Vanni Piccolo testimonial della campagna vaccinazioni anti COVID-19 per sensibilizzare la comunità LGBT+

Nel 1985 Vanni Piccolo accettò di prendere parte a un’indagine per monitorare lo stato di diffusione dell’AIDS. Andando in tv, da gay dichiarato. 36 anni dopo ha voluto essere nuovamente testimone di un impegno civile.

Vanni Piccolo testimonial della campagna vaccinazioni anti COVID-19 per sensibilizzare la comunità LGBT+ - Vanni Piccolo 5 - Gay.it
3 min. di lettura

Vanni Piccolo testimonial della campagna vaccinazioni anti COVID-19 per sensibilizzare la comunità LGBT+ - Vanni Piccolo 6 - Gay.it

Si è svolta ieri la vaccinazione contro il Covid-19 di Vanni Piccolo, storico attivista LGBT, presso lo Spallanzani di Roma dove erano presenti anche il Prof. Beppe Ippolito che ha sostenuto fortemente l’iniziativa, insieme all’Assessore alla Sanità del Lazio, Alessio D’Amato, al Presidente del Circolo Mario Mieli, Claudio Mazzella, e al Vicepresidente di PLUS ROMA, Filippo Leserri.

Vanni Piccolo testimonial della campagna vaccinazioni anti COVID-19 per sensibilizzare la comunità LGBT+ - Vanni Piccolo - Gay.it

A fine 2020 avevamo ricordato quanto fatto da Vanni, oggi 80enne, il 19 maggio del 1985, quando accettò di prendere parte a un’indagine per monitorare lo stato di diffusione dell’AIDS. Andando in tv su Rai2 nel programma Medicina 33, da gay dichiarato. Pochi mesi fa Vanni chiedeva di fare altrettanto contro il Covid-19, in modo da sensibilizzare la comunità LGBT nazionale sull’importanza della vaccinazione.

Io oggi ho 80 anni. Sono un soggetto a rischio per aver subito due operazioni a cuore aperto e affrontato un tumore, a cui si aggiunge già da febbraio un lungo periodo di isolamento e da maggio vivo in totale solitudine. E certamente non è stato, e non lo è ancora, facile. Lo stato di solitudine per una persona anziana è una situazione alienante. E questa situazione viene raccontata poco. Tutti parlano di anziani, ma gli anziani sono soli. Oggi finalmente c’è un vaccino che molti di noi hanno aspettato con ansia religiosa. E proprio per la mia storia, essendo già stato testimonial contro un virus, voglio esserlo ancora. Voglio essere testimone di un impegno civile, che crede nella Scienza e ha fiducia nella ricerca. Che auspica che la ricerca non sia più la cenerentola della politica italiana. Per questo mi propongo come testimonial del vaccino contro il coronavirus. Soprattutto nel ricordo di chi non ce l’ha fatta per colpa dell’AIDS e di chi non ce l’ha fatta per colpa del COVID 19. Per fugare i dubbi delle persone che come me, a causa dell’età, hanno bisogno di un risultato felice, perché credono nella vita.

Vanni Piccolo testimonial della campagna vaccinazioni anti COVID-19 per sensibilizzare la comunità LGBT+ - Vanni Piccolo 3 - Gay.it

Una vera emozione per me essere al fianco di Vanni Piccolo in un giorno così importante, sono gli attivist* come lui che hanno permesso alle nuove generazioni di aver beneficiato di una serie di cambiamenti sociali. Come nuovo presidente ho molto da imparare da lui e da tutte quelle persone che hanno prestato la loro vita alla militanza LGBT+”, ha dichiarato Claudio Mazzella, Presidente del Circolo di Cultura Omosessuale Mario Mieli.

Oggi è stata una giornata importante e ci tenevamo a salutare Vanni che ha fatto il vaccino anti-Covid. Un momento molto importante per la prevenzione. Noi lanciamo un invito: i nostri vaccini sono sicuri e bisogna farli. Le nostre strutture accolgono adeguatamente tutti i cittadini. Possiamo sconfiggere il virus attraverso il vaccino e Vanni ne rappresenta una testimonianza”, ha commentato l’Assessore alla Sanità del Lazio Alessio D’Amato.

Quarant’anni fa eravamo in pieno allarme, non sapevamo cosa stesse succedendo. Le stime parlavano di una malattia rapidamente evolventesi ed era la caccia alla popolazione omosessuale. Gli omosessuali furono i primi a reagire e a mettersi a disposizione, dando un grande contributo alla ricerca, mettendosi a disposizione e facendo pressioni sulle classi politiche e riuscendo a convincere gli altri che bisognava adottare quelle misure di prevenzione che erano indispensabili per sopravvivere. Un esempio che solo dopo è stato seguito da altri soggetti e che non ha dato gli stessi risultati. Grazie a Vanni, con cui iniziammo questa partita 40 anni fa, siamo felici di essere ancora qua”, ha dichiarato il Prof. Beppe Ippolito.

Vanni Piccolo è stato uno dei soci fondatori del Circolo di cultura omosessuale Mario Mieli, di cui è stato presidente negli anni ’80.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Sarah Toscano, Amici 23

Sarah Toscano vince Amici 23: è lei la popstar del futuro

Culture - Luca Diana 19.5.24
Sara Drago

Sara Drago: “La realtà è piena di diversità, sarebbe bellissimo interpretare un uomo” – intervista

Cinema - Luca Diana 11.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO) - Nymphia Wind - Gay.it

Taiwan, la drag queen Nymphia Wind si esibisce per la presidente uscente Tsai Ing-wen (VIDEO)

News - Redazione 17.5.24
Sethu, è uscito il suo primo album "Tutti i colori del buio"

Sethu e i colori del buio: “Canto per tendere una mano a me stesso e agli altri, dopo Sanremo la depressione” – Intervista

Musica - Emanuele Corbo 17.5.24
Il masturbatore nella versione standard LELO F1S V3

Recensione di LELO F1S™ V3: il masturbatore per persone pene-dotate che usa le onde sonore e l’intelligenza artificiale

Corpi - Gio Arcuri 10.4.24

Leggere fa bene

cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
Pro Vita, un 2023 segnato dall'ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+ - 22I Figli non si comprano22 i manifesti di Pro Vita contro la GPA invadono le citta dItalia - Gay.it

Pro Vita, un 2023 segnato dall’ossessione gender. Ripercorriamo 12 mesi di attacchi alla comunità LGBTQIA+

News - Federico Boni 6.12.23
pro-vita-manifesti-como-brescia

Pro Vita e Famiglia, nuovi manifesti “anti-gender” a Como e Brescia: la risposta di Arcigay

News - Francesca Di Feo 6.1.24
meloni orban

Italia al 25° posto su 27 in Europa sui diritti. Peggio di noi solo Ungheria e Polonia. Il report sui singoli voti all’Europarlamento

News - Federico Boni 15.4.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
padova-congresso-nazionale-arco-stonewall

Dallo Stonewall Inn a Padova: due ospiti d’eccezione per il terzo Congresso Nazionale ARCO

News - Francesca Di Feo 12.12.23
roccella-teoria-del-gender

Il Consiglio d’Europa all’Italia: “Gli attacchi alla comunità LGBTQIA+ sono violazioni dei diritti umani”

News - Federico Boni 19.12.23
Pride Christmas Nutcracker (TARGET)

Schiaccianoci queer e Babbo Natale in sedia a rotelle? È subito polemica

News - Redazione Milano 28.11.23