USA, in aumento le richieste di vasectomie: la stretta sull’aborto spaventa anche gli uomini

Nessuno vuole essere controllato e gli uomini ricorrono alla procedura chirurgica. Dove stiamo finendo?

ascolta:
0:00
-
0:00
Vasectomie Stati Uniti Gay.it
4 min. di lettura

Sono passate poco più di due settimane da quel fatidico 24 giugno, quando la notizia del rovesciamento della sentenza Roe vs. Wade da parte della Corte Suprema americana ha cancellato dalla costituzione il diritto all’aborto, rimandandolo alla legislazione dei singoli Stati, e ha gettato il mondo occidentale nello sconforto. Le proteste nelle strade degli Stati Uniti continuano – così come gli appelli degli attivisti e della Casa Bianca – e diverse celebrità hanno “boicottato” la festa dell’Indipendenza del 4 luglio, considerandola ormai oscurata da questo tragico passo indietro sui diritti. Ma per il momento non si vedono vie d’uscita all’orizzonte.

La decisione della Corte Suprema ha comportato una stretta sui diritti riproduttivi come non si erano mai viste nel vicino passato della Nazione a stelle e strisce. La libertà di scelta e l’indipendenza delle donne sulle decisioni che riguardano il proprio corpo è ridotta ai minimi storici, in nome di un presunto ideale pro-vita che, in realtà, non sembra altro che un tentativo di controllare ancora una volta le donne. Negli scorsi giorni, però, alcune notizie hanno portato alla luce nuovi risvolti, che se non altro evidenziano come la situazione sia ancora più grave di quanto si pensasse.

Vasectomie Stati Uniti Gay.it
Gli urologi americani denunciano un incremento esponenziale di richieste di vasectomie

Un numero non indifferente di urologi in tutti gli Stati Uniti, dalla California allo Stato di New York, ha denunciato come a partire dalla settimana successiva alla decisione della Corte Suprema i loro ambulatori abbiano registrato un incremento esponenziale di richieste di vasectomie da parte degli uomini. Allo stesso modo sono aumentate le ricerche online inerenti alla procedura, come rilevato da Google e altri motori di ricerca.

La vasectomia è una forma di sterilizzazione permanente, ad oggi considerata la più efficace per gli uomini. La procedura prevede la legatura e la sezione dei dotti deferenti – i canali che permettono agli spermatozoi prodotti nei testicoli di mischiarsi allo sperma –, rendendo così nulla la possibilità di procreare. La vasectomia è un’operazione chirurgica ritenuta piuttosto sicura e a cui sempre più uomini si sono rivolti negli ultimi anni. Tuttavia, anche in questo caso la disinformazione dilaga. Nonostante sia considerata per la gran parte una procedura reversibile, in alcuni casi questo non è possibile. Così come i suoi effetti non sono immediati: molti medici sottolineano come debba passare del tempo prima che lo sperma sia completamente privo di spermatozoi.

Vasectomie Stati Uniti Gay.it
Anche su Google sono aumentate le ricerche per “vasectomia”

Le limitazioni alla libertà riproduttiva, quindi, spaventano tutti. Non solo le donne, che rimangono comunque le dirette interessate. Due urologi della Florida, Doug Stein (conosciuto come il “re della vasectomia” per il suo impegno nel difenderla) e il socio John Curington, hanno raccontato al Washington Post che ormai sono arrivati a un numero compreso tra le 12 e le 18 richieste al giorno. Di queste, il quasi il 70% menziona la decisione del tribunale come motivazione della scelta. Gli uomini più giovani, e quindi più sensibili a questi temi, stanno anche adducendo come motivazione le recenti dichiarazioni del giudice Thomas, secondo cui la prossima a cadere sotto il mirino della Corte Suprema potrebbe essere la legislazione sui contraccettivi.

Vasectomie Stati Uniti Gay.it
La scelta degli uomini di ricorrere alla vasectomia non è la risposta all’abolizione del diritto all’aborto

La notizia ha già scatenato reazioni contrastanti, tra chi accusa la scelta degli uomini come l’ennesimo tentativo di voler assumersi le proprie responsabilità e chi invece la elogia, descrivendola come un atto di resistenza che li vede finalmente combattere a fianco dell’altro sesso. Entrambe le posizioni sono condivisibili o argomentabili, ma forse lo snodo su cui bisognerebbe riflettere è un altro. Indipendentemente da come la si vuole pensare, il fatto che il provvedimento abbia spinto anche gli uomini ad armarsi di una procedura chirurgica pur di vedere salva la propria scelta di non avere figli è semplicemente agghiacciante.

L’aumento delle richieste di vasectomie negli Stati Uniti è solo un’altra chiara indicazione di come la decisione di rovesciare Roe vs. Wade rappresenti uno spartiacque per la società americana, le cui ripercussioni non andranno che peggiorando, a meno che non si verifichi un tanto auspicato quanto improbabile cambio di rotta dei legislatori.

Vasectomie Stati Uniti Gay.it
La mappa realizzata dal Washington Post mostra la situazione negli Stati Uniti sull’aborto

Il punto non è quale soluzione sia la migliore contraccezione per evitare una gravidanza che già in 10 Stati non è più possibile interrompere: da preservativi e pillole del giorno dopo a vasectomie e chiusura delle tube di Falloppio, fino ad evitare del tutto di avere rapporti sessuali. Il numero degli Stati che renderanno l’aborto illegale, tra l’altro, è destinato ad aumentare nei prossimi mesi, arrivando a comprenderne quasi trenta.

Il punto è la completa e totale assurdità che si dipana davanti ai nostri occhi: costringere una persona, uomo o donna che sia, a ricorrere a procedure chirurgiche per ovviare all’improvvisa mancanza di un diritto che non avrebbe mai dovuto essere toccato in principio. Una vasectomia non è la risposta all’abolizione del diritto all’aborto. L’unica risposta sarebbe ripristinarlo, e fare in modo che non possa mai più essere minacciato.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria - Lil Nas X - Gay.it

Lil Nas X: Long Live Montero, recensione. Essere icona queer, orgogliosa e rivoluzionaria

Cinema - Federico Boni 22.4.24
Svezia transizione 16 anni transgender

Svolta storica anche in Svezia, l’età per la transizione si abbassa a 16 anni, approvata la legge sull’autodeterminazione

News - Francesca Di Feo 18.4.24
Taylor Swift per THE TORTURED POETS DEPARTMENT (2024)

Il nuovo album di Taylor Swift: no, non è Patti Smith (ma lei lo sa già)

Musica - Riccardo Conte 22.4.24
BigMama: "La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n'erano" - BigMama - Gay.it

BigMama: “La rappresentazione è tutto. Quando accendevo la tv persone come me non ce n’erano”

Musica - Redazione 21.4.24
Priscilla

Priscilla, 30 anni dopo arriva il sequel della Regina del Deserto

Cinema - Redazione 22.4.24
BigMama a Domenica In

BigMama: “Prima di Lodovica nascondevo la mia sessualità, non pensavo di meritare amore”

Musica - Emanuele Corbo 22.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Modifica legge federale Stati Uniti Gay.it

2023, l’anno nero per i diritti LGBTQIA+ negli Stati Uniti d’America

News - Redazione 27.12.23
cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
Chiara Francini voce del podcast Refuge: "Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia" - INTERVISTA - chiara francini 2 - Gay.it

Chiara Francini voce del podcast Refuge: “Alla ministra Roccella dico di ascoltare le storie di omobitransfobia” – INTERVISTA

News - Federico Boni 10.11.23
stati-uniti-bridget-christian-ziegler-violenza-sessuale

Stati Uniti, accusato di violenza sessuale il marito di Bridget Ziegler, leader del collettivo conservatore “Moms for Liberty”

News - Francesca Di Feo 4.12.23
navajo-matrimonio-egualitario

Navajo, storia della coppia gay di nativi americani che lotta per il riconoscimento del matrimonio egualitario

News - Francesca Di Feo 6.11.23
uomini-transgender-gravidanza

Uomini transgender e gravidanza, perché parlare di rischi? Parola al dottor Converti, presidente di Amigay

News - Francesca Di Feo 24.1.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. "Grazie per l'amore corrisposto" - Milena Cannavacciuolo - Gay.it

Milena Cannavacciuolo, chiuso il crowdfunding. Raccolti 61.717 euro. “Grazie per l’amore corrisposto”

News - Redazione 8.4.24