Stella Manente, dall’inneggiare Hitler al Pride alla prima serata tv con La Pupa e il Secchione

Nella prima puntata de 'La Pupa e il Secchione e viceversa', Stella Manente torna a parlare delle frasi omofobe lanciate durante il pride di Milano.

ascolta:
0:00
-
0:00
Stella Manente, dall'inneggiare Hitler al Pride alla prima serata tv con La Pupa e il Secchione - stella manente dopo le accuse omofobe ringrazia i fan 2287207 - Gay.it
Dopo le frasi omofobe di Stella Manente, la pupa si scusa nel reality di Italia Uno
2 min. di lettura

A più di dieci anni di distanza dall’ultima edizione è tornato in tv il format de ‘La Pupa e il Secchione’. Ieri 7 Gennaio è andata in onda la prima puntata su Italia Uno, dopo una martellante campagna pubblicitaria. Al timone del programma c’è Paolo Ruffini, che propone una variante inedita e alquanto bizzarra del reality show. Accanto alle pupe che seducono i secchioni, ci sono anche dei pupi, alti e palestrati, che hanno il compito di far battere il cuore della secchiona di turno. La variante pare funzionare sulla carta, ma la release finale lascia – come sempre – il tempo che trova. A creare scompiglio, soprattutto tra il pubblico LGBT – tanto da aizzare diverse critiche dal mondo dei social – è stata la partecipazione di Stella Manente.

La ‘pupa’, bionda e sexy che di professione è un’influencer, è balzata agli onor di cronaca l’estate scorsa per alcune frasi omobofe che ha professato durante il Milano Pride dello scorso anno. Accuse che non sono passate inosservate e, come è giusto che sia, sono tornate a galla proprio durante la prima puntata del reality.

 

Visualizza questo post su Instagram

 

Un post condiviso da S T E L L A M A N E N T E 🇮🇹 (@stella.manente.official) in data:

Cioè io sto perdendo il treno per colpa di questa massa di ignoranti. Andate a morire c**o. Perché Hitler non esiste più? Sarebbe dovuto esistere anche oggi. Tu guardata che ammasso di gente ignorante sta bloccando la strada. Io veramente vorrei capire dove c**o è la polizia. È a farsi le seg*e, per caso? Una vergogna.

Parole che sono state condivise sul profilo Instagram di Stella Manente, in una stories pubblicata durante il pride che, nel giugno 2019, ha animato le vie del centro di Milano. Frasi di odio ingiustificato che, al giorno d’oggi, non avrebbero ragione di esistere e invece sono all’ordine del giorno. Di nuovo.  L’attacco omofobo però non si è sperso nei meandri del web, anzi è stato affrontato durante la trasmissione. Erano presto arrivate  le scuse di Stella Manente ma, ovviamente, anche queste sono senza nessun senso logico. Perché in tv e nel 2020 si regala spazio a personaggi del genere che spargono odio e ignoranza? Tutto è lecito quando si parla di ascolti? Domande che, purtroppo, non trovano nessuna risposta.

Mi trovavo senza saperlo in mezzo al Gay Pride. Lo so che è grave ma non sapevo neanche cosa fosse un Gay Pride. E lo so che quelle parole hanno indignato un po’ tutti. Mi vergogno e chiedo scusa per aver nominato Hitler. Però capita che a volte il nostro cervello non è collegato con la bocca.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
bacibaci 8.1.20 - 14:58

In altri paesi questa signorina sarebbe stata bandita a vita dalla tv, ma da noi finisce in tv in prima serata. Non c'è nulla di cui stupirsi, se nelle piazze di quello che ad oggi è il primo partito d'Italia cioè la lega si incontrano svastiche tatuate e si sente dire Heil Hitler, figurarsi se una che esalta Hitler non può finire in prima serata. La signora fa le sue scuse, io però non sono convinto che sia sincera, un'influencer che pubblica una story in cui essa inneggia a Hitler, non solo ha sbroccato dicendo cose indicibili ma non ha avuto neppure il senso del limite. Ma che persona è una persona che dopo aver detto queste cose decide pure,essa stessa, di renderle pubbliche? Io sono molto fiducioso nella capacità di cambiamento delle persone, però in questo caso resto perplesso sulla buona fede di questa signorina.

Trending

Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia - Roma Pride 2024 - Gay.it

Roma Pride 2024, oltre un milione di persone per una giornata memorabile. Schlein e Gualtieri sul carro riscrivono la Storia

News - Federico Boni 16.6.24
Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano

Erika Colaianni e la compagna Manuela si sposano! La proposta di matrimonio durante il concerto di Ultimo – video

Culture - Luca Diana 15.6.24
Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: "Grazie, perché mi ami" (VIDEO) - Sarah Paulson e il dolcissimo post di auguri ad Holland Taylor - Gay.it

Sarah Paulson vince il suo primo Tony Award e celebra Holland Taylor: “Grazie, perché mi ami” (VIDEO)

Culture - Federico Boni 17.6.24
Annalisa celebra il Roma Pride 2024: "È stata una delle giornate più belle della mia vita" (VIDEO) - Annalisa - Gay.it

Annalisa celebra il Roma Pride 2024: “È stata una delle giornate più belle della mia vita” (VIDEO)

Musica - Redazione 17.6.24
Marco Mengoni e Xavier Dolan alla sfilata di Fendi SS25 - foto instagram @mengonimarcoofficial

Marco Mengoni e la scaramuccia con Xavier Dolan, mentre Nicholas Galitzine ride con Aron Piper

Lifestyle - Mandalina Di Biase 16.6.24
Mahmood RA TA TA - Il velo e anche la tuta sono del brand palestinese Trashy Clothing

Mahmood fa “RA TA TA” con un velo palestinese che ha un significato

Musica - Mandalina Di Biase 13.6.24

I nostri contenuti
sono diversi

Rivoluzione X Factor 2024, Giorgia conduttrice con Achille Lauro e Paola Iezzi giudici - X Factor 2024 - Gay.it

Rivoluzione X Factor 2024, Giorgia conduttrice con Achille Lauro e Paola Iezzi giudici

Culture - Redazione 9.5.24
Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy - Gloria bacio gay censurato - Gay.it

Gloria, nessun bollino nero Rai sul bacio gay. È il carabiniere che usa il suo cappello per privacy

Serie Tv - Federico Boni 14.2.24
Sugo-Gate a Belve, Antonella Clerici fa il nome di Ligabue che smentisce: "Mai detta una cosa del genere" (VIDEO) - Sugo Gate a Belve Antonella Clerici fa il nome di Ligabue che smentisce - Gay.it

Sugo-Gate a Belve, Antonella Clerici fa il nome di Ligabue che smentisce: “Mai detta una cosa del genere” (VIDEO)

Culture - Redazione 24.4.24
La Badante Peppi Nocera

Peppi Nocera: “La Badante sono io e Grindr ha distrutto la cultura del rimorchio” – intervista

Musica - Giuliano Federico 19.1.24
Barbara d'Urso, Domenica in

Domenica In, Barbara d’Urso racconta la sua verità: “Ho ancora il dolore di quello che mi è accaduto”

News - Luca Diana 4.3.24
Carlotta D'Amico e Erika Colaianni, Io Canto Family

“Io canto Family” celebra l’amore tra due donne: la storia di Erika e Manuela

Culture - Luca Diana 22.5.24
Enzo Miccio e il potente monologo contro l'omofobia: "Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici" (VIDEO) - Enzo Miccio - Gay.it

Enzo Miccio e il potente monologo contro l’omofobia: “Siate fieri, sempre, perché siete unici e autentici” (VIDEO)

Culture - Redazione 24.4.24
Federico Massaro, Grande Fratello

Grande Fratello, Federico Massaro svela: “È tutta la vita che non mi sento capito”

Culture - Luca Diana 2.2.24