“Big Mama” Capretta: il prete drag queen ha fatto coming out

di

Ha dichiarato di essere gay davanti ai suoi fedeli, raccontando della sua carriera artistica da drag queen. "La gente deve aprire gli occhi. Il mio Dio è più...

1419 0

^f1Non deve essere stata poca la sorpresa dei fedeli della parrocchia della Comunità della Carità di Columbus, nell’Ohio, quando il parroco Padre Anthony Capretta ha annunciato dal pulpito di essere omosessuale e di avere una predilezione particolare per la musica dance. Per la verità, stando a quanto riporta il sito univisiòn.com, Padre Capretta si è spinto un po’ più in là, annunciando la propria omosessualità attraverso "Big Mama", la drag queen in cui il prete si trasforma la sera e che è il personaggio che ha lanciato la sua carriera artistica. Di giorno, il parroco riceve i fedeli con la sua tunica, mentre di sera diventa Big Mama, canta le sue canzoni e, quando può, partecipa a diversi eventi della comunità lgbt locale oltre che ai Pride di Columbus.
^rf2Capretta è entrato in seminario all’età di 12 anni ed è prete francescano dal 2004. "La chiamata per servire Dio – ha spiegato a Univisiòn – è molto differente da persona a persona. Ma è necessario avere un certo livello di spiritualità e il desiderio di aiutare gli altri".
"La nostra congregazione è aperta ed eclettica – ha continuato padre Capretta -. Tutte le domeniche indosso l’abito talare per servire la messa e quando devo essere professionale e serio ‘Big Mama’ si fa da parte. Sfrutto la possibilità di essere un’altra persona, l’illusione di trasformarmi in una bella donna solo per le mie performances. E’ una trasformazione teatrale che mi dà un’esplosione di adrenalina". In fondo, però, ci sono molti preti omosessuali che non fanno mai coming out nel corso della loro vita: cosa ha spinto il parroco italo-americano a farlo, invece?

^f3A spiegarlo è proprio lui che racconta di avere deciso di farlo per sostenere le persone lgbt che sono vittime di discriminazioni come l’impossibilità di sposarsi, di adottare un bambino e di avere gli stessi diritti di tutte le altre coppie. L’amore per la musica ha radici lontane. Capretta ha raccontato di venire da una famiglia "molto musicale" al punto che ha iniziato a studiare musica all’età di 7 anni diventando, negli anni un tenore affermato e conosciuto anche in Europa. "Tutto quello che faccio è far divertire la gente – ha detto il parroco -. La Chiesa Cattolica è stata coinvolta in in grossi scandali e questo serve da fuga. Come una sorta di dose di tranquillità. ‘Big Mama’ non fa danno alle persone che intrattiene. Non c’è nulla di male nell’essere omosessuali. Quello che davvero è inaccettabile sono gli abusi sui minori".
^rf4"Mi sorprende che la gente si scandalizzi di me – ha confessato Padre Capretta – quando non deve fare altro che aprire gli occhi e imparare che la gente è la gente e che le differenze esistono. Essere innamorato di una donna o di un uomo non ha nulla a che vedere con la responsabilità che si ha facendo il sacerdote. Ognuno deve incontrare il suo Dio. Il mio è più gay di una performance di Judy Garland".
Infine, Padre Anthony ha confessati di non avere alcuna relazione per il momento, "Cerco" ha detto ridendo. In compenso il brano scritto come Big Mama è tra i 50 brani più suonati neglie venti dance ed è in preparazione il primo album.

Leggi   P!nk e Channing Tatum in drag fanno centro con "Beautiful Trauma"
Tutti gli articoli su:

Commenta l'articolo...