Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay

Nel giorno dell'orgoglio gay il Sindaco di Pisa ha presentato alla cittadinanza la campagna contro l'omofobia e, indossando la fascia arcobaleno, ha issato la bandiera gay sul pennone della città.

Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay - sindacopisaBASE 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay - sindacopisa4 - Gay.it

Si è svolta questa mattina a Pisa la presentazione della campagna contro l’omofobia regalata al Comune dal portale Gay.it, il principale quotidiano rivolto al pubblico omosessuale, che proprio in quella città ha la sua sede. 

Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay - sindacopisa5 - Gay.it

Alla conferenza stampa erano presenti oltre al Sindaco Marco Filippeschi, anche Marilù Chiofalo, Assessore alle Pari Opportunità, Titina Maccioni, presidente del Consiglio Comunale, Alessio De Giorgi, presidente del portale Gay.it, Regina Satariano, leader del movimento transessuale, Marco Michelucci, presidente di Arcigay Pisa, Cinzia Bucchioni, presidentessa di Arcilesbica Pisa, Marco Buzzetti, presidente di Agedo Toscana. 

Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay - sindacopisa3 - Gay.it

Nel giorno dell’orgoglio gay, che si celebra in tutto il mondo ogni 28 giugno, il Sindaco Filippeschi ha indossato una fascia arcobaleno – simbolo proprio dell’orgoglio gay in tutto il mondo – al posto di quella tricolore e ha ricordato i moti di Stonewall, quando i clienti di un bar gay di New York si ribellarono all’ennesimo raid ingiustificato delle forze dell’ordine, e ha spiegato come «il diverso orientamento sessuale è un dono e non uno stigma». "Omofobia vituperio delle genti" è lo slogan scelto per i manifesti e le cartoline che saranno distribuite in tutto il territorio pisano. Parafrasando la terzina dell’Inferno in cui Dante aveva definito la città di Pisa come "vituperio", il Sindaco ha ricordato come proprio la città da lui amministrata sia da sempre la sede ideale per la rivendicazione dei diritti lgbt: da città dove si svolse il primo Gay Pride italiano nel 1979 al primo Comune ad aver adottato nel 1999 il registro delle Unioni Civili. «In questa città – ha detto Filippeschi – abbiamo aperto strade che poi sono state di esempio per molti altri Comuni».

Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay - sindacopisa2 - Gay.it

«Non è un caso che sia proprio Pisa il primo Comune ad adottare una simile iniziativa – ha dichiarato Alessio De Giorgi -. Qua c’è una tradizione consolidata in cui i diritti lgbt vengono tutelati con atti simbolici ma che poi si traducono in gesti concreti, silenziosi e meno mediatici».

Il Sindaco si è poi diretto al vicino Ponte di Mezzo issando, primo caso in Italia, la bandiera arcobaleno sul pennone della città tra una folla di gay e lesbiche, turisti e semplici curiosi.

Pisa, Sindaco indossa fascia arcobaleno e issa bandiera gay - sindacopisa6 - Gay.it

«L’accoglienza affettuosa del sindaco di Napoli allo scorso Pride, un altro sindaco, quello di Pisa, fa un gesto dal forte valore simbolico: issare sul pennone la bandiera rainbow simbolo della rivendicazione dei diritti e della dignità delle persone gay, lesbiche e trans». Lo ha detto Vladimir Luxuria in una nota. «Questo significa che ad occuparsi delle nostre questioni deve essere tutta la città, solo quando le nostre rivendicazioni non saranno più appannaggio del nostro movimento ma se ne faranno carico tutte le istituzioni vorrà dire che si riuscirà finalmente ad ottenere qualcosa di concreto».

Ivan Scalfarotto, Vice Presidente del PD ha affermato che «Il Sindaco di Napoli in prima fila al Gay Pride di Napoli e il Sindaco di Pisa che issa la bandiera gay sul pennone del Ponte di mezzo sono il segno che le cose stanno rapidamente cambiando, nel Partito Democratico e in Italia in generale». «Come democratico e come cittadino voglio esprimere la mia piu’ sincera gratitudine a Rosa Russo Jervolino e a Marco Filippeschi per aver dato un segno di presenza così forte a nome della parte migliore del nostro Paese – ha concluso – e averci per un giorno fatto sentire a pieno titolo cittadini europei».

Il presidente di Arcigay Paolo Patanè afferma che «I sindaci con la fascia arcobaleno sono la realizzazione che la rappresentanza istituzionale, al di là del credo politico, riguarda tutti i cittadini compresi omosessuali, lesbiche e transessuali e sono una risposta chiara e netta alla violenza omofoba, alla discriminazione e alla negazione pervicace del Parlamento di diritti alla comunità omosessuale italiana. Speriamo che altri Municipi realizzino iniziative come quella di Filippeschi di oggi: i sindaci con fascia arcobaleno ci avvicinano all’Europa».

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Mahmood Ra Ta Ta e marijuana

Mahmood RA TA TA, bimbi senza mamma, una faccia mulatta e la marjuana

Musica - Emanuele Corbo 14.6.24
Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans - Lia Thomas - Gay.it

Niente Olimpiadi di Parigi 2024 per Lia Thomas, la decisione del CAS contro la nuotatrice trans

Corpi - Redazione 14.6.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri - specchio specchio - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Maluma, Leto, Scilla, Ghali, Mendes e tanti altri

Corpi - Redazione 14.6.24
L'Amante dell'Astronauta, l'amore queer "spudoratamente felice" che abbatte limiti ed etichette - Lamante dellastronauta 05 - Gay.it

L’Amante dell’Astronauta, l’amore queer “spudoratamente felice” che abbatte limiti ed etichette

Cinema - Federico Boni 14.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24
Alex Wyse in concerto

Alex Wyse contro i pregiudizi: “Siate liberi di essere ciò che siete. Nessuno può porci confini”

Musica - Emanuele Corbo 13.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Pavel Lobkov

Mosca, giornalista mostra segni di aggressione “Così picchiano un fr**io”

News - Redazione Milano 2.1.24
uganda-smug-perde-ricorso-tribunale

Uganda, l’NGO LGBTQIA+ SMUG perde il ricorso in tribunale: operazioni illegali secondo l’Anti Homosexuality Act

News - Francesca Di Feo 25.3.24
papa francesco e comunità lgbtq

Papa Francesco torna a insultare e conferma l’esclusione cattolica dei seminaristi gay

News - Francesca Di Feo 12.6.24
omofobia interiorizzata, stigma invisibile

Torino, condannati a 2 anni e a 16 mesi i genitori che minacciarono il figlio perché gay

News - Redazione 24.1.24
Odio LGBTIAQ social network

L’odio social verso la comunità LGBTQIA+ ha conseguenze nella vita reale, ma Meta, X e TikTok non fanno abbastanza per arginarlo

News - Francesca Di Feo 25.1.24
Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby - Roma Lazio il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti in vista del derby - Gay.it

Roma-Lazio, il vergognoso coro omofobo e antisemita dei romanisti alla vigilia del derby

News - Redazione 5.4.24
arezzo-whynot-chiuso

Arezzo, chiusa la serata queer WhyNot per troppi episodi di violenza verbale omobitransfobica

News - Francesca Di Feo 21.3.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24