Il Capo Rabbino inglese difende l’elezione di Amir Ohana alla Knesset: « Ama il tuo prossimo come te stesso»

Ephraim Mirvis è a favore della comunità LGBTQIA+ nel mondo ebraico.

ascolta:
0:00
-
0:00
Capo rabbino inglese Gay.it
3 min. di lettura

È della scorsa settimana la notizia che Amir Ohana, fedelissimo del neo premier Netanyahu, è diventato lo speaker della Knesset, il parlamento israeliano. Si tratta di un passo storico, se non altro per il fatto che Ohana è il primo membro apertamente gay della Knesset a ricoprire un ruolo così importante.

La sua elezione, avvenuta negli ultimi giorni di dicembre, ha alimentato non poche critiche. Intanto, come Presidente del parlamento ha il compito di seguire e dirigere i lavori parlamentari: peccato che gli sia stato imposto di non partecipare a quelle sedute che trattano di questioni LGBTQIA+, troppo vicine a lui. Ma a parte la sua richiesta di partecipare comunque alle votazioni – non ancora accolta –, la sua carica si trova esattamente al centro di un bivio che riguarda tutta la politica d’Israele.

Capo rabbino inglese Gay.it
Amir Ohana è stato eletto a speaker della Knesset d’Israele

Se da un lato il Paese sta adottando linee sempre più progressiste in termini di diritti civili, come l’adozione da parte delle coppie omogenitoriali e il divieto alle terapie di conversione, dall’altro il Ludik, il partito a cui appartengono sia Netanyahu che Ohana, sta mostrando una preoccupante virata verso l’estrema destra. A questo, inoltre, si aggiungono le frange più conservatrici che compongono tanto il parlamento quanto la popolazione ebraica in Israele e nel mondo.

Sono queste parti più tradizionaliste che hanno apertamente espresso il loro discontento per l’elezione di Amir Ohana, non vedendo di buon occhio la presenza di un uomo dichiaratamente gay tra le cariche dello Stato. Tra le critiche più feroci c’è stata quella di Meir Mazoz, rabbino haredi che notoriamente intrattiene stretti legami con il ministro della sicurezza nazionale Itamar Ben-Gvir e il ministro dell’Interno Arye Deri.

Capo rabbino inglese Gay.it
Meri Mazoz, rabbino conservatore

Mazoz è noto per essersi accanito in passato contro la comunità LGBTQIA+ israeliana. Durante il Pride Month aveva definito la marcia tenutasi a Gerusalemme come la “marcia delle bestie”, definendola come una dimostrazione di animali che camminano su due zampe e consigliando alla popolazione di chiudersi in casa con le tapparelle abbassate quando sarebbe passata. A seguito dell’elezione di Ohana, Mazoz ha affermato che il parlamentare è affetto da una malattia.

Anche Shlomo Moshe Amar, ex Capo Rabbino d’Israele ultra-Ortodosso, si è opposto alla sua elezione, definendola una vergogna per il Paese.

Fortunatamente, però, non tutti sono così contrari alla presenza di Ohana come speaker della Knesset e, più in generale, alla comunità LGBTQIA+. È infatti arrivato anche il commento di Ephraim Mirvis, Capo Rabbino del Regno Unito conosciuto nella comunità ebraica per le sue posizioni estremamente liberali. Nel 2020 Mirvis ha pubblicato un opuscolo che è diventato la prima guida per i rabbini ortodossi su come trattare le questioni LGBT in merito alla religione:

«Ho scritto dal punto di vista della Torah esattamente come dovremmo trattare situazioni così difficili e come guidare i giovani nelle nostre comunità da un punto di vista halachico nelle nostre scuole, con un cuore aperto e connesso a ciascuno e a tutti – In modo che ognuno di loro si sentirà parte del mondo religioso dell’ebraismo»

Capo rabbino inglese Gay.it
Ephraim Mirvis è il Capo Rabbino inglese con posizioni liberali

In merito all’elezione di Amir Ohana Mirvis, che quest’anno riceverà il titolo di cavaliere dal re Carlo III, ha affermato che anche le persone queer devono essere amate e rispettate secondo i principi della Torah: «Ama il tuo prossimo come te stesso, io sono Hashem (Dio, ndr). Il rabbino Akiva ha detto di questa mitzvah: questo è un grande principio nella Torah».

Anche Ohana, quindi, è stato creato a immagine di Hashem e «questo è il modo in cui dobbiamo guardare ognuno di loro», ha concluso Mirvis.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24
Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido "fr*cio di merd*" - Federico Fashion Style - Gay.it

Federico Fashion Style vittima di omofobia in treno. Calci e pugni al grido “fr*cio di merd*”

News - Redazione 19.4.24
Sandokan, c'è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi - Sandokan - Gay.it

Sandokan, c’è anche Samuele Segreto nella serie Rai con Can Yaman, Ed Westwick e Alessandro Preziosi

Serie Tv - Redazione 18.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino - TIRE TOWN STILLS PULL 230607 002 RC - Gay.it

Challengers, recensione. Il travolgente ed eccitante triangolo omoerotico di Luca Guadagnino

Cinema - Federico Boni 12.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24

Continua a leggere

panchina-arcobaleno-cavirago-reggio-emilia

Panchina arcobaleno imbrattata con svastiche e messaggi di odio: “Comunisti bast*rdi, morite”

News - Francesca Di Feo 6.11.23
L'Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona? - unione europea gay it 03 - Gay.it

L’Unione Europea è la patria dei diritti LGBTQ+, ma sai davvero come funziona?

News - Lorenzo Ottanelli 17.4.24
andria omofobia 18 anni gay

Andria, calci e pugni a un 18enne perché gay: “Abbiate il coraggio di denunciare”

News - Francesca Di Feo 26.10.23
Dawah Man Israele Palestina Gayy

‘La Palestina non vincerà per colpa dei gay’, la tesi del predicatore islamico Dawah Man

News - Redazione Milano 25.3.24
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
avvocato-difensore-filippo-turetta-emanuele-compagno

Omofobia, misoginia e victim blaming sui social di Emanuele Compagno, ex avvocato difensore di Filippo Turetta

News - Francesca Di Feo 24.11.23
Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!” - Perugia Pride 2019 - Gay.it

Perugia, in otto a processo per insulti omofobi sui social: “Odiare costa!”

News - Redazione 26.1.24
grande fratello anita olivieri froci

Grande Fratello, insulti omofobici? Anita ha detto “fr*ci”?

Culture - Redazione Milano 25.10.23