3.24
Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO) - Due megattere maschi fanno sesso storico primo avvistamento alle Hawaii - Gay.it

Due megattere maschio fanno sesso, storico primo avvistamento alle Hawaii (FOTO)

News - Redazione 1.3.24
@samsmith

Sam Smith è lə modellə punk che non ti aspettavi

Culture - Redazione Milano 4.3.24
Grecia, si è sposata la prima coppia gay. Ed è boom matrimoniale turistico in stile Mamma Mia! - Grecia Mamma Mia - Gay.it

Grecia, si è sposata la prima coppia gay. Ed è boom matrimoniale turistico in stile Mamma Mia!

News - Redazione 4.3.24
I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming - Film queer - Gay.it

I film LGBTQIA+ della settimana 4 marzo/10 marzo tra tv generalista e streaming

Culture - Federico Boni 4.3.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24

I nostri contenuti
sono diversi

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l'omofoba legge dell'Uganda "Kill the Gay" - Tim Walberg - Gay.it

Tim Walberg, bufera sul repubblicano che difende l’omofoba legge dell’Uganda “Kill the Gay”

News - Redazione 29.12.23
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
attivista-politica-trans-uccisa-messico

Messico: uccisa a colpi di pistola la politica e attivista trans pronta a candidarsi al Senato

News - Francesca Di Feo 16.1.24
milano-aggressione-baby-gang-in-diciannove

“Sei trans? Sei gay? Vergognati” a Milano minacce armate e insulti da una baby gang di 19 elementi

News - Francesca Di Feo 22.11.23
Accusato di omotransfobia, Andrea Delmastro Delle Vedove di FDI celebrato nella villa di Luchino Visconti - Andrea Delmastro Delle Vedove - Gay.it

Accusato di omotransfobia, Andrea Delmastro Delle Vedove di FDI celebrato nella villa di Luchino Visconti

News - Redazione 17.10.23
Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” - VIDEO - Gabriel Attal 1 - Gay.it

Gabriel Attal: “Francesi vuol dire poter essere premier rivendicando apertamente la propria omosessualità” – VIDEO

News - Redazione 31.1.24
graeme-reid-sogi

Difesa dei diritti LGBTIQA+ in Europa: eletto Graeme Reid in SOGI, ecco chi è e di cosa si occupa

News - Francesca Di Feo 20.10.23
Milano, inaugurato il "murale dei diritti" con 200 volti di persone che hanno lasciato un segno - murale dei diritti 1 - Gay.it

Milano, inaugurato il “murale dei diritti” con 200 volti di persone che hanno lasciato un segno

News - Redazione 9.10.23