Tommy Dorfman su InStyle: “vergogna e transfobia interiorizzata mi hanno impedito di fare coming out prima”

Prima copertina da donna pubblicamente transgender per l'attrice di Tredici.

Tommy Dorfman su InStyle: "vergogna e transfobia interiorizzata mi hanno impedito di fare coming out prima" - tommy dorfman - Gay.it
2 min. di lettura

Tommy Dorfman ha parlato della sua recente transizione in un’intervista con InStyle, con prima copertina personale da donna transgender. Attrice di 29 anni, ai più conosciuta per aver preso parte alla serie Netflix Tredici, Tommy ha spiegato come mai abbia fatto coming out soltanto ora, ad un anno dal via alla transizione.

Dovevo trovarmi in un posto più sicuro nella mia vita – nella mia carriera, finanziariamente, qualunque cosa – perché avevo bisogno di prendermi del tempo libero per farlo“. Nonostante abbia documentato la sua transizione sui social nell’ultimo anno, Dorfman è rimasta cauta nel fare coming out pubblicamente, fino allo scorso mese di giugno, quando si è dichiarata dalle pagine di Time: “Ho avuto tanta vergogna e transfobia interiorizzata che mi ha impedito di fare coming out prima – non sembrando abbastanza perfetta. Volevo allineare il mio corpo con il mio spirito, ma non volevo scomparire anni, per farlo“.

Dorfman ha rivelato di essersi sempre sentita in sintonia con ciò che significa essere una donna, e nonostante abbia trascorso 28 anni a camminare “nel privilegio di un corpo maschile“, si è sempre sentita una donna solo internamente. “Ogni volta che chiudo gli occhi o sogno, mi vedo come una donna. È sempre stato così. Un’anziana trans mi ha chiesto come mi veda da grande, quando avrò 60, 70, 90 anni. Era così chiaro, ho appena visto Cate Blanchett [ride]“.

L’attrice ha rivelato che “non si è mai sentita meglio” dopo essere passata agli ormoni. “Ho passato 28 anni della mia vita con pensieri suicidi, depressa, con problemi di alcolismo e tossicodipendenza. Non credo di essere mai stata veramente felice fino all’anno scorso”, aggiungendo che può ora vedere quanto fosse infelice nelle sue vecchie foto. “Due settimane dopo aver preso estrogeni, ero tipo, ‘Oh’. Mi sentivo come se fossi sprofondata nella terra e fossi rinata. Posso dormire adesso. Mi sveglio moderatamente felice. E mentre il testosterone lascia il mio corpo, mi sento molto meglio“.

Dorfman ricorda sè stessa nella sua precedente identità maschile con cartellone pubblicitario a New York, in una campagna di Calvin Klein, in mutande. Davanti a quel cartellone, decise di cambiare. “Doveva essere qualcosa di cui andare orgogliosa, questa ‘cosa iconica’. Lo stavo guardando, ed è stato il momento più disforico che abbia mai provato. Penso che alla fine mi abbia aiutato a spingermi avanti“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Andrew Scott per Quinn (2024)

Andrew Scott presta la voce ad un’app di racconti erotici

Culture - Redazione Milano 16.5.24
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 8.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Francesco Cicconetti, l'Università di Urbino gli riconosce l'identità di genere anche sul diploma - Francesco Cicconetti - Gay.it

Francesco Cicconetti, l’Università di Urbino gli riconosce l’identità di genere anche sul diploma

News - Redazione 17.5.24
Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Parigi 2024 le drag Minima Geste Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica - Gay.it

Parigi 2024, le drag queen Minima Gesté, Miss Martini e Nicky Doll sfilano con la torcia olimpica

Corpi - Redazione 16.5.24

Hai già letto
queste storie?

I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The TV Glow è il film horror trans* che aspettavamo?

Cinema - Riccardo Conte 25.1.24
Candy Darling, 1971. © Jack Mitchell.

Chi era Candy Darling, l’icona trans* degli anni ’70

Culture - Riccardo Conte 27.4.24
20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome - AH 20000speciediapi foto3 - Gay.it

20.000 specie di Api, recensione. Tra identità, corpo e genere, tu chiamala con il suo vero nome

Cinema - Federico Boni 7.12.23
A Norma, storia di una sex worker trans peruviana tra desideri, aspettative e pregiudizi - Carlotta Cosmai a norma 2 - Gay.it

A Norma, storia di una sex worker trans peruviana tra desideri, aspettative e pregiudizi

Cinema - Federico Boni 21.11.23
Hunter Schafer - ruoli trans

Hunter Schafer non vuole recitare soltanto come donna trans e ha ragione

Cinema - Mandalina Di Biase 4.4.24
Tommy Dorfman ha sposato l'amata Elise: "Celebriamo l'amore trans e queer con il mondo" - Tommy Dorfman ha sposato lamata Elise - Gay.it

Tommy Dorfman ha sposato l’amata Elise: “Celebriamo l’amore trans e queer con il mondo”

Culture - Redazione 6.5.24
uomini-transgender-gravidanza

Uomini transgender e gravidanza, perché parlare di rischi? Parola al dottor Converti, presidente di Amigay

News - Francesca Di Feo 24.1.24
Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Il regista trans Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit - Gay.it

Il regista Ary Zara potrebbe fare la storia agli Oscar 2024 con il corto An Avocado Pit

Cinema - Redazione 10.1.24