Roma Pride 2023, un milione di persone stracolme d’orgoglio e amore contro le destre. Ed è solo l’inizio

Più ci attaccano e più ci compattiamo, più ci insultano e più ci ritroviamo.

ascolta:
0:00
-
0:00
Roma Pride 2023, un milione di persone stracolme d'orgoglio e amore contro le destre. Ed è solo l'inizio - famiglie arcobaleno pride 2023 - Gay.it
3 min. di lettura

Uno dei Roma Pride più partecipati di sempre, insieme al leggendario Worldpride del 2000, al Pride contro il governo Berlusconi del 2007 e all’Europride del 2011. Sospinto dal clamoroso autogoal della regione Lazio che ha prima concesso e poi negato il proprio patrocinio, il Roma Pride ha visto la Capitale letteralmente invasa da centinaia di migliaia di manifestanti, addirittura meno di 50.000 secondo la questura (!), con Piazza della Repubblica talmente congestionata da carri (35) e presenze da dover posticipare la partenza inizialmente prevista per le 16 con mostruoso ritardo.

Talmente tante teste che alle 17:30 all’angolo di via Cavour che guarda alla stazione Termini erano passati appena tre carri. Una fiumana infinita di anime, colori, cuori pulsanti, che hanno ballato, cantato, festeggiato e rivendicato, perché il Pride è si una Festa ma anche una giornata di lotta, di rappresentanza e visibilità, di posizionamento, con il Governo Meloni al centro di una protesta che ha visto la comunità tutta stringersi alle famiglie arcobaleno, mai tante, tanto centrali, applaudite e fiere di essere al Pride, e alle persone transgender, con un carro ad hoc che ha fatto ballare migliaia di ragazzi e ragazze.

 

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da GAY.IT 🇪🇺🌍🪐✨ (@gayit)

 

Un Roma Pride forse mai tanto politico, con un carro +Europa che ha visto Emma Bonino mattatrice,  Roberto Gualtieri, sindaco di Roma, in prima fila insieme a mezza giunta capitolina e ad Elly Schlein, segretaria del Partito Democratico che ha preferito l’afa romana di inizio giugno alla masseria pugliese di Bruno Vespa in cui si è accampato mezzo parlamento. Schlein, donna segretaria che ama un’altra donna, si è concessa uno straordinario bagno di folla, tra le note delle madrine Paola e Chiara, i mille abbracci e sorrisi, le strette di mano a Nichi Vendola e al suo compagno, ad Alessandro Cecchi Paone e al suo fidanzato.

Sono qua oggi perché è importante, perché il Pd sarà sempre nei luoghi della tutela e della promozione dei diritti Lgbtq“, ha precisato Schlein. “A partire dal matrimonio egualitario, le adozioni e riconoscimento dei figli delle coppie omogenitoriali. Siamo qui perché è importante e giusto esserci. Ed è invece sbagliato che non ci sia la regione Lazio. Ci siamo con i nostri corpi e siamo qui in mezzo alle associazioni a supportare il Pride, come siamo a supporto e abbiamo aderito come Pd a tutta l’Onda Pride. Non dimentichiamo che chi oggi governa l’Italia sono gli stessi che hanno affossato con un applauso, difficile da dimenticare, una legge di civiltà come la legge Zan. Una legge che c’è in tutto il resto d’Europa, una legge contro l’odio e le discriminazioni anche sull’orientamento sessuale che c’è in tutti i paesi d’Europa“.

Roma Pride 2023, un milione di persone stracolme d'orgoglio e amore contro le destre. Ed è solo l'inizio - gualtieri al roma pride 2023 - Gay.it

Una giornata molto particolare, quella vissuta a Roma, perché la comunità LGBTQIA+ romana e nazionale sembrerebbe essersi compattata come raramente visto prima, percependo la delicatezza del momento, gli oggettivi rischi che si corrono dinanzi a questa maggioranza che non si nasconde più, attaccandoci a testa bassa, h24, seminando disinformazione, utilizzandoci per distrarre la massa dai reali problemi del Paese.

Chi ha partecipato al Roma Pride 2023 ha visto i sorrisi e le teste alte e fiere di chi ha voluto celebrare i diritti fino ad oggi conquistati, ma anche i volti tirati dalla rabbia per certe affermazioni omotransfobiche ormai diventate prassi quotidiana istituzionale, la preoccupazione dei genitori delle famiglie arcobaleno prese d’assalto dal Governo in carica, i timori dei genitori AGEDO costretti a dover sopportare l’ennesimo assalto di una politica infamante ai propri figli, i ragazzi e le ragazze trans vittime di pregiudizi e ignoranza.

Roma Pride 2023, un milione di persone stracolme d'orgoglio e amore contro le destre. Ed è solo l'inizio - trans pride 2023 - Gay.it

Più ci attaccano e più ci compattiamo, più ci insultano e più ci ritroviamo, più ci minacciano e più ci incazziamo. È così da quasi 60 anni, da quella notte di giugno del 1969 quando lo Stonewall Inn di New York divenne centro del mondo, e parrebbero non averlo ancora capito. In un’Italia ancora oggi segnata dalla violenza omotransfobica, e da una ministra alle pari opportunità che nega l’esistenza di un problema, nessuno potrà mai più silenziarci, ricacciarci indietro, frenarci, limitarci. Più ci proveranno, e sempre più saremo.  Il meraviglioso e roboante Roma Pride 2023 è stato solo l’antipasto di una lunghissima e caldissima estate dell’Orgoglio, che poi diverrà autunno, inverno, primavera, e ancora estate, per poi ripartire in loop fino a quando ciò che ci spetta ci verrà finalmente dato. Non è un’intimidazione, ma una constatazione. Noi ci siamo, siamo tantissimə, e ci state già vedendo arrivare.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Marco Mengoni insieme a Fra Quintale e Gemitaiz canta "Un fuoco di paglia" di Mace, nell'album MAYA. Nel ritornello, Marco si rivolge ad un amore con una desinenza di genere maschile.

Marco Mengoni, una strofa d’amore a un uomo

Musica - Mandalina Di Biase 19.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24

Continua a leggere

vicenza pride 2024

Vicenza Pride 2024: sabato 22 giugno

News - Redazione 27.2.24
egadi pride 2024, sabato 6 luglio a favignana

Egadi Pride 2024: sabato 6 luglio a Favignana

News - Redazione 16.4.24
Napoli Pride 2024 il 29 giugno - Napoli Pride - Gay.it

Napoli Pride 2024 il 29 giugno

News - Redazione 21.12.23
Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo” - ANNALISA MADRINA DEL ROMA PRIDE 2024 - Gay.it

Annalisa madrina del Roma Pride 2024: “Mi riempie di orgoglio come poche cose al mondo”

News - Redazione 28.3.24
rivolta pride 2024, il 6 luglio a bologna

Rivolta Pride 2024: a Bologna sabato 6 luglio

News - Redazione 2.3.24
padova pride 2024, sabato 1 giugno

Padova Pride 2024: sabato 1 giugno

News - Redazione 29.2.24
parma pride 2024, sabato 18 maggio

Parma Pride 2024: sabato 18 maggio

News - Redazione 18.3.24
cosenza pride 2024, sabato 22 giugno

Cosenza Pride 2024: sabato 22 giugno 2024

News - Redazione 20.3.24