DDL Zan, spunta la “clausola salva idee” bipartisan: ma la legge NON pone limiti alla libertà di espressione e pensiero

"Perché va tutelato il diritto di molti di offenderci e non il nostro di NON essere offesi?", si è giustamente chiesta Cathy La Torre.

DDL Zan, spunta la "clausola salva idee" bipartisan: ma la legge NON pone limiti alla libertà di espressione e pensiero - gay kiss - Gay.it
3 min. di lettura

Sotterrato da 1017 emendamenti, il DDL Zan ha iniziato il proprio percorso disseminato di mine politiche in Commissione Giustizia, con l’obiettivo dichiarato di arrivare alla Camera dei Deputati il 27 luglio. Ma come ci arriverà quel testo base già di suo compromesso storico pur di agguantare una legge attesa 30 anni? La novità del giorno si chiama “clausola salva idee”, riuscita nell’impresa di andare incontro ad un accordo clamorosamente bipartisan, tra maggioranza e opposizione. Lega, Fratelli d’Italia, Italia Viva e Partito Democratico. Questo si legge nell’emendamento.

Non costituiscono discriminazione, né istigazione alla discriminazione ai sensi dell’articolo 604-bis del codice penale, come modificato dalla presente legge, la libera espressione e manifestazione di convincimenti od opinioni riconducibili al pluralismo delle idee, purché non istighino all’odio o alla violenza e siano conformi ai principi costituzionali, laddove esse siano espressione di finalità accademiche, artistiche o scientifiche o di interesse pubblico, nonché integrino commenti, su questioni di interesse pubblico, espressione del genuino convincimento della persona che li esprime.

Peccato che, come più volte ampiamente ripetuto, all’interno del DDL Zan non ci sia alcun ‘reato di opinione’. Questo DDL, così faticosamente raggiunto, già di suo assicura la libertà di pensiero, diritto garantito dall’art 21 della costituzione. E allora perché inserire una clausola in una legge ordinaria per tutelare questa libertà? A domandarselo, e ad attaccare duramente l’ultima trovata politica del giorno, Cathy La Torre, candidata sindaca di Bologna.

Perché, mi chiedo, non si è avvertita questa necessità quando è stata approvata la legge Mancino che sanziona i reati qualificati dalla discriminazione per motivi razziali, etnici, nazionali o religiosi? Forse si studiava di più la costituzione. Se si volesse così ragionare, allora la prossima volta che verrà emanata una legge penale che preveda degli anni di carcere si dovrà inserire una clausola che ribadisca che in Italia la libertà personale è inviolabile (art 13 della costituzione). Ma a quel punto che senso avrebbe avere una carta costituzionale, in cui sono cristallizzati i capisaldi del nostro vivere insieme? A questo aggiungiamo che c’è una giurisprudenza costituzionale ha spiegato in centinaia di sentenze quale sia il concetto di libertà di espressione e i limiti che può eventualmente subire. Ribadisco, la proposta di legge contro l’omolesbobitransfobia non pone ALCUN limite alla libertà di espressione e pensiero. Mira invece a sanzionare le discriminazioni e l’istigazione all’odio nei confronti delle persone gay, lesbiche, bisex, transgender. Perché la politica ha così paura di questa legge? Perché taluna politica vuol forse tutelare il “diritto ad offenderci”? Chiunque potrà continuare a dire che l’omosessualità non la condivide, che le famiglie omogenitoriali non le approva. Questa è libertà di pensiero e nessuno la tocca. Quello che non si potrà più fare è discriminarci in quanto omosessuali o tranex, offenderci in quanto lesbiche o bisex. Perché va tutelato il diritto di molti di offenderci e non il nostro di NON essere offesi? Caro Parlamento, rispetta l’articolo 3 della nostra Costituzione e approva una legge utile ed efficace contro l’odio nei confronti di gay, lesbiche, bisex, trans. Tutto il resto è lana caprina e fuffa!

Parole più che condivisibili, con lo stesso Partito Democratico spaccato al suo interno. L’emendamento del deputato Pd del Piemonte Davide Gariglio non è infatti piaciuto al vicecapogruppo in consiglio comunale a Torino Chiara Foglietta, come riportato da LaRepubblica.

Ora io vorrei chiedere a Gariglio: cosa intende quando parla di genuino convincimento? Che posizioni incompatibili con una società libera, aperta e tollerante possono essere accettate per il solo fatto che una persona ne sia convinta? In questi giorni ho seguito le vicende della proposta di legge Zan, che integra nella legge Mancino il genere, l’orientamento sessuale e l’identità di genere e che vuole sanzionare gesti e azioni violenti di stampo omotransfobico e misogino. Una legge giusta, di civiltà, che va sostenuta senza se e senza ma. Penso che si stia giocando pericolosamente con le parole per giustificare forme di arretratezza culturale, ed è ancora più grave che ciò venga proposto da un esponente del Partito Democratico, il mio partito. Sono fermamente convinta che questa proposta di legge, per essere efficace, non debba in alcun modo lasciare spazio a posizioni morbide. Come insegna il paradosso della tolleranza, una società è tale solo se prende posizioni chiare contro l’intolleranza.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Renzo Loi 22.7.20 - 19:38

a questa avvocato rispondo con la sua stessa domanda. xchè sentite il bisogno di una legge AD PERSONAM quandoTUTTI gli individui sono tutelati contro la violenza?

Avatar
Renzo Loi 22.7.20 - 19:36

l'odio e il disprezzo sono sentimenti,x cui il significato delle parole acquisisce un valore in base al tono con cui le si esprime.tanto è che , anche parole innocenti possono diventare offensive se le esprimo con tono caricato x questo fine.

Avatar
Franzc Dereck 22.7.20 - 19:08

Con tutto il rispetto per la Senatrice Cirinnà che tanto s'è adoperata per noi , la " legge Zan " rischia ( e tutte le premesse ci sono ) di essere un altro papocchio incompleto ed insoddisfacente per raggiungere lo scopo preciso di parità ed uguaglianza. Se io scrivo Giudeo o Negro , non esprimo una mia opinione , non uso questi termini per scopi di studio , ma trasudo solo disprezzo .

Trending

Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
Guglielmo Scilla, intervista: "Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima" - Guglielmo Scilla foto - Gay.it

Guglielmo Scilla, intervista: “Mi sconsigliarono di fare coming out. Potessi tornare indietro lo farei prima”

Culture - Federico Boni 18.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente - close to you 01 - Gay.it

Close to You, recensione. Il ritorno di Elliot Page, tanto atteso quanto deludente

Cinema - Federico Boni 19.4.24

I nostri contenuti
sono diversi

Lingua e comunità LGBTQIA+

Lingua e comunità LGBTQIA+: non chiamatelo omofobo, è un misomosessuale, perché non è fobia, è odio

Guide - Emanuele Bero 5.12.23
Viktor Orban - Giorgia Meloni - Ungheria, la legge anti-LGBTI+ ha un impatto devastante sulla nostra comunità

Ungheria, impatto devastante della legge anti-LGBTI+, il rapporto di Amnesty

News - Francesca Di Feo 28.2.24
gabriele suicidio 13 anni palloncini bianchi

Addio Gabriele, ucciso a 13 anni dal bullismo di Stato

News - Redazione Milano 14.11.23
100 giorni di esternazioni omobitransfobiche di Roberto Vannacci, da generale a Capo di Stato maggiore - roberto vannacci - Gay.it

100 giorni di esternazioni omobitransfobiche di Roberto Vannacci, da generale a Capo di Stato maggiore

News - Redazione 7.12.23
Milano, affitto negato perché gay: "La proprietaria preferisce una persona "tradizionale"" (VIDEO) - Andrea Papazzoni - Gay.it

Milano, affitto negato perché gay: “La proprietaria preferisce una persona “tradizionale”” (VIDEO)

News - Redazione 16.2.24
torino i genitori non accettano l'omosessualità lui tenta il suicidio

Nichelino, coppia gay perseguitata dopo l’unione civile

News - Redazione 22.11.23
sassuolo-violenza-polizia-coppia-gay-scalfarotto

Violenza e profilazione razziale su coppia gay, la procura archivia, ma arriva l’interrogazione parlamentare

News - Francesca Di Feo 1.3.24
ragazza-lesbica-aggredita-bojano

Prese a schiaffi e insultò coppia di donne lesbiche. Condannato a 5 mesi e 9 giorni di reclusione

News - Redazione 23.2.24