Video

Boldrini: “C’è bisogno della legge contro l’omotransfobia, siamo tra gli ultimi Paesi d’Europa a non averla”

Anche Alessandra Maiorino, senatrice 5 Stelle, è stata chiara: "chi mistifica i fatti e distorce la realtà, straparlando di legge liberticida, sarà destinato a soccombere, sotto la forza della ragione e del diritto".

2 min. di lettura

Approvata ieri alla Camera, la legge contro l’omotransfobia, la misoginia e l’abilismo continua ovviamente a far parlare la politica, dopo le prime dichiarazioni a caldo. Laura Boldrini, deputata Pd, ha festeggiato sui social con un video in cui ha ribadito l’urgenza di un rapido approdo al Senato, in modo dall’arrivare ad un’approvazione totale.

Abbiamo scritto una bella pagina per questo Paese. C’è bisogno di questa legge, tanto bisogno. Troppe volte vediamo ragazzi e ragazze che si tengono per mano, che si fanno effusioni in pubblico, vengono fatti oggetti di violenza per questo o perché semplicemente esistono. Questo significa che contro di loro c’è un accanimento perché hanno deciso di essere liberi e di amare chi desiderano. Una legge ci vuole, siamo tra gli ultimi Paesi d’Europa a non averla. Questa è una legge di civiltà, una legge che vuole dare protezione ma al tempo stesso sicurezza a tutti e a tutte. Questo significa principio di eguaglianza, articolo 3 della Costituzione. Avanti tutta, abbiamo ancora un pezzo di strada da fare, il primo è fatto ma dobbiamo ancora camminare insieme per arrivare al traguardo.

Dal Senato della Repubblica, che attende l’arrivo del DDL Zan a inizio 2021, ha invece preso parola Alessandra Maiorino, senatrice 5 Stelle da sempre  sostenitrice della legge. “Hanno provato a fermare la Storia, e lo faranno ancora e ancora“, ha scritto Maiorino su Facebook. “Ma oggi ha vinto l’umanità, contro chi pensa di imbrigliarla in regole, convenzioni e stereotipi transeunti. L’approvazione alla Camera dei Deputati della legge contro l’omolesbobitransfobia e la misoginia ci consegna un Paese migliore, dà una speranza alle generazioni future, che non debbano più nascondersi anziché brillare. Come Movimento 5 Stelle siamo orgogliosi di essere stati la forza politica decisiva, la più compatta e coerente nel sostenere questa legge lungo tutto l’accidentato percorso in commissione prima e in aula poi. Un grazie a tutti i colleghi e le colleghe deputate. E un immenso grazie a tutte le associazioni che non ci hanno mai lasciati soli. Ora è il turno del Senato. Quelle forze oscurantiste, che mistificano i fatti e distorcono la realtà, straparlando di legge liberticida, sono destinate a soccombere, sotto la forza della ragione e del diritto. Avanti sempre, verso una vera uguaglianza di tutti gli individui“.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Anonimo 5.11.20 - 13:19

Bisogna dare atto al Movimento 5 Stelle che questa volta, diversamente da quanto avvenuto con il vergognoso tradimento sulle unioni civili, è stato realmente compatto e coeso nel sostenere il ddl Zan in tutti i suoi passaggi e la loro dichiarazione di voto finale alla Camera tra le più belle, sentite e toccanti. Speriamo che tutto proceda al meglio anche al Senato.

Trending

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati - The History of Sound di Oliver Hermanus - Gay.it

The History of Sound, via alle riprese del film con Paul Mescal e Josh O’Connor innamorati

Cinema - Redazione 29.2.24
Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: "Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche" - Mary e George cover - Gay.it

Mary & George, Oliver Hermanus e le scene di sesso gay: “Orge difficili da coreografare, le volevo autentiche”

Serie Tv - Federico Boni 1.3.24
I SAW THE TV GLOW (2024)

I Saw The Tv Glow: guarda il trailer dell’attesissimo film horror trans* – VIDEO

Cinema - Redazione Milano 29.2.24
Rooy Charlie Lana

Vergognarsi e spogliarsi lo stesso: intervista con Rooy Charlie Lana, tra desiderio e non binarismo

Culture - Riccardo Conte 29.2.24
Roberto Vannacci e Marco Mengoni a Sanremo con un pantalone di Fendi

Vannacci attacca il Pride e irride Marco Mengoni per la gonna che è un pantalone

News - Giuliano Federico 1.3.24
stati-uniti-transfobia-omofobia-antisemitismo-e-suprematismo-bianco-dilagano-nelle-fila-del-partito-repubblicano (2)

Stati Uniti: transfobia, omofobia, antisemitismo e suprematismo bianco dilagano nel Partito Repubblicano

News - Francesca Di Feo 1.3.24

Leggere fa bene

Musk ospite di Giorgia Meloni ad Atreju, Crocini: “Lui padre con la GPA ospite di un partito che vuole abolirla” - Giorgia Meloni a Montecitorio con Elon Musk - Gay.it

Musk ospite di Giorgia Meloni ad Atreju, Crocini: “Lui padre con la GPA ospite di un partito che vuole abolirla”

News - Federico Boni 13.12.23
La Corte Suprema di Hong Kong ha ordinato al governo di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso - hong kong lgbt - Gay.it

La Corte Suprema di Hong Kong ha ordinato al governo di riconoscere le unioni tra persone dello stesso sesso

News - Federico Boni 5.9.23
albania-diritti-lgbtqia

Albania, tutte le promesse non mantenute dal governo in ambito di diritti LGBTQIA+

News - Francesca Di Feo 5.1.24
romania-unioni-civili

Romania in ritardo sul riconoscimento delle coppie omo, cresce l’estrema destra: l’allarme dellə attivistə

News - Francesca Di Feo 18.12.23
attivista-politica-trans-uccisa-messico

Messico: uccisa a colpi di pistola la politica e attivista trans pronta a candidarsi al Senato

News - Francesca Di Feo 16.1.24
Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi - sit in Russia 8 - Gay.it

Associazioni LGBTQIA+ italiane in piazza per dire basta alla criminalizzazione degli attivisti russi

News - Redazione 11.1.24
Matteo Salvini a Firenze per il meeting di Identità e Democrazia

Gli imbarazzanti alleati europei di estrema destra della Lega di Salvini

News - Lorenzo Ottanelli 4.12.23
Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora - Sammy Mahdi - Gay.it

Sammy Mahdi, il politico belga di destra che ha vinto lo show drag Non sono una Signora

News - Redazione 28.9.23