Movimento 5 Stelle e diritti LGBT: la fine delle bugie non è ancora arrivata

Presentato il programma: anche il centrodestra non spende una parola sui diritti civili, ma questa non è una (amara) sorpresa.

Movimento 5 stelle
2 min. di lettura

Nel programma del Movimento 5 Stelle non ci sono punti per la comunità LGBT. I diritti valgon bene il governo. Forse.

Con un Parlamento probabilmente condannato alle alchimie politiche, le elezioni del 4 marzo ci riveleranno finalmente cos’è il Movimento 5 Stelle: forza di protesta o anche di governo? Europeisti o sovranisti? Alleati della comunità LGBT o conservatori? A quest’ultima domanda, dopo una legislatura contraddittoria, la risposta che arriva dal programma pentastellato sembra essere purtroppo la discriminazione, o banalmente la realpolitik.

Nei “20 punti per l’Italia” presentati dalla compagine grillina infatti non c’è traccia di un avanzamento dei diritti della comunità LGBT. Consci forse che, nonostante cinque anni di governo abbiano fiaccato il PD, i voti progressisti sono difficilmente intercettabili dai Cinque Stelle, dopo lo scontro totale con i Dem e il flirt con la Lega durato un’intera legislatura.

La competizione insomma si è spostata a destra e anche il programma del M5S si è adeguato: niente sui gay, niente (di buono) sui migranti, niente sulle donne. Non una sorpresa dopo il sostegno ritirato alle unioni civili. Quindi cosa se ne fa la comunità LGBT di questo Movimento 5 Stelle? 

Movimento 5 Stelle
Luigi Di Maio, Beppe Grillo e Davide Casaleggio depositano il simbolo al Viminale.

Sulla rete scorre lo sdegno per questo nuovo tradimento dei diritti civili. Eppure non può bastare a chiudere la porta tra la comunità LGBT e i Cinque Stelle.

Certo, con il Partito Democratico macchiato dallo stralcio sulla stepchild adoption nella legge Cirinnà e con un centrodestra fermamente ostile alla comunità LGBT, il Movimento 5 Stelle avrebbe potuto scegliere di proporsi come partito del riconoscimento pieno dei diritti civili. Una giravolta elettorale sui diritti non sembra più complicata di una ritrattazione sul referendum sull’Euro.

Invece non l’ha fatto perché, con buona pace dei sinceri grillini LGBT, il Movimento è un partito opportunista. Un opportunismo che abbiamo visto con chiarezza bruciante durante il dibattito sulla legge Cirinnà, ma che complici le alchimie parlamentari potrebbe ripresentarsi di segno opposto.

Se ora dunque il M5S sembra veleggiare in direzione opposta ai diritti LGBT, dopo il voto non si può escludere un avvicinamento, non scontato, con forze più attive sul tema, come Liberi e Uguali. Ecco perché solo il 4 marzo e i giorni a seguire sapremo davvero cos’è il Movimento Cinque Stelle per la comunità LGBT.

È sufficiente per guardare il M5S come un alleato della comunità LGBT? Certamente no. Non possiamo tuttavia intestarci un antigrillismo basato sui diritti civili: significa consegnare la bandiera rainbow in esclusiva al Partito Democratico e al centrosinistra, con tutte le loro contraddizioni e le loro ambiguità. Viste, anche queste, con chiarezza bruciante nell’ultima legislatura.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
interstella55 23.1.18 - 13:30

la cosa buffa di questo "articolo" è che non cita minimamente che, durante le votazioni sull'approvazione delle unioni civili, solo il movimento 5 stelle ha votato a favore di suddetta legge...... e sinceramente, smerdare gratuitamente un partito che (a mio avviso) potrebbe essere l'unica via d'uscita da questo paese, lo trovo scorretto.....

Trending

Amadeus

Amadeus lascia la Rai e raggiunge Fazio sulla NOVE di Discovery

Culture - Mandalina Di Biase 10.4.24
GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO) - Gigi e Mahmood - Gay.it

GialappaShow, Gigi è Mahmood con i ballerini cileni (VIDEO)

Culture - Redazione 11.4.24
Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: "Caro Salvini le facciamo questa domanda...." - Karma B Ciao Maschio 4 - Gay.it

Ciao Maschio 2024, intervista alle Karma B: “Caro Salvini le facciamo questa domanda….”

Culture - Federico Boni 12.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24

Continua a leggere

famiglia omogenitoriale francesca roberta emanuele

Per l’Italia Emanuele non può avere due mamme? Arriva la sentenza di Padova

News - Redazione Milano 30.10.23
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: "Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana" - Padova via alle cause contro le famiglie arcobaleno - Gay.it

Padova, via alle cause contro le famiglie arcobaleno: “Sarà una battaglia di civiltà giuridica e umana”

News - Redazione 14.11.23
"La violenza ha tante forme i diritti sono l'unica cura", la campagna Arcigay con i 52 Centri Antidiscriminazione d'Italia - arcigay - Gay.it

“La violenza ha tante forme i diritti sono l’unica cura”, la campagna Arcigay con i 52 Centri Antidiscriminazione d’Italia

News - Redazione 26.10.23
governo-sunak-lgbtqia

Regno Unito: come la destra del governo Sunak distrugge decenni di progressi LGBTIQ+

News - Francesca Di Feo 23.10.23
Copyright @Danimale_sciolto

Cosa significa decriminalizzare il sex work: oltre lo stigma e la violenza istituzionale

Corpi - Redazione Milano 21.12.23
Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica - Europee 2024 Marrazzo Zela ed Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed e polemica - Gay.it

Europee 2024, Marrazzo, Zela e Grassi del Partito Gay si autocandidano con il M5S. Ed è polemica

News - Redazione 3.4.24
Parlamento UE vota a favore del certificato di filiazione, la genitorialità deve essere riconosciuta ovunque - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Parlamento UE vota a favore del certificato di filiazione, la genitorialità deve essere riconosciuta ovunque

News - Redazione 14.12.23