Quando le popstar cantano di salute mentale

Negli ultimi anni, le donne nella musica pop si sono affidate alla propria arte per normalizzare depressione, disturbi d'ansia, e pensieri suicidi, avvicinandosi a milioni di altre persone in condizioni simili.

ascolta:
0:00
-
0:00
quando le popstar cantano la salute mentale
Billie Eilish in concerto
4 min. di lettura

C’è ancora chi che parla della musica pop come guilty pleasure. Qualcosa che ci piace ma non troppo seriamente, che si ascolta ma sempre con una punta d’ironia. Nello specifico, le donne della musica pop hanno passato una vita a barcamenarsi tra sopracciglia rialzate, da esperti musicali a misoginia gratuita. Ma molt* di noi– soprattutto tra il pubblico gay –  hanno sempre trattato le popstar con il rispetto che meritano: forse perché ascoltandole davvero, senza lasciarle in sottofondo con aria di sufficienza, riconosciamo che oltre al glitter e le coreografie imparate a memoria, c’è molto di più.

La musica pop ha la dote, unica e per nulla scontata, di arrivare subito. Veicolare e trasportare una specifica emozione con apparente semplicità, arrivando alla pancia di chi ascolta. È qualcosa di fondamentale, soprattutto quando alcune emozioni le stigmatizziamo da una vita: stando ad una ricerca del 2018 dell’associazione Mind, una persona su quattro vive problemi di salute mentale – includendo depressione, disordini alimentari, e disturbi d’ansia – e più del 90% ha risentito l’impatto negativo dello stigma e la disinformazione. Ma negli ultimi anni, le donne nella musica pop hanno utilizzato la propria arte per raccontarla meglio, avvicinandosi a milioni di altre persone in condizioni simili.

Nel non troppo lontano 2004, quando la sensibilizzazione all’argomento era ancora meno di oggi, in “Nobody’s Home” Avril Lavigne raccontava di una ragazza “persa dentro”, asfissiata da depressione e pensieri intrusivi, che non sa da che parte andare. Nel 2018, dopo sei anni d’assenza, sempre Lavigne ritorna con il brano “Head Above Water” dove fa riferimento diretto alla sua battaglia con la malattia di Lyme.

quando le popstar cantano la salute mentale
Ariana Grande nel video di “breathin” (2018)

“Breathing” di Ariana Grande – dal disco Sweetner nel 2018 – è un tentativo di ballare insieme all’ansia: “Ho sempre sofferto d’ansia” ha dichiarato Grande a Vogue: “Penso che molte persone hanno l’ansia, soprattutto oggi. Ma non ne ho mai parlato prima perché ho sempre dedotto fosse qualcosa di chiunque. Ma quando tornavo a casa dopo il tour l’avvertivo più forte che mai.” Nell’ultimo brano di Sweetner, “Get Well Soon“, Grande fa riferimento all’attentato al concerto di Manchester del 22 Maggio 2017, che le ha provocato un forte disturbo da stress post-traumatico: “Mi sentivo come se stessi galleggiando per almeno tre mesi di fila, e non in senso positivo” disse al Time Magazine.

Nel suo terzo album “Manic“, uscito a Dicembre 2018, la cantautrice Halsey parla di bipolarismo. Nel disco la cantante – a cui è stato diagnosticato un disturbo bipolare all’età di 17 anni – cerca di catturare i suoi continui switch emotivi, e in brani come Forever..(is a long time) la musica transita da una tonalità all’altra, cercando di ripetere quello che succede quando “si perde dentro la sua testa”: “È un flusso di coscienza dove la musica si modula dall’alto al basso come i miei sbalzi d’umore, dalla gioìa all’ansia” ha spiegato ad Apple Music.

quando le popstar cantano di salute mentale
Lady Gaga nel video di 911 (2020)

Nel documentario Gaga: Five Foot Two Lady Gaga ha dichiarato di convivere con la fibromialgia, anche chiamata “malattia del dolore che non si vede”, in grado di provocare dolore persistente, rigidità muscolare, disturbi del sonno e reazioni depressive. La canzone 911 – uscita nel 2020, dall’album Chromatica – racconta del suo rapporto con gli psicofarmaci, salvezza e condanna in uno dei periodi più bui della sua vita: “È perché non posso sempre controllare quello che fa il mio cervello” ha dichiarato Gaga. Il video musicale è un cortometraggio frutto di quell’esperienza su come “salute mentale e il modo in cui realtà e sogni possono interconnettersi per formare eroi dentro di noi e intorno a noi“.

quando le popstar cantano la salute mentale
Billie Eilish nel video di Male Fantasy (2021)

A parlare di angoscia e istinti suicidi si sono aggiunte negli anni anche artiste più indipendenti come Clairo, Phoebe Bridgers, girl in red, Hayley Williams, e soprattutto Billie Eilish. La popstar riferimento della gen Z, non ha mai nascosto la propria condizione, e i suoi album sono spesso una proiezione limpida e onesta dei suoi pensieri più tetri: in “listen before i go” – brano del 2019 nel suo debut album “WHEN WE ALL FALL ASLEEP WHERE DO WE GO?”, Eilish parla di un tentativo di suicidio, e di tutti i pensieri che affiorano la mente poco prima di gettarsi da un terrazzo. Ma più che autodistruttiva la canzone cerca di esorcizzare quel pensiero, condividendolo insieme ai suoi fan e osservandolo dall’esterno : “Parla di depressione, e di quello che può uscire fuori con la depressione, che non è affatto bello” ha raccontato ad un’intera platea nel 2018, durante un concerto del suo 1by1 tour: “Quando tutto questo esce fuori, non voglio che vi distrugga, voglio che vi porti da me, come un abbraccio mentale, immagino. Quello che sto veramente cercando di fare è che le mie parole diventino le vostre parole, e rimangano nostre”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo - In from the Side cover - Gay.it

Bingham Cup 2024, arriva a Roma il torneo internazionale di rugby inclusivo

Corpi - Federico Boni 20.5.24
Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: "Ipocriti, scrivevano quanto fossi grassa" - Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni - Gay.it

Ambra e il body shaming da parte della stampa quando aveva 17 anni: “Ipocriti, scrivevano quanto fossi grassa”

Culture - Redazione 22.5.24
Tom Daley e Stefano Belotti

Chi è Stefano Belotti, il tuffatore azzurro che augura buon compleanno a Tom Daley

Lifestyle - Mandalina Di Biase 22.5.24
Nemo vincitore Eurovision 2024

Nemo dopo l’Eurovision vola alla conquista degli States, ma “The Code” (per ora) non fa il botto

Musica - Emanuele Corbo 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO) - Cannes 2024 Vivre Mourir Renaitre 3 - Gay.it

Cannes 2024, Vivre, Mourir, Renaitre è il nuovo film queer di Gaël Morel con Victor Belmondo e Théo Christine (VIDEO)

Cinema - Redazione 22.5.24

Continua a leggere

Tiziano Ferro Elodie

Tiziano Ferro, duetto con Elodie per il ritorno dopo la crisi?

Musica - Emanuele Corbo 16.4.24
Lady Gaga sta lavorando a nuova musica

Lady Gaga, nuova musica in arrivo. Le foto in studio di registrazione accendono l’entusiasmo dei fan

Musica - Emanuele Corbo 10.1.24
Angelina Mango Uguale a me CTCF

Angelina Mango stupenda a CTCF con l’inedito “Uguale a me” in attesa dell’Eurovision – VIDEO

Musica - Emanuele Corbo 18.3.24
madonna icona pop

Perché Madonna è la più grande artista pop della storia

Musica - Giuliano Federico 24.11.23
Trionfa Angelina Mango, i nostri momenti preferiti della finale - Sessp 36 - Gay.it

Trionfa Angelina Mango, i nostri momenti preferiti della finale

News - Federico Colombo 11.2.24
Paris Hilton al lavoro sul nuovo album

Paris Hilton, nuovo album dopo 18 anni. Ecco con chi sta lavorando e quando uscirà

Musica - Emanuele Corbo 18.1.24
Primavera, la playlist per salutare la bella stagione

È primavera, 10 canzoni per uscire dal letargo e tornare a vivere

Musica - Emanuele Corbo 21.3.24
Rose Villan sulla cover della playlist "Pop Hits Italia"

Alpha, la playlist di Apple Music che celebra il potere delle donne

Musica - Emanuele Corbo 8.3.24