Albergatore di Palermo alla coppia gay aggredita: “Alloggio gratuito per la vostra vacanza”

Un albergatore di Palermo ha offerto la vacanza ai due ragazzi, vittime dell'ultima aggressione omofoba in Italia.

Albergatore di Palermo alla coppia gay aggredita: "Alloggio gratuito per la vostra vacanza" - Palermo in aiuto alla coppia gay aggredita - Gay.it
2 min. di lettura

Dopo l’aggressione da parte di una baby gang, i due ragazzi gay torinesi ora potranno conoscere anche la Palermo gay-friendly, che accoglie e rispetta tutti coloro che vogliono trascorrere in Sicilia le loro vacanze. È per questo che un albergatore ha pubblicato un messaggio su Facebook, in cui offre alla coppia un soggiorno gratuito presso la propria struttura. Nel suo post, Beppe Cosentino, titolare di “Arimatea Accommodations”, ha scritto:

Messaggio per i ragazzi torinesi che ieri sera hanno subito una vile aggressione da parte di una delle tante baby gang in giro per la città che sfogano a colpi di pugni e bottigliate la loro frustrazione. La città deve fare un mea culpa perché i palermitani hanno generato questi mostri di sottocultura.

Forse , non servirà a lavare l’onta che questa baby gang ha causato. Non so chi siano questi giovani turisti torinesi, ma vorrei loro far sapere che Arimatea Accommodations sarà lieta di fornire alloggio gratuito per la loro vacanza. Non servono parole di sdegno o scuse, né proclami politici, ma fatti concreti per tentare di alleviare una immagine compromessa di inciviltà.

Arcigay: “non possiamo dirci sorpresi”

Arriva anche la vicinanza da Arcigay Palermo:

Apprendiamo la notizia con grande dispiacere e rabbia ed esprimiamo la nostra più completa solidarietà alle persone che ieri sono state aggredite nel centro della nostra città, tuttavia non possiamo dirci sorpresi: nell’ultimo anno abbiamo rilevato e già denunciato un aumento vertiginoso di casi di violenza omolesbobitransfobica nella nostra città. Per ogni aggressione denunciata e che ha risalto mediatico ce ne sono tante altre che restano nel buio.

Lo sappiamo bene, le nostre città non sono sicure per le persone LGBTIQ+, donne e migranti. Ci sono luoghi inaccessibili e altri che attraversiamo con paura; quelli che abitiamo con maggiore serenità sono i luoghi che ci siamo costruiti da soli perché in un Paese privo di tutele e, ancora di più privo di misure preventive e ostaggio delle peggiori destre e del più conservatorismo clericale, l’unico nostro porto sicuro è la nostra stessa comunità. Dopo oltre 25 anni siamo ancora allo stesso punto: il nostro è un Paese incapace di condannare la violenza quando si manifesta e che non muove un dito per prevenirla per non offendere la sensibilità politiche e religiose dei nostri carnefici.

Alle responsabilità dirette degli aggressori si aggiungano quelle morali di chi continua a frenare sul ddl Zan e ogni altro tentativo, da parte dell’associazionismo LGBTIQ+, di ridurre l’odio e la violenza con interventi di educazione alle differenze nelle scuole.

Infatti, mentre i sostenitori del ddl Zan – ora in esame in Commissione Giustizia al Senato – denunciano l’ennesima aggressione omofoba, i contrari allo stesso chiedono (senza vergogna) di non “strumentalizzare” il fatto.

Al momento, i due ragazzi sono stati dimessi dall’ospedale. Quello colpito al volto con una bottiglia avrà bisogno di 25 giorni per rimettersi. I Carabinieri visioneranno le riprese delle telecamere di videosorveglianza per identificare i membri della baby gang.

Albergatore di Palermo alla coppia gay aggredita: "Alloggio gratuito per la vostra vacanza" - palermo aggressione gay - Gay.it

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Fabio Tuiach assolto in appello dopo l'iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba - Fabio Tuiach a processo - Gay.it

Fabio Tuiach assolto in appello dopo l’iniziale condanna a due anni. La sua non era diffamazione omofoba

News - Redazione 13.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24
Matt Bomer: "Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay" - Matt Bomer - Gay.it

Matt Bomer: “Non mi hanno fatto fare Superman perché sono gay”

Cinema - Redazione 12.6.24
Prisma 2 Andrea Daniele scena sesso Lorenzo Zurzolo Mattia Carrano 01

Prisma 2, spoiler: la scena di sesso tra Andrea e Daniele non è gay, Bessegato: “Non sono una coppia gay”

Serie Tv - Mandalina Di Biase 11.6.24
Sanremo 2025, parla Carlo Conti: "Meno canzoni, separati big e nuove proposte. Torna il Dopofestival" - Carlo Conti - Gay.it

Sanremo 2025, parla Carlo Conti: “Meno canzoni, separati big e nuove proposte. Torna il Dopofestival”

Culture - Redazione 13.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Palermo: guida ai locali, serate e ritrovi queer friendly della città - localigayapalermo - Gay.it

Palermo: guida ai locali, serate e ritrovi queer friendly della città

Viaggi - Redazione 27.1.24
Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero - carcere - Gay.it

Poliziotto costretto ad esami psichiatrici per verificare se fosse gay, il Tar condanna il ministero

News - Redazione 18.4.24
Alghero_Omofobia_condanna

Alghero, frasi omofobiche ignobili e persecuzioni a coppia gay: condannato a un anno e a pagare 20.000 euro

News - Francesca Di Feo 25.3.24
Roberto Vannacci Paola Egonu Matteo Salvini

Vannacci sospeso dall’Esercito Italiano, Egonu lo querela, Salvini lo difende

News - Giuliano Federico 28.2.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24