Tom Daley tra le bandiere del Progress Pride all’inaugurazione dei Giochi del Commonwealth – il video

Al suo fianco sei attivisti LGBTQ in arrivo da alcuni dei 35 Paesi che ancora oggi criminalizzano l'omosessualità.

ascolta:
0:00
-
0:00
Tom Daley tra le bandiere del Progress Pride all'inaugurazione dei Giochi del Commonwealth - il video - Tom Daley - Gay.it
2 min. di lettura

Da poche settimane Ufficiale dell’Ordine dell’Impero Britannico, vincitore di un oro e 3 bronzi olimpici, tre ori, un argento e due bronzi mondiali, 5 ori e tre argenti agli europei, due ori e due bronzi nella Coppa del Mondo di tuffi, Tom Daley ha avuto l’onore di portare il testimone della regina Elisabetta II durante la serata di inaugurazione dei Giochi del Commonwealth, che ogni 4 anni richiamano i migliori atleti delle Nazioni del Commonwealth.

Nel farlo, Tom è entrato all’Alexander Stadium di Birmingham insieme a sei attivisti LGBTQ in arrivo da alcuni dei 35 Paesi che ancora oggi criminalizzano l’omosessualità. Tutti e sei con delle bandiere del Progress Pride. “In più della metà dei paesi del Commonwealth, l’omosessualità è ancora un crimine e in 3 di questi Paesi la pena massima è la condanna a morte“, ha tuonato il 28enne tuffatore britannico. “Queste leggi sono un’eredità del colonialismo. Per tutti noi questa cerimonia di apertura riguarda il mostrare la visibilità LGBTQ+ al miliardo di persone che in questo momento ci stanno guardando”.

I sei attivisti LGBTQ+ che hanno affiancato Tom sono Bisi Alimi, dalla Nigeria, ovvero il primo uomo gay a fare coming out sulla televisione nazionale nigeriana. Ora è Direttore Esecutivo della Bisi Alimi Foundation, organizzazione che lavora per accelerare l’accettazione sociale delle persone LGBT+ in Nigeria; Glenroy Murray, dalla Giamaica, direttore esecutivo di J-FLAG, organizzazione per i diritti LGBT; Dutee Chand, dall’India, prima atleta apertamente lesbica della squadra nazionale indiana; Moud Goba, dallo Zimbabwe, responsabile nazionale di Micro Rainbow; Jason Jones, da Trinidad e Tobago, attivista LGBT+ che ha combattuto con successo una battaglia legale per depenalizzare l’intimità consensuale tra adulti e persone dello stesso sesso nel proprio Paese nel 2018.; e l’attivista LGBTQ+ Prossy Kakooza dall’Uganda.

Daley ha recentemente confessato di essere “furioso” per la decisione presa dall’organo di governo mondiale del nuoto, la FINA, di vietare alle nuotatrici transgender di poter gareggiare. Lo scorso anno Tom aveva chiesto ufficialmente che ai Paesi in cui l’omosessualità è ancora oggi criminalizzata fosse vietato ospitare eventi sportivi. Vedi il Qatar il prossimo novembre, con i mondiali d icalcio.

Giorni fa la BBC ha annunciato l’uscita imminente di Tom Daley: Illegal to be Me, documentario che vedrà l’atleta viaggiare in vari  Paesi del Commonwealth che ancora oggi criminalizzano le relazioni omosessuali, incontrando attivisti queer per discutere insieme a loro cosa concretamente poter fare per cambiare simili leggi. Tom Daley: Illegal to be Me andrà in onda martedì 9 agosto alle 21:00.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Carmine Alfano sospeso dall'Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata - Carmine Alfano 2 - Gay.it

Carmine Alfano sospeso dall’Università dopo le frasi omofobe si ritira dal ballottaggio di Torre Annunziata

News - Redazione 21.6.24
Fedez annuncia apertura canale OnlyFans

Fedez cede a OnlyFans e apre il suo canale: “Mi consigliano di ripulirmi l’immagine e faccio il contrario”

News - Emanuele Corbo 21.6.24
Fabio Marida Damato Chiara Ferragni Diletta Leotti Elodie

Chiara Ferragni e Fabio Maria Damato insieme al matrimonio tra Diletta Leotta e Loris Karius

Lifestyle - Mandalina Di Biase 23.6.24
Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

Namibia, sentenza storica depenalizza l’omosessualità, ma il governo potrebbe appellarsi alla Corte Suprema

News - Francesca Di Feo 22.6.24
Tormentoni Queer estate 2024

Estate 2024, quali sono i tormentoni queer? La playlist di Gay.it

Musica - Luca Diana 4.6.24
Ivan Codrian per @theshamelessfund

Jonathan Bailey lancia l’associazione di beneficenza LGBTQ+ “The Shameless Fund”

Culture - Luca Diana 21.6.24

Hai già letto
queste storie?

Oprah Winfrey celebra il Pride Month con un bellissimo messaggio in ricordo del fratello gay morto di aids (VIDEO) - Oprah Winfrey celebra il Pride Month con un bellissimo messaggio in ricordo del fratello gay morto di aids VIDEO - Gay.it

Oprah Winfrey celebra il Pride Month con un bellissimo messaggio in ricordo del fratello gay morto di aids (VIDEO)

Culture - Redazione 6.6.24
Shakira, ecco che cosa ha detto sul film "Barbie"

Shakira e i figli criticano il film ‘Barbie’: “Minaccia la mascolinità”

Cinema - Emanuele Corbo 2.4.24
Sean Gunn, il nuotatore olimpico fa coming out. "Mai stato così felice" - Sean Gunn - Gay.it

Sean Gunn, il nuotatore olimpico fa coming out. “Mai stato così felice”

Corpi - Redazione 20.3.24
Paola Iezzi: "Se penso a tutte le cattiverie che ci dicevano quando facevamo il nostro pop. Massacrate" - Paola e Chiara Blu - Gay.it

Paola Iezzi: “Se penso a tutte le cattiverie che ci dicevano quando facevamo il nostro pop. Massacrate”

Musica - Federico Boni 16.2.24
Primavera, la playlist per salutare la bella stagione

È primavera, 10 canzoni per uscire dal letargo e tornare a vivere

Musica - Emanuele Corbo 21.3.24
We Are the World, l'imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop - The Greatest Night in Pop A2021 2 4 462 1a 001 - Gay.it

We Are the World, l’imperdibile doc Netflix che racconta la notte che ha cambiato il pop

Cinema - Federico Boni 1.2.24
Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari - Lewis Hamilton - Gay.it

Lewis Hamilton, il campionissimo di Formula 1 e strenuo difensore dei diritti LGBTQIA+ sarà un pilota Ferrari

Corpi - Federico Boni 2.2.24
Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer - Amber Glenn - Gay.it

Amber Glenn prima storica campionessa USA di pattinaggio artistico femminile dichiaratamente queer

Corpi - Redazione 30.1.24