Poveri ma belli (e anche un po’ gay)

La commedia musicale firmata da Massimo Ranieri ,con le musiche di Gianni Togni e ispirata al celebre film degli anni ’50 di Dino Risi, arriva agli Arcimboldi. Tra i personaggi anche una coppia gay

Poveri ma belli (e anche un po’ gay) - BASEpoveri 1 - Gay.it
3 min. di lettura

Poveri ma belli (e anche un po’ gay) - F1poveri - Gay.it

Milano – Assolutamente politically correct l’aggiunta di una nota gay al musical Poveri ma belli, in scena al Teatro degli Arcimboldi fino al 3 gennaio e poi nuovamente dal 14 al 17. In una storia di bellimbusti romani sempre a caccia di ragazze, compare anche la figura di Leonetto, interpretata da un bravissimo Maurizio Semeraro: un sarto gay, dedito anche al travestimento. Seppure il personaggio è reso con la classica macchietta effemminata, molto positiva la presenza, senza colpi di scena e con molta normalità, di una coppia gay  tra le varie coppie di sposi, nel corale lieto fine. La commedia è in pieno stile dei musical all’italiana di Garinei e Giovannini, leggera, divertente e destinata a un pubblico di famiglie. Indipendentemente dal fatto che il genere possa piacere o meno, al regista Massimo Ranieri va quindi il plauso per questa scelta, per certi versi coraggiosa. Le coreografie sono di Franco Miseria, le musiche di Gianni Togni.

Poveri ma belli (e anche un po’ gay) - F2poveri - Gay.it

Protagonisti del musical sono: Emy Bergamo, attrice che ha al suo attivo partecipazioni a fiction come Vita da Paparazzo e Un ciclone in famiglia, oltre a trasmissioni di varietà e spettacoli teatrali. E poi Antonello Angiolillo nei panni di Salvatore e Michele Carfora in quelli di Romolo (in foto). Due interpreti che il pubblico teatrale conosce bene per le loro partecipazioni a musical di successo in scena in queste ultime stagioni. Troviamo poi Samantha Fantauzzi ex di Amici (Marisa), Francesca Colapietro (Annamaria), Fabrizio Paganini (Ugo), Maurizio Semeraro (Leonetto), Valter Palamenga (il regista) e Rhuna Barduagni (Silvana). Con loro un gruppo di 12 solisti e soliste. Poveri ma belli si svolge in uno dei più antichi rioni di Roma, nel cuore pulsante di Piazza Navona,  dove vivono Romolo e Salvatore. I due amici lavorano in uno stabilimento balneare sul Tevere: il primo come barman, l’altro come bagnino; ma la loro principale occupazione sono le donne.
 

Poveri ma belli (e anche un po’ gay) - F3poveri - Gay.it

Tutto questo con grande dispiacere delle sorelle minori: Annamaria e Marisa, entrambe follemente innamorate del fratello dell’altra; un amore sofferto che non è stato mai rivelato, e che rappresenta l’argomento principale delle loro quotidiane chiacchiere al balcone. Ma Romolo e Salvatore non hanno certo tempo da perdere con le fantasie di due “bambine”, anche perché hanno appena conosciuto Giovanna, una ragazza splendida e affascinante che lavora nel negozio di Leonetto, sarto burbero ma dal cuore d’oro.  Giovanna, appena arrivata in città per dimenticare il suo ex fidanzato Ugo, si troverà a dover scegliere tra i due amici, pronti ad ingaggiare una lotta senza quartiere per conquistare il cuore della bella sartina. Chi avrà la meglio tra i due?

Poveri ma belli (e anche un po’ gay) - F4poveri - Gay.it

Ranieri, al suo debutto come regista di musical, ha precisato che la sua versione è più che altro un “liberamente tratto da”, sembrandogli inopportuno confrontarsi con “una perla della filmografia, non solo italiana” e con “un genio come Dino Risi”: con gli autori, Massimiliano Bruno ed Edoardo Falcone, ha cercato di rubare dal celebre film quanto di meglio si potesse estrapolare. L’intento è quello di proporre al pubblico una storia fatta di sentimenti puri, veri, genuini non contaminati e mistificati come sono ai nostri giorni. E noi lo ringraziamo per aver inserito tra i sentimenti puri anche quello tra due uomini.

di Francesco Belais

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
11 sportivi lgbt

Sport e comunità LGBTIQ+: 14 storie che devi conoscere

News - Gio Arcuri 18.6.24
meloni orban

35 ambasciate firmano una dichiarazione che condanna le leggi anti-LGBTQ ungheresi. Assente l’Italia

News - Redazione 21.6.24
Vladimir Luxuria Isola dei Famosi 2024

Vladimir Luxuria e il flop Isola dei Famosi: “Bersagliata da critiche, frecciatine e gufate”

Culture - Redazione 21.6.24
Foggia Sit In Omofobia Giugno 2024

Foggia reagisce all’aggressione di Alessandro: “Se questa terra non ci ama, noi la ameremo ancora più forte”

News - Francesca Di Feo 20.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24

Leggere fa bene

Marius Madalin Musat e Jonathan Bazzi

Jonathan Bazzi “Cos’ha Milano di inclusivo e anticlassista?”, aggredito in Porta Venezia con il suo compagno Marius Madalin Musat

News - Redazione Milano 4.1.24
fratelli

Milano, Corte d’Appello dichiara illegittime le trascrizioni dei figli delle coppie di donne

News - Redazione 6.2.24
Resistenza, malattia e vita: abbiamo intervistato Ivonne Capece, a teatro con Thinking Blind - Matteo B Bianchi 2 - Gay.it

Resistenza, malattia e vita: abbiamo intervistato Ivonne Capece, a teatro con Thinking Blind

Culture - Federico Colombo 20.4.24
Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD". E a Vannacci dice che... - Monica J. Romano - Gay.it

Europee 2024, intervista a Monica Romano: “Femminismo, diritti e lavoro al centro, perplessa su Tarquinio candidato PD”. E a Vannacci dice che…

News - Federico Boni 8.5.24
open-milano-torneo-contro-le-discriminazioni-23-marzo

Lo sport a servizio dell’inclusività: il torneo di calcio Open contro le discriminazioni

Corpi - Francesca Di Feo 16.3.24
Non Voltarti – Storie di Quartiere

Non Voltarti: Levi’s celebra la comunità queer di Porta Venezia

Lifestyle - Redazione Milano 31.5.24
Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel - Ho Paura Torero - Gay.it

Ho paura torero, Lino Guanciale è una Fata a teatro nel capolavoro queer di Pedro Lemebel

Culture - Redazione 11.1.24
Milano Pride 2024, regione Lombardia conferma il no al patrocinio e alla fascia istituzionale: "Senza vergogna" (VIDEO) - Milano Pride 2024 - Gay.it

Milano Pride 2024, regione Lombardia conferma il no al patrocinio e alla fascia istituzionale: “Senza vergogna” (VIDEO)

News - Redazione 19.6.24