Roma, davanti a un bambino insulta e pesta con calci e pugni l’attivista LGBTQIA+: “Fr*cio, r*cch+*one”

La vittima non si arrendeva e non indietreggiava, così dalle parole si è passati alla violenza. La vittima è Massimo Arcangeli, linguista e attivista.

ascolta:
0:00
-
0:00
massimo arcangeli insulti frocio ricchione roma piramide calci pugni omobitransfobia
massimo arcangeli insulti frocio ricchione roma piramide calci pugni omobitransfobia
2 min. di lettura

A Roma un’altra aggressione contro una persona LGBTQIA+.  L’aggressione si è dapprima limitata agli insulti: “Fr*cio, r*cchi*ne”. Quindi, visto che la vittima non si arrendeva e non indietreggiava, ecco la violenza: calci e pugni, in presenza di molte persone che hanno assistito senza intervenire. L’episodio di odio omobitrasnfobico è avvenuto presso la stazione della metropolitana di Piramide.

La vittima è Massimo Arcangeli, linguista e attivista LGBTQIA+ da sempre in prima linea nella lotta contro le discriminazioni di genere. Nel 2017, fu lui a denunciare il proprietario di una struttura ricettiva a Ricadi, in Calabria, che rifiutava sia gli ospiti omosessuali sia gli animali.

Quel caso fece scalpore in tutto il mondo. “Ho vissuto molte situazioni nella mia vita, ma ciò che mi è successo è qualcosa di completamente diverso. Non credo di aver mai subito una violenza così brutale in tutta la mia vita“, racconta Arcangeli, che si era candidato alle ultime elezioni politiche con il partito Unione Popolare, guidato da Luigi De Magistris.

L’aggressione risale al 20 giugno, quando Arcangeli, dopo essere sceso dal treno Roma Lido alla fermata Porta San Paolo, stava camminando verso l’ingresso della stazione della metropolitana Piramide. L’uomo racconta che durante il percorso ha incrociato una persona che non aveva mai visto prima, alta circa un metro e novanta, sui quarant’anni, che teneva per mano un bambino di circa dieci anni. Questa persona ha guardato fisso negli occhi Arcangeli, poi, appena questi l’aveva superato, ha iniziato a gridare ad alta voce “Fr*cio, r*cchi*ne”.

A quel punto Arcangeli, sorpreso, non riusciva a capire il motivo degli insulti e ha cercato di seguirlo per avere una spiegazione. Ma il dialogo era impossibile. A Repubblica Roma Massimo racconta: “Mentre ci trovavamo all’altezza dei binari del trenino mi ha dato un calcio secco all’altezza sul torace. Per come ha colpito sembrava un fighter”. Quindi Arcangeli sale sul treno per non perdere contatto con l’uomo: vuole riuscire a farlo identificare dalla polizia. “Mentre cercavo di salire mi ha dato un pugno, spaccandomi il libro. Poi si è allontanato dentro il vagone. L’ho seguito e nessuno è intervenuto. Solo una persona, che però mi ha detto che se il treno avesse fatto ritardo se la sarebbe presa con me“.

Due dati scioccanti. Il fatto che l’aggressore abbia compiuto queste azioni violente omobitransfobiche davanti al bambino, presumibilmente suo figlio. La seconda, per certi versi ancor più sconvolgente, evidenza è che nessuno si è degnato di intervenire in difesa di Massimo Arcangeli. Decine di persone hanno assistito passivamente agli insulti e al pestaggio.

L’uomo con il bambino è riuscito a scendere in fretta dal treno prima che il convoglio ripartisse e si è dileguato. Arcangeli, su consiglio della polizia, ha cercato di rintracciarlo sul treno successivo, ma l’uomo ormai era sparito nel nulla.

Arcangeli ha chiesto al personale della stazione di verificare se le telecamere di videosorveglianza avessero ripreso l’aggressione, ma pare che fossero puntate soltanto sui tornelli, mentre l’aggressione si è consumata sulla banchina e sul treno.

Lo stesso giorno, il linguista si è recato al commissariato di San Lorenzo per presentare denuncia e successivamente si è fatto medicare presso il policlinico Umberto I. “Non ho la piu pallida idea del perché mi abbia aggredito. Fra l’altro era anche con un bambino”.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Claudia Pandolfi Giffoni

Claudia Pandolfi in lacrime a Giffoni per “Il ragazzo dai pantaloni rosa”: “Sento la responsabilità di questo film”

Cinema - Emanuele Corbo 23.7.24
Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain - QUEER by Luca Guadagnino from left Drew Starkey and Daniel Craig photo by Yannis Drakoulidis - Gay.it

Venezia 81, tutti i film in programma. Ci sono Joker 2, Queer di Guadagnino, Almodovar e Maria di Larrain

Cinema - Federico Boni 23.7.24
Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi - olimpiadi parigi atleti queer - Gay.it

Parigi 2024, ecco gli atleti dichiaratamente LGBTQIA+ che si sono qualificati alle Olimpiadi

Corpi - Federico Boni 23.7.24
Pestaggio Roma Coppia Gay - La difesa dei 4 presunti aggressori smentisce l'omofobia "Non sapevamo fossero gay"

Pestaggio coppia gay a Roma, gli aggressori “Non abbiamo usato insulti omofobi”

News - Redazione 22.7.24
Tommaso Stanzani, primo bacio social all'amato Oreste Gaudio (VIDEO) - Tommaso Stanzani primo bacio social allamato Oreste Gaudio VIDEO - Gay.it

Tommaso Stanzani, primo bacio social all’amato Oreste Gaudio (VIDEO)

Culture - Redazione 24.7.24
Kamala Harris Brat

Perché Kamala Harris è una brat, cosa significa e quali star l’hanno già acclamata

News - Mandalina Di Biase 23.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Foggia aggressione omofoba Giugno 2024 - foto da Foggia Today

Foggia, 26enne insultato e preso a pugni dal branco perché gay

News - Redazione 18.6.24
BigMama madrina della campagna "We Belong Here" di Sephora per la creazione di safe places rivolti alla comunità LGBTQIA+ - ARK3707 Modifica copia - Gay.it

BigMama madrina della campagna “We Belong Here” di Sephora per la creazione di safe places rivolti alla comunità LGBTQIA+

Corpi - Gay.it 14.6.24
B&B rifiuta coppia omosessuale a Busca in provincia di Cuneo

B&B di Busca che rifiuta omosessuali scovato da Gay.it: Booking.com non elimina l’annuncio, la titolare fornisce nuove versioni omofobe ai quotidiani

News - Giuliano Federico 16.7.24
Insulti a Carolina Morace dopo l'annuncio della candidatura alle europee: "Pedofila devi stare in carcere" - Carolina Morace - Gay.it

Insulti a Carolina Morace dopo l’annuncio della candidatura alle europee: “Pedofila devi stare in carcere”

News - Redazione 2.5.24
Milano, insulti omofobi e pugni al Muro della Gentilezza da parte di neonazisti: "Gay di merd*" (VIDEO) - Milano insulti omofobi e pugni al Muro della Gentilezza - Gay.it

Milano, insulti omofobi e pugni al Muro della Gentilezza da parte di neonazisti: “Gay di merd*” (VIDEO)

News - Redazione 3.7.24
Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer - plurale framevideoperformance - Gay.it

Meteore Fest, arriva a Roma e a Milano il Festival che vuole ripensare gli ambienti comuni attraverso la scia del pensare queer

Culture - Redazione 20.5.24
Safffo, a Roma la 3a edizione del Festival che promuove l’espressione artistica LGBTQIA+ indipendente - SAFFFO 2024 - Gay.it

Safffo, a Roma la 3a edizione del Festival che promuove l’espressione artistica LGBTQIA+ indipendente

Culture - Redazione 15.5.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24