I dieci film LGBT che hanno segnato il 2020

In rigoroso ordine alfabetico, i dieci titoli queer più significativi del difficile anno appena trascorso.

I dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Supernova home - Gay.it
5 min. di lettura

ADAM di Rhys Ernst (Interscope)I dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Adam - Gay.it

Vincitrice all’ultimo Lovers Film Festival di Torino, è una commedia adolescenziale tratta dall’omonima graphic novel della scrittrice lesbica Ariel Schrag. Il diciottenne Adam (Nicholas Alexander) va a trovare la sorella Casey (Margaret Qualley) a Manhattan, circondata da amici lgbtq, e viene scambiato per un trans FtoM.

Di Adam è stato apprezzato il coraggio di mettersi completamente in discussione, esattamente come ogni giorno mettiamo in discussione i sistemi precostituiti ed eteronormativi che permeano la società, assegnando e confermando a questo processo il significato di un profondo valore e in nessun caso quello di una debolezza.

AMMONITE di Francis LeeI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Ammonite - Gay.it

Acclamato alla Festa del Cinema di Roma, l’amore travolgente tra una paleontologa e una giovane moglie nel 1840, interpretate da Kate Winslet e Saoirse Ronan già in zona Oscar.

Kate è Mary Anning (realmente esistita), e cerca fossili tra le ruvide scogliere del Lyme, Inghilterra meridionale. Charlotte è depressa e deperita a causa di una tragedia personale ma ritrova la voglia di vedere proprio grazie alla passione di Mary Anning.

Si parla già d’interpretazioni straordinarie che potrebbero monopolizzare la stagione dei premi 2021.

GLI ANNI AMARI di Andrea AdriaticoI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Gli anni amari - Gay.it

L’unico film italiano in classifica è un biopic sui generis che ripercorre la vita e l’attivismo lgbt di Mario Mieli, uno dei fondatori del movimento omosessuale nei primi anni Settanta. È suo uno dei testi base dell’ideologia del movimento, Elementi di critica omosessuale. Attivista, intellettuale, scrittore, performer e provocatore, figlio di genitori benestanti ma in perenne conflitto col padre, Mieli ha segnato in modo radicale le fondamenta del movimento gay.

Interpretazioni molto sentite di Nicola Di Benedetto (Mieli) e di Sandra Ceccarelli (sua madre Liderica).

THE BOYS IN THE BAND di Joe MantellI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - The Boys in the Band - Gay.it

Nuovo adattamento della pièce cult Festa per il compleanno del caro amico Harold di Mart Crowley.

Sei amici gay si riuniscono nell’appartamento di Michael per festeggiare il compleanno di uno di loro, Harold. Improvvisamente arriva un amico del padrone di casa, eterosessuale, e la tensione della situazione tende a salire. I sette uomini si ubriacano sempre più e si scambiano battute fulminanti. Il gioco finale consisterà nel telefonare a una persona che si conosce e confessarle che la si ama.

Stesso cast, comprendente Matt Bomer e Zachary Quinto, della pièce del 2018 che vinse a Broadway il Tony Award come miglior revival di un’opera teatrale.

CAMP DE MACI (CAMPO DI PAPAVERI) di Eugen JebeleanuI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Camp de maci - Gay.it

La rivelazione del 38esimo Torino Film Festival è un dramma compatto su un poliziotto omosessuale che si trova a dover sedare la protesta di un gruppo nazionalista e omofobo che ha interrotto la proiezione di un film lgbt in un cinema locale. Cristi rischia di perdere il controllo della situazione anche perché tra i presenti c’è un suo ex che minaccia di rivelare tutto ai colleghi. Nel frattempo, a casa, lo attende l’amante venuto da Parigi nella speranza di trascorrere un po’ di tempo con lui.

Rigore visivo per un cinema etico sulla libertà d’espressione e l’identità che vanta il suo punto di forza nell’interpretazione (premiata) del protagonista Conrad Mericoffer.

FUTUR DREI (NO HARD FEELINGS) di Faraz ShariatI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Futur Drei - Gay.it

Il vincitore del Teddy Award 2020 è un intelligente racconto di formazione sull’integrazione sociale di tre personaggi molto diversi tra loro: un gay appariscente dai capelli tinta platino, di origine iraniana, Parvis, che non si sente accettato nella comunità dei suoi coetanei, più perché non tedesco che in quanto omosessuale; due fratelli, Amon e Banafshe, che attendono di sapere se possono rimanere in Germania e stanno persino valutando soluzioni possibili come un matrimonio di convenienza.

Era dai tempi di My beautiful laundrette (1985) che la questione immigrazione non veniva affrontata in maniera così approfondita e interessante, evitando stereotipi e cliché. Indubbiamente uno dei ‘must see’ dell’anno.

THE HALF OF IT di Alice WuI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - The Half of It - Gay.it

Curiosa, moderna, inattesa rilettura del Cyrano di Bergerac in chiave lgbt targata Netflix.

Ellie Chu è una timida studentessa che vive col padre a Squahamish, cittadina rurale dello stato di Washington, dopo la morte della madre. La sua passione per la scrittura le fa racimolare qualche soldo scrivendo temi e saggi per i suoi compagni di classe. Tra loro c’è Paul che le chiede di scrivere una lettera d’amore per la ragazza più gettonata della scuola. Nel frattempo Ellie di innamora di una ragazza, Aster.

Acclamata al Tribeca Film Festival, è stata lanciata come la rom-com più originale del 2020, assolutamente imperdibile.

HAPPIEST SEASON di Clea DuVallI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Happiest Season - Gay.it

La rom-com lesbica dell’anno, con un cast da leccarsi i baffi: Kristen Stewart, Mackenzie Davis, Alison Brie, Aubrey Plaza, Dan Levy, Mary Steenburgen.

Abbie e Harper sono una coppia da un anno e decidono di far visita ai parenti conservatori durante le festività natalizie. Ma non tutto andrà come da progetti.

Michael Phillips del Chicago Tribune le dà tre stellette su quattro e la definisce così: “Funziona. È costruita bene. E la gente sembra reale, o perlomeno adiacente alla realtà”.

THE PROM di Ryan MurphyI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - The Prom - Gay.it

Il musical queer dell’anno dal cast davvero iperdeluxe: Meryl Streep, Nicole Kidman, James Corden, Kerry Washington. La Prom del titolo è la promenade dance, un party danzante di fine anno per studenti del college. Alla Prom vorrebbero partecipare Emma Nolan (Jo Ellen Pellman) con la sua fidanzata Alyssa (Ariana DeBose) ma, neanche a dirlo, i vertici della scuola si oppongono a un’idea che va contro la tradizione.

Nel frattempo un’attrice di Broadway sulla via del declino (Streep) e una corista (Kidman) supportano le ragazze dopo aver scoperto la loro storia via Twitter.

Una stravaganza dal ritmo indiavolato diretta dal guru di Glee e ricolma di numeri spumeggianti. È tratto dall’omonimo musical di Chad Beguelin e Bob Martin che curano anche la sceneggiatura del film.

SUPERNOVA di Harry MacqueenI dieci film LGBT che hanno segnato il 2020 - Supernova - Gay.it

Ecco il dramma gay in forma di road movie da lacrimoni oceanici che ha segnato di più il 2020. Presentato a San Sebastian e alla Festa del Cinema di Roma, vede protagonista una coppia da Oscar: Colin Firth e Stanley Tucci. Il primo interpreta il ruolo di Tusker, fidanzato da 20 anni con Sam (Firth) e affetto da demenza senile. Prima che il cervello di Tusker si annebbi completamente, i due decidono di fare un lungo viaggio in camper per ritrovare famigliari e amici.

Fare cinema è un atto politico – dichiarò a Roma il regista – e in un questo caso lo è molto, significa presentare al pubblico una società, un mondo che è quello in cui speriamo di vivere. Un mondo in cui le persone non vengono giudicate per il loro orientamento sessuale”.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

©AFP

Meryl Streep è nessunə e tuttə noi

Cinema - Riccardo Conte 20.5.24
Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
daniel craig queer guadagnino

Queer: “È fantastico, dura 3 ore e sarà a Venezia”. Luca Guadagnino: “È il film che avevo in testa da 35 anni”

News - Redazione 20.5.24
iraq-donne-trans (2)

Iraq, la strage silenziosa delle donne trans, uccise dai loro familiari per “onore”

Corpi - Francesca Di Feo 20.5.24
HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano) - 1000056146 01 - Gay.it

HUGO™ 2: recensione dei due nuovi massaggiatori prostatici della LELO (che gli uomini sposati amano)

Corpi - Gio Arcuri 29.1.24
Billie Eilish, è uscito il nuovo album "Hit Me Hard and Soft"

Billie Eilish ritrova se stessa e plasma di nuovo il pop alla sua (gigante) maniera

Musica - Emanuele Corbo 21.5.24

Leggere fa bene

Heartstopper 3, annunciato Jonathan Bailey insieme a Eddie Marsan e Hayley Atwell - Heartstopper 3 - Gay.it

Heartstopper 3, annunciato Jonathan Bailey insieme a Eddie Marsan e Hayley Atwell

Serie Tv - Redazione 26.4.24
Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+ - 003 001 S 02013 - Gay.it

Estranei di Andrew Haigh arriva su Disney+

Culture - Redazione 18.4.24
Colton Haynes: "Dopo il coming out mi offrono solo la parte dell'amico gay. Prima quasi sempre ruoli etero" - Colton Haynes - Gay.it

Colton Haynes: “Dopo il coming out mi offrono solo la parte dell’amico gay. Prima quasi sempre ruoli etero”

Culture - Redazione 22.3.24
Jonathan Bailey a difesa delle persone trans* (Foto: ES Magazine)

Jonathan Bailey a difesa dellə adolescenti trans*: “Oggi più urgente che mai”

Cinema - Redazione Milano 18.12.23
Filippo Timi: “I miei genitori erano omofobi e razzisti, senza farlo apposta. L’omosessualità resta un tabù” - Filippo Timi 1 - Gay.it

Filippo Timi: “I miei genitori erano omofobi e razzisti, senza farlo apposta. L’omosessualità resta un tabù”

Culture - Redazione 15.1.24
Tom Hollander sempre in ruoli gay: "Lo sono anche io e sono credibile, ma un attore deve poter far tutto" - Feud Capote vs. The Swans - Gay.it

Tom Hollander sempre in ruoli gay: “Lo sono anche io e sono credibile, ma un attore deve poter far tutto”

Serie Tv - Federico Boni 31.1.24
BAFTA 2024, le nomination. Boom per All Of Us Strangers, ci sono Colman Domingo, Elordi, Keoghan e Mescal - Bafta 2024 - Gay.it

BAFTA 2024, le nomination. Boom per All Of Us Strangers, ci sono Colman Domingo, Elordi, Keoghan e Mescal

Cinema - Federico Boni 18.1.24
Supersex, Mario Pirrello è Franco Caracciolo, sorella Bandiera nonché grande amico di Rocco Siffredi - Supersex Franco Caracciolo - Gay.it

Supersex, Mario Pirrello è Franco Caracciolo, sorella Bandiera nonché grande amico di Rocco Siffredi

Serie Tv - Federico Boni 7.3.24