Bullizzato perché gay, ora è sindaco: la storia di riscatto di Fabio Marin

"C'è ancora chi ha pregiudizi, ma io ho combattuto". Il racconto di Fabio Marin, primo cittadino di San Zenone degli Ezzelini (Treviso), che si schiera a sostegno del DDL Zan.

Bullizzato perché gay, ora è sindaco: la storia di riscatto di Fabio Marin - Fabio Marin - Gay.it
2 min. di lettura

“Non sono un sindaco arcobaleno, sono il sindaco. Punto”. Inizia così l’intervista che Fabio Marin, sindaco di San Zenone degli Ezzelini, comune della provincia di Treviso, ha rilasciato nelle scorse ore a Il Gazzettino. Omosessuale dichiarato, 35 anni, Fabio Marin ha raccontato la sua rivincita personale e professionale, ottenuta con orgoglio nel 2019, quando è stato eletto primo cittadino del paese in cui è nato e da cui si allontanò da giovanissimo:

Lasciai il paese da ragazzo, m’insultavano per il mio orientamento. Sono tornato per amore della mia terra: c’è ancora chi ha pregiudizi, ma io ho combattuto.

Da vittima dei bulli a sindaco”, la parabola ascendente di Fabio Marin, felicemente fidanzato con Mattia, accolto con amore nella propria famiglia di origine. “Mamma l’ho persa presto, mentre papà, quando gli ho detto che avevo un compagno, mi è stato vicino“. La coppia, oltre a interessarsi a temi legati ai diritti umani, non trascura anche quelli indiscutibili degli amici a quattro zampe. Insieme gestiscono un rifugio per animali.

Ddl Zan, il sindaco Fabio Marin: “È ora di dire basta alla discriminazione”

Una storia di riscatto, di società realmente civile, che fa ben sperare in un futuro privo di violenza e discriminazione, anche determinata dall’orientamento sessuale altrui. “Gli omosessuali non sono sesso e malattie, così si portano i giovani al suicidio“, tuonava già in quanto presidente della pro loco del comune di cui è diventato sindaco. Ora, da primo cittadino, l’appello è per l’approvazione della legge Zan contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo. Ecco cos’ha dichiarato a un telegiornale locale nella giornata di ieri:

È ora di dire basta alla discriminazione. Con questa legge si va a mettere il nome alle violenze e le discriminazioni, perché ci sono dei moventi quando una persona commette un delitto e viene processata. Io ne ho subito tante: mi hanno reso più forte, ma se non ci fossero state sarebbe stato meglio. Se ci fosse stata giustizia verso chi mi ha fatto passare giorni terribili a causa del mio orientamento, sarebbe stato tutto più facile.

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe - cover wp - Gay.it

Elezioni Europee e voto LGBTI+, guida alle candidature che aderiscono a #ComeOut4EU il programma di Ilga Europe

News - Lorenzo Ottanelli 20.5.24
10 attori e attrici trans ad hollywood

10 star della comunità trans* che stanno rivoluzionando Hollywood

Cinema - Gio Arcuri 23.5.24
teramo-estorsione-uomini-gay-grindr

Reggio Calabria, uomo gay adescato tramite app picchiato, insultato e derubato da tre ragazzi

News - Redazione 28.5.24
Marta Fascina e Marina B. Forza - Italia

Le malignità di Forza Italia: Marta Fascina deve lasciare il partito, ma non finché c’è Marina B.

News - Mandalina Di Biase 28.5.24
Marco Mengoni e Angelina Mango, arriva il duetto

Marco Mengoni duetta con Angelina Mango nell’album “poké melodrama”: svelati tutti gli ospiti

Musica - Emanuele Corbo 27.5.24
Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria - Karla Sofia Gascon 1 - Gay.it

Chi è Karla Sofía Gascón, prima attrice trans a trionfare a Cannes e presto in un film con Vladimir Luxuria

Cinema - Redazione 27.5.24

I nostri contenuti
sono diversi

Luca Paladini insultato da consigliere leghista in aula: "Pezzo di m*rda". Poi l'aula approva la mozione transfobica (VIDEO) - Luca Paladini - Gay.it

Luca Paladini insultato da consigliere leghista in aula: “Pezzo di m*rda”. Poi l’aula approva la mozione transfobica (VIDEO)

News - Redazione 8.5.24
Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d'Appello - Cesena Forza Nuova 1 - Gay.it

Cesena, Forza Nuova affisse manifesti funebri per le unioni civili. Mirco Ottaviani assolto dalla Corte d’Appello

News - Redazione 21.3.24
discorso-d-odio-politici-europei

Discorso d’odio anti-LGBTQIA+ in crescita nelle aule istituzionali europee: “I diritti umani sono in discussione”

News - Francesca Di Feo 1.3.24
Elly Schlein

Donne LGBTI+ e politica: pregiudizi, molestie, violenze, così la resistenza patriarcale tenta di dissuaderle

News - Francesca Di Feo 29.3.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay” - Jack Chambers 1 - Gay.it

Jack Chambers, ministro irlandese fa coming out: “Con orgoglio dico che sono gay”

News - Redazione 16.1.24
burocrazia unioni civili, guida alle top location per unioni civili in puglia

Il Liechtenstein ha legalizzato il matrimonio egualitario

News - Redazione 17.5.24