Roma, associazioni LGBT compatte dopo l’ennesima aggressione ad una coppia gay: ‘subito una legge contro l’omofobia’

'Episodi come questi offendono Roma e tutti i suoi cittadini''. Così Virginia Raggi ha commentato l'ultima ed ennesima aggressione omofoba avvenuta nella Capitale.

omofobia bullismo scuola
3 min. di lettura

Ha suscitato indignazione l’ennesima aggressione omofoba avvenuta nel weekend a Roma, da noi denunciata ieri mattina.

Marco e Federico, coppia di ragazzi aggrediti, insultati e rapinati venerdì notte, nel cuore di Trastevere, da un branco composto da una decina di delinquenti. Un grido d’allarme che si fa ancor più roboante dinanzi al silenzio istituzionale che arriva dai palazzi della politica nostrana, da quasi due mesi alla ricerca di un Governo che non c’è, ma che anche se ci fosse non parrebbe orientato a risolvere un problema che è diventato quotidiano e nazionale.

Impossibile nascondere la testa sotto la sabbia, dinanzi a denunce che si fanno pericolosamente sempre più pressanti, da nord a sud, passando per le isole. L’omofobia non conosce limiti regionali, abbracciando l’intero Bel Paese in una morsa che puzza di ignoranza e omertà. Da parte delle associazioni LGBT fronte compatto nel chiedere un immediato intervento da parte delle istituzioni, comunali, regionali e nazionali, attraverso una legge che punisca duramente quell’omofobia che certi populismi e rigurgiti fascisti hanno riportato paurosamente a galla.

Il Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli sta raccogliendo informazioni su questo ennesimo episodio, con lo scopo di offrire assistenza e supporto, come già avvenuto le scorse settimane e come avviene, purtroppo sempre più spesso, con quanti chiamano il nostro Circolo per segnalare episodi analoghi‘, fa sapere il presidente Sebastiano Secci. ‘È innegabile che a Roma, così come in altre città italiane, siano sempre più frequenti episodi di omotransfobia che si inseriscono in un clima fascista che dilaga in tutto il Paese. È necessario che la classe politica prenda posizioni nette ed inequivoche sul tema individuando soluzioni legislative ma, soprattutto, adoperandosi perché, a partire dalle scuole, sia possibile attivare sempre più percorsi culturali di contrasto all’omotransofobia. Anche per questo siamo sicuri che la sindaca Raggi e il presidente Zingaretti saranno in piazza con tutto il Roma Pride il 9 giugno perché la lotta contro l’omotransfobia è una lotta di civiltà per tutte e tutti‘.

In merito a quanto appreso sulla coppia di ragazzi aggrediti a Roma venerdì sera, gli diamo la nostra solidarietà e gli offriamo il nostro supporto legale‘, annuncia Fabrizio Marrazzo, portavoce di GayCenter. ‘Purtroppo, quotidianamente al nostro numero verde Gay Help Line 800713713 (circa 20 mila casi l’anno), riceviamo denunce di episodi di omofobia da ogni parte del Paese. Riteniamo, pertanto, importante che il prossimo governo abbia tra le priorità la lotta all’omofobia, ed adotti una legge che prevenga e contrasti tali episodi, come ormai avviene in quasi tutti i paesi occidentali‘.

Che tristezza, una città “capitale del degrado urbano”, del razzismo e dell’omofobia, specchio di un paese alla deriva, senza regole, incapace di trovare accordi per il bene comune‘, rilancia Imma Battaglia. ‘Questo è il risultato del crollo dei valori, degli ideali, di un populismo imperante dove si è convinti che, pur di governare si possa fare accordi con tutti; politici giovani e rampanti gonfi di presunzione e arroganza ma vuoti di ideologie; sì perché c’è una differenza tra destra e sinistra, fa populismo e socialismo, fra qualunquismo e bene comune; abbiamo lottato tanti anni perché non ci fosse più discriminazione, perché nessuno più potesse temere di amare liberamente il proprio compagno o la propria compagna e invece ci troviamo di nuovo a leccarci le ferite dell’omofobia, del bullismo; e come al solito il vile si muove in branco incapace di affrontare a testa alta i mostri interiori che lo affliggono, le proprie insicurezze, le fragilità aggredendo persone innocenti la cui unica colpa è la propria libertà di amare! haters reali, odiatori seriali, nichilisti, figli del vuoto nutriti dalla politica del nulla; a voi branco di omofobi, dico: noi non vi temiamo, non ci fate paura; noi non ci nascondiamo più e oggi più che mai è tempo di GAY PRIDE! E dico alla Sindaca Virginia Raggi​, prendi esempio dalla tua collega Chiara Appendino​ e batti un colpo contro l’omofobia, partecipa al #gapride a #Roma, condanna questo gesto e convoca subito associazione per un piano di azione contro l’omofobia!‘.

Roma, associazioni LGBT compatte dopo l'ennesima aggressione ad una coppia gay: 'subito una legge contro l'omofobia' - Schermata 2018 04 22 alle 20.26.15 - Gay.it

Sindaca Raggi che nella serata di ieri, dopo 10 ore d’attesa, ha così affrontato l’argomento: ‘A Trastevere vile aggressione ad una coppia gay. Tutto ciò è inaccettabile. Episodi come questi offendono Roma e tutti i suoi cittadini‘. Nessuna proposta concreta per evitare che situazioni simili possano ripetersi in futuro, così come nessun ‘tavolo’ con quelle associazioni che da tempo attendono un invito ufficiale in Campidoglio. Dura, nella serata di ieri, anche Monica Cirinnà: ‘Ancora un’aggressione omofoba a Roma. Due persone non possono camminare tenendosi per mano che vengono selvaggiamente picchiate. La legge sulle unioni civili ha portato un riconoscimento legale e sociale alle coppie dello stesso sesso eppure sopravvivono ancora pericolose manifestazioni di grave e violenta regressione culturale. Serve un intervento forte e inequivocabile della cittadinanza e delle massime istituzioni, anche quelle capitoline, perché sia assicurata la sicurezza e venga promossa la cultura della diversità‘.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
meyinu 28.4.18 - 13:44

Ho letto adesso che Il comune di Roma, quindi la Sindaca Raggi, ha iscritto nel registro delle nascite la figlia di una coppia arcobaleno senza passare per il tribunale. Questo mi pare la cosa più importante che una sindaca può fare per le minoranze, più importante anche di partecipare al Gay Pride. Concretezza prima di tutto almeno per quello che può fare la Raggi. Il Governo potrà fare di meglio per la sicurezza delle coppie omosessuali.

Trending

Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
Nicholas Borgogni e Giovanni Tesse, Verissimo

Nicholas Borgogni e Giovanni Tesse: il loro rapporto dopo Amici 23

Culture - Luca Diana 23.4.24
chat gay grindr

Grindr sotto accusa: avrebbe condiviso con terze parti lo status HIV di migliaia di utenti

News - Francesca Di Feo 22.4.24
Parigi 2024, Campbell Harrison bacia il fidanzato dopo essersi qualificato per le Olimpiadi (VIDEO) - Parigi 2024 Campbell Harrison bacia il fidanzato dopo essersi qualificato per le Olimpiadi - Gay.it

Parigi 2024, Campbell Harrison bacia il fidanzato dopo essersi qualificato per le Olimpiadi (VIDEO)

News - Redazione 24.4.24
Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: "Un sogno diventato realtà" - Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri genitori - Gay.it

Simon Porte Jacquemus e Marco Maestri sono diventati genitori di Mia e Sun: “Un sogno diventato realtà”

Culture - Redazione 23.4.24
Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele - Prisma - Gay.it

Prisma 2, il silenzioso ma potentissimo teaser trailer con protagonisti Marco e Daniele

Serie Tv - Redazione 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi - maxresdefault - Gay.it

Tango Queer Roma: il ballo fluido e liberato dagli stereotipi

Culture - Emanuele Cellini 3.11.23
FR*CINEMA

A Roma arriva FR*CINEMA, tra film queer e riappropriazione culturale

Cinema - Redazione Milano 28.2.24
Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L'omofobia trattata come banale lite in un parcheggio - jean pierre moreno - Gay.it

Calci e pugni per un bacio, è arrivata la sentenza. L’omofobia trattata come banale lite in un parcheggio

News - Redazione 15.3.24
Via all'iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale - Carriera Alias - Gay.it

Via all’iter per il riconoscimento della Carriera Alias al personale dipendente di Roma Capitale

News - Redazione 24.4.24
Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: "Basta confondere l'identità sessuale dei bambini" - Pro Vita nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma - Gay.it

Pro Vita, nuovi aberranti manifesti contro la carriera alias a Roma: “Basta confondere l’identità sessuale dei bambini”

News - Redazione 22.11.23
"Orgoglio e pregiudizio", a Roma una rassegna dedicata al cinema queer storico e contemporaneo - OrgoglioePregiudizio 1920x1080 - Gay.it

“Orgoglio e pregiudizio”, a Roma una rassegna dedicata al cinema queer storico e contemporaneo

Cinema - Redazione 22.2.24
Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: "Fr*cio miserabile" (VIDEO) - Il Portavoce di Rocco Casalino 2 - Gay.it

Rocco Casalino, insulti omofobi dal ras degli ambulanti Augusto Proietti: “Fr*cio miserabile” (VIDEO)

News - Redazione 4.3.24
io che amo solo te

Io che amo solo te: una storia d’amore al teatro, come antidoto alla paura

Culture - Riccardo Conte 17.11.23