Omotransfobia a scuola, prof. transgender lascia la cattedra: “Non merito tutto questo”

Sole Greco rifiuta la cattedra presso la scuola superiore di Trieste e fa luce su un problema che riguarda tutto il paese.

ascolta:
0:00
-
0:00
antenna sud
antenna sud
2 min. di lettura

Mentre ci battiamo per la difesa delle carriere alias – in modo da permettere a tuttə lə studentə di essere chiamatə con pronomi e nome adeguato – l’urgenza di un ambiente scolastico sicuro e sensibilizzato, coinvolge anche il corpo docente.

Come nel caso di Sole Greco, prof d’inglese 32enne e non binary, che dopo quattro anni d’insegnamento presso la scuola superiore di Trieste, lascia la cattedra. L’effetto collaterale degli innumerevoli commenti omobitransfobici che Sole si è trascinato (ad oggi riporta che preferisce mantenere i pronomi maschili) dietro per fin troppo tempo, finché non ha detto basta.

Commenti non iniziati subito, racconta, ma appena ha sentito l’esigenze di esprimere la sua femminilità.

Se all’inizio credeva di ‘ingigantire’ la questione, Greco si è gradualmente reso conto che le risatine e i commenti indesiderati – anche tra colleghi – erano ormai diventati parte della sua quotidianità: “ La violenza più grande che ho subito, e per questo ho lasciato la città, è il fatto di essermi convinto che meritavo quelle occhiate” dichiara “Ancora adesso sto lavorando su me stesso per capire che non merito tutto questo”.

Greco racconta di persone che ridono dietro e poi abbassano lo sguardo, e di provocazioni che diventano quasi un affronto, in attesa di una sua reazione: “Quando li guardavo, come a dimostrare che non avevo paura, rischiavo lo scontro fisico” riporta, evidenziando come la società ancora si aspetta che le persone LGBTQIA+ siano agnellini indifesi.

Oggi Sole Greco lascia Trieste non come attacco alla città, ma per segnalare un problema che riguarda tutto il nostro paese (salva solo Bologna), ma continuiamo a non tutelare come meriterebbe. “È una scelta che in principio molti non hanno compreso, ma ho dovuto farlo” dice “Perché oltre al lavoro abbiamo una vita, una sfera privata e sociale, e bisogna stare in armonia col mondo. La mia pace interiore l’avevo ormai persa e non aveva senso tornare a lavoro quest’anno”.

Tornato a Lecce, Greco si circonda della famiglia, gli amici più cari, e una realtà queer viva e palpabile, mentre continua ad accogliere la propria identità con i suoi tempi e senza pressioni esterne. Sole spiega che essere transgender nel 2023 significa anche confondere le idee, distruggere gli schemi, e non tutti sono disposti a farlo.

Ma specifica che non c’è nessun capriccio, ma il genuino bisogno di essere riconosciutə, a partire dall’espressione di sé che gioca un ruolo importante: “Il make up non è un ornamento, io quando metto il mascara guardo il mondo con occhi diversi” dice Greco “La moda non è un capriccio, è rivoluzione, perché può portare al riconoscimento di tutti”.

È una lotta continua, ma Sole Greco promette di non farsi schiacciare: “È una promessa di non spegnere mai più quella luce che dentro di me ho, e non voglio più perdere per nessuno”. 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri - Specchio Specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Mahmood, Piper, Lamoglia, Ghali e altri

Culture - Redazione 23.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24

Continua a leggere

Foto: NPR (Keeley Parenteau)

Maratoneta non binary vince la maratona di New York (ma non riceve il premio)

Corpi - Redazione Milano 23.1.24
grecia-matrimonio-egualitario-proteste

Grecia nel caos omobitransfobico. Weekend di terrore, in 200 aggrediscono coppia trans. Minacce a Kasselakis

News - Federico Boni 12.3.24
Intervista a Paul B Preciado - My Biographie Politique

Lə infinitə Orlando che ci donano il caos non binario, utopico e liberatorio: intervista a Paul B. Preciado

Cinema - Giuliano Federico 27.3.24
Daniel Radcliffe e la transfobia di J.K. Rowling: "Mi intristisce, sosterrò sempre le persone LGBTQ" - Daniel Radcliffe e Rowling - Gay.it

Daniel Radcliffe e la transfobia di J.K. Rowling: “Mi intristisce, sosterrò sempre le persone LGBTQ”

Culture - Redazione 2.5.24
@matttheperson

Chi è Matt Taylor, portavoce dellə gen Z su TikTok

Culture - Riccardo Conte 22.1.24
Eurovision 2024, l'artista non binario Nemo rappresenta la Svizzera con il brano manifesto The Code (VIDEO) - Nemo allEurovision 2024 - Gay.it

Eurovision 2024, l’artista non binario Nemo rappresenta la Svizzera con il brano manifesto The Code (VIDEO)

Culture - Federico Boni 29.2.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
X-Men '97, JP Karliak replica alle polemiche su Morph non binario: "Ne vado orgoglioso" - AAQ0100 comp Tk2 v001 r709.126431 C - Gay.it

X-Men ’97, JP Karliak replica alle polemiche su Morph non binario: “Ne vado orgoglioso”

Serie Tv - Redazione 20.2.24