Polonia, tribunale fa rimuovere da Youtube documentario omofobo

Precedente importante in un Paese negli ultimi anni accecato dall'omofobia. Alla sbarra il canale TVP Polonia.

Polonia, tribunale fa rimuovere da Youtube documentario omofobo - Inwazja - Gay.it
2 min. di lettura

Il tribunale distrettuale di Varsavia ha emesso una sentenza nei confronti dell’emittente pubblica polacca TVP affinché rimuova da YouTube il documentario “Inwazja”. Il doc in questione è stato trasmesso pochi giorni prima delle ultime elezioni e ha puntato il dito, tra le altre cose, contro la comunità LGBTQI, accusata di cospirare contro la Polonia insieme a George Soros. La causa è diventata realtà su richiesta di KPH (associazione che lotta contro l’omofobia), che ora vuole perseguire ulteriori azioni legali contro TVP.

Il 10 ottobre scorso, in prima serata, TVP aveva trasmesso questo doc di 30 minuti furbescamente manipolato e volutamente distorto, con “interpretazioni errate”, come denunciato da KPH. Il tutto mostrando i volti dei partecipanti ai Pride nazionali, compresi quelli dei leader LGBTQI Monika Tichy, Elżbieta Podleśna, Karol Opic e Krzysztof Listowski. Parti del documentario, poi interamente caricato su Youtube dalla stessa rete televisiva, erano state filmate da un “giornalista sotto copertura”.

Il rappresentante legale di KPH Jakub Turski aveva chiesto la rimozione di “Inwazja” da Youtube e la non diffusione futura in nessuna forma, oltre a pubbliche scuse e a 2.500 euro di risarcimento. Il tribunale distrettuale di Varsavia ha invece ordinato la rimozione di “Inwazja” da YouTube e vietato la sua pubblicazione o eventuali frammenti in qualsiasi forma per un anno di tempo. Le persone i cui volti sono comparsi nel documentario vogliono denunciare TVP, perché sostengono giustamente come la loro sicurezza – a causa dell’odioso e falso taglio dato al documentario – sia in pericolo.

Rémy Bonny, esperto di politica LGBTQI dell’Europa centrale e orientale, ha così commentato la sentenza: “Questo è un precedente importante. Negli ultimi anni il governo polacco ha smantellato l’indipendenza della magistratura. Che un tribunale locale polacco tenga fede alla legge poalcca in favore della comunità LGBTQI è un passo importante per eventuali casi futuri”. “C’è sempre più pressione sulla retorica estremamente aggressiva del governo attuale nei confronti della comunità LGBTQI. Solo la settimana scorsa la Commissione europea ha inviato una lettera alle zone “libere dall’ideologia LGBT” del Paese minacciando loro di portare via i fondi di coesione se non rispetteranno gli standard europei di antidiscriminazione. Le imminenti elezioni presidenziali del 28 giugno costituiranno uno slancio importante per il futuro europeo della Polonia”.

Alle elezioni, come scritto giorni fa, prenderà parte anche Rafał Trzaskowski, già sindaco di Varsavia e favorevole ai diritti LGBT.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Pietro Fanelli, Isola dei Famosi 2024

Pietro Fanelli, chi è il naufrago dell’Isola dei Famosi 2024?

Culture - Luca Diana 10.4.24
Angelina Mango è pronta per l'Eurovision Song Contest che si terrà a maggio in Svezia

Perché Angelina Mango può vincere Eurovision 2024

Musica - Emanuele Corbo 11.4.24
Mahmood è in tour in Europa per presentare l'album "Nei letti degli altri"

Mahmood più libero che mai sul palco, il suo tour strega l’Europa e “Tuta gold” conquista il triplo disco di platino

Musica - Emanuele Corbo 9.4.24
Giovanni Donzelli foto instagram @giovadonze

Giovanni Donzelli di Fratelli d’Italia, outing di sua moglie che spiega “È un marito etero”

Culture - Mandalina Di Biase 9.4.24
Dino Fetscher, vacanze d'amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social - Dino Fetscher - Gay.it

Dino Fetscher, vacanze d’amore a Roma con Chris Wilson. Le foto social

Culture - Redazione 15.4.24
Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: "Ti amo immensamente" - heartstopper bradley riches engagement - Gay.it

Bradley Riches di Heartstopper annuncia il fidanzamento con Scott Johnston: “Ti amo immensamente”

Culture - Redazione 11.4.24

Hai già letto
queste storie?

I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia - I giovani gay e bisessuali fumano piu dei loro coetanei etero. Tutta colpa dellomobitransfobia - Gay.it

I giovani gay e bisessuali fumano e bevono più dei coetanei etero. Tutta colpa dell’omobitransfobia

News - Federico Boni 6.11.23
St. Vincent e Grenadine, l'Alta Corte conferma: "Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria" - Caraibi - Gay.it

St. Vincent e Grenadine, l’Alta Corte conferma: “Il sesso gay è illegale, legge ragionevolmente necessaria”

News - Redazione 19.2.24
Islam LGBTIAQ musulmani Politecnico Milano

Seminari e incontri islamici anti-LGBTQIA+: bufera sul Politecnico di Milano, ecco cosa è successo

Culture - Francesca Di Feo 11.4.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
Emanuele Pozzolo il post omofobico ai tempi dell'approvazione delle unioni civili. Nella foto insieme a Giorgia Meloni che lo scelse nelle liste elettorali del 25 Settembre 2022.

Emanuele Pozzolo, scelto da Meloni: ecco il post omofobico contro le unioni civili

News - Redazione Milano 3.1.24
Russia, il primo caso di "estremismo LGBTQIA+" finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose - VIDEO - russia club pose orenburg - Gay.it

Russia, il primo caso di “estremismo LGBTQIA+” finirà in tribunale: arrestati manager e direttrice del club queer Pose – VIDEO

News - Francesca Di Feo 22.3.24