Bologna intitola una strada a Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana

La città di Bologna celebra l'icona Marcella Di Folco a 10 anni dalla sua morte, prima persona trans al mondo a ricoprire una carica elettiva.

Bologna intitola una strada a Marcella Di Folco, monumento della storia trans italiana - Marcella Di Folco - Gay.it
2 min. di lettura

A 10 anni esatti dalla sua morte, avvenuta il 7 settembre del 2010, Marcella Di Folco verrà omaggiata dalla ‘sua’ Bologna, che diverrà così prima città d’Italia ad avere un’intera via intestata a una persona transessuale. A darne l’alluncio il sindaco Virginio Merola, che ha fatto sua la battaglia portata avanti da Cathy La Torre, affinché intitolasse un luogo al “più grande monumento della storia trans italiana”.

“Questo è sicuramente il momento giusto per procedere, sarà un altro modo per confermare quanto la nostra città sia all’avanguardia nella storia dei diritti, che sono stati conquistati attraverso l’impegno di persone come lei“, ha detto il primo cittadino a LaRepubblica“.

La storia di Marcella inizia in un quartiere di Roma nel 1943 e prosegue in una lunga ricerca che la porterà a diventare pienamente donna nel 1980, dopo un intervento chirurgico a Casablanca, perché all’epoca in Italia il cambio di sesso era ancora illegale. Marcella ha attraversato la storia d’Italia nelle sue contraddizioni: dall’infanzia complicata, all’esplosione del ’68 visto attraverso la “rivoluzione giovanile” del Piper, dalla Dolce Vita a via Veneto, a Cinecittà e ai grandi registi, Fellini, Rossellini, Zeffirelli, Petri, che la vollero nei loro film. Poi le notti romane, fino alla scelta tanto desiderata e voluta del cambiamento di sesso, l’arrivo a Bologna, la prostituzione, la militanza politica e le battaglie civili alla guida del MIT, il Movimento Italiano Transessuali. Eletta consigliera a Bologna nel 1990, la Di Folco ottenne nel 2000 l’istituzione della Commissione “Diritti per l’identità di genere“, da parte della ministra per le pari opportunità Katia Bellillo.

Cathy La Torre, via social, ha così festeggiato la lieta notizia: “Otto anni fai il Consiglio comunale di Bologna, lo stesso in cui Marcella Di Folco sedette diventando la prima persona trans al mondo a ricoprire una carica elettiva, accolse l’ordine del giorno che presentai assieme a Sergio Lo Giudice. Un ordine del giorno che chiedeva di intitolare una via a Marcella una volta trascorsi – come da regolamento – dieci anni dalla sua scomparsa. Ieri, con una lettera appello, ho ricordato al sindaco Virginio Merola quell’impegno preso nel 2012. E questa mattina, rispondendo a quelle mie poche righe, il primo cittadino ha confermato che sì, quella via si farà. Per questo voglio ringraziare lui, Sergio Lo Giudice il Consiglio comunale di allora e tutta la città di Bologna che ancora una volta si dimostra baluardo di eguaglianza e diritti pieni e assoluti. Ma questo pezzo di storia non è merito di una persona. O due. O tre. E’ il frutto di una lotta che va avanti da decenni, è il risultato di un lavoro che protagoniste della storia come Sylvia Rivera (la sola a cui sia stata intitolata un angolo di strada di New York) e Marcella Di Folco hanno realizzato, illuminando il buio e la marginalizzazione in cui troppe persone trans ancora vivono. Questa vittoria è la loro vittoria. E’ la vittoria di Marcella. Che ancora oggi, a dieci anni dalla sua scomparsa, scrive pagine di storia. Una storia che, a Bologna, porterà per sempre il suo nome. Ciao Marcella, ti ho amata come una madre. Sono certa che lassù si senta una di quelle tue sonore risate“.

Lo scorso anno Bianca Berlinguer, sua grande amica, ha pubblicato Storia di Marcella che fu Marcello, edito da La nave di Teseo, confessione che la stessa Di Folco affidò alla giornalista Rai prima di morire.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
maschioroma 6.9.20 - 12:52

Bologna si conferma la città italiana più tollerante e accogliente per le persone lgbt+

Trending

Maria De Filippi e Amadeus, Festival di Sanremo

“Festival di Sanremo” cercasi: su Canale 5 arriva “Amici-Verissimo”, sul Nove “Suzuki Music Party”

Culture - Luca Diana 18.7.24
Eurovision 2025 in Svizzera, è corsa a due tra Ginevra e Basilea per ospitare l’evento musicale - Nemo Eurovision - Gay.it

Eurovision 2025 in Svizzera, è corsa a due tra Ginevra e Basilea per ospitare l’evento musicale

Culture - Redazione 22.7.24
Jordan Bardella Gay.it Roberto Vannacci

Ai Patrioti piace così, Vannacci è troppo anti-gay,: l’omosessualità e le voci manipolatorie su Bardella gay

News - Mandalina Di Biase 21.7.24
Kamala Harris presidente, l'endorsement di Human Rights Campaign: "Campionessa per l'uguaglianza LGBT" - Kamala Harris - Gay.it

Kamala Harris presidente, l’endorsement di Human Rights Campaign: “Campionessa per l’uguaglianza LGBT”

News - Federico Boni 22.7.24
spiagge gay italiane spiagge queer lgbtqia

Speciale Spiagge 2024: 100 spiagge gay in Italia da non perdere

Viaggi - Redazione 1.7.24
Tutti i coming out "vip" del 2024 - Coming Out 2024 - Gay.it

Tutti i coming out “vip” del 2024

News - Federico Boni 19.7.24

I nostri contenuti
sono diversi

Elly Schlein Partito Democratico Europee 2024

Il PD di Elly Schlein dica subito “Mai alleati di Giorgia Meloni nell’Unione Europea”

News - Giuliano Federico 10.6.24
Roma, Gualtieri insiste e trascrive altri 3 certificati di nascita per 2 bambini e una bambina con 2 mamme - Roberto Gualtieri - Gay.it

Roma, Gualtieri insiste e trascrive altri 3 certificati di nascita per 2 bambini e una bambina con 2 mamme

News - Redazione 4.7.24
Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d'Appello: "Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica" - Famiglie Arcobaleno Sentenza Cassazione - Gay.it

Famiglie Arcobaleno dopo la sentenza della Corte d’Appello: “Ci vuole una legge, è palese discriminazione omofobica”

News - Federico Boni 6.2.24
Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out - Lux Pascal e Pedro - Gay.it

Lux Pascal, la sorella di Pedro Pascal nel cast di Summer War. Sarà il suo primo film dopo il coming out

News - Redazione 23.2.24
Europee 2024, Padova come Milano. Seggi elettorali rispettosi delle identità trans con file unisex - io sono io voto 1024x538 1 - Gay.it

Europee 2024, Padova come Milano. Seggi elettorali rispettosi delle identità trans con file unisex

News - Redazione 6.6.24
Vannacci: "L'omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte" - Vannacci - Gay.it

Vannacci: “L’omofobia è una malattia psichiatrica e io le visite mediche le ho passate sempre tutte”

News - Redazione 23.5.24
animali-trans

16 specie di animali trans* che fanno tremare i transfobici e le loro argomentazioni

Corpi - Francesca Di Feo 15.4.24
Elly Schlein, Paola Belloni e la rara uscita pubblica, insieme al seggio per votare (VIDEO) - Elly Schlein Paola Belloni - Gay.it

Elly Schlein, Paola Belloni e la rara uscita pubblica, insieme al seggio per votare (VIDEO)

News - Redazione 10.6.24