Elettroshock e abuso di farmaci per 12 anni: la terribile storia di una vittima delle terapie riparative

Prima maltrattata dai colleghi, poi ricoverata in un reparto psichiatrico. Più di 200 scariche con l'elettroshock, solo perché lesbica.

elettroshock
Joan stava diventando infermiera, prima di essere rinchiusa in psichiatria perché lesbica.
2 min. di lettura

Un abuso. Così Joan Bellingham definisce la terapia di conversione a cui è stata sottoposta quando aveva solo 18 anni. Joan è un’infermiera neozelandese, negli anni ’70 sottoposta a una terapia con elettroshock e altre torture. Per più di 200 volte in 12 anni, il corpo di Joan Bellingham è stato attraversato dall’elettricità, e ha raccontato l’orribile esperienza a una commissione che ha aperto un’indagine sugli abusi in Nuova Zelanda tra il 1950 e il 2000.

Come riporta l’Otago Daily Times, la storia di questa ragazza inizia nel 1970, quando aveva 18 anni e lavorava come infermiera al Burwood Hospital di Christchurch. Joan ha spiegato che non ha mai nascosto il fatto di essere lesbica, considerandolo un fatto da non dover nascondere, nonostante gli anni non fossero dei migliori per le persone LGBT. Ma i suoi colleghi non la pensavano allo stesso modo, e la accusavano di qualsiasi cosa. Poi i maltrattamenti. Alla fine, senza la sua volontà, venne ricoverata nel reparto psichiatrico.
La causa: disturbo nevrotico della personalità. Il suo ricovero durò 12 anni, con la possibilità di uscire dall’ospedale per brevi periodi.

Elettroshock, farmaci e domande: l’esperienza terribile di Joan

Durante il suo ricovero, Joan ha assunto una quantità incredibile di farmaci antipsicotici, secondo quanto ricorda anche superiori al dosaggio considerato normale. E come se non bastasse, 2 volte al giorno era costretta a sottoporsi all’elettroshock.

Sembrava che le lamette di un rasoio mi attraversassero il corpo. […] Vomiterei e piangerei e li supplicherei di non farlo di nuovo.

Cicatrici alla testa, perdite di memoria, mal di testa continuo. Questi gli effetti delle scariche elettriche, per curare la sua omosessualità. Nel 2000 ha anche scoperto di aver contratto l’epatite C, forse a causa delle aste elettriche che venivano utilizzate per l’elettroshock.

Mi faceva domande come, ‘Quante volte alla settimana fai sesso con la tua partner?’, E, ‘Com’è? 

12 anni prima di ottenere un risarcimento

Solo nel 1987, Joan ha deciso di presentare un reclamo alla Accident Compensation Corporation (ACC) mostrando le ustioni al cuoio capelluto, unici segni rimasti di quanto ha dovuto sopportare. Dopo 12 anni, ha ottenuto una magra consolazione: 10.000 dollari di risarcimento per le ustioni e 1.500 per il mal di testa cronico.

Per avere giustizia, nel 2012 si è rivolta alla Crown Health Funding Agency, ottenendo 4.000 dollari e il pagamento di una parte delle spese legali.

Mi sentivo costantemente come se stessi lottando in salita per convincere la gente a riconoscermi o credere che quello che stavo dicendo fosse realmente accaduto. L’incertezza nel cercare un risarcimento era grave quasi quanto l’abuso. La mia speranza è che nessuno debba passare quello che ho passato io.

Oggi, la Nuova Zelanda è uno dei Paesi più aperti e tolleranti. L’omosessualità è stata decriminalizzata solo nel 1986, ma già nel 1993 vennero approvate delle leggi contro la discriminazione, fino ad arrivare al 2004, anno delle unioni civili.

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.
Avatar
Franzc Dereck 28.9.20 - 21:23

Questa pratica di " riparazione" veniva utilizzata da sadici medici anche nella vicina Australia . Desidero ricordare la Serie " A place to call home" dove si faceva riferimento a questo.

Trending

Nicolas Maupas e Domenico Cuomo nei ruoli di Simone e Mimmo in "Un professore 2"

Un Professore 3, Alessandro Gassman rivela quando inizieranno le riprese

Serie Tv - Redazione 12.7.24
Chi era Goliarda Sapienza? - Matteo B Bianchi9 - Gay.it

Chi era Goliarda Sapienza?

Culture - Federico Colombo 10.7.24
Arcobaleno Busca B&B discriminazione omofobia

“Non accettiamo omosessuali”: Cuneo, coppia gay rifiutata in un B&B, abbiamo telefonato, ecco cosa ci hanno detto

News - Giuliano Federico 10.7.24
Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: "Per guardare al futuro insieme a lei" - Laika e Michela Murgia - Gay.it

Intervista a Laika, autrice del gigantesco murale dedicato a Michela Murgia: “Per guardare al futuro insieme a lei”

Culture - Federico Boni 11.7.24
Shannen Doherty Addio

Addio Shannen Doherty, sempre al fianco dei fragili, in bilico tra forza e vulnerabilità

Serie Tv - Mandalina Di Biase 15.7.24
Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè) - Kylie Minogue - Gay.it

Kylie Minogue a Hyde Park regina di Londra (al fianco di Giuseppe Giofrè)

Musica - Federico Boni 15.7.24

Leggere fa bene

Rainbow Map 2024, l'Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT - rainbowmap - Gay.it

Rainbow Map 2024, l’Italia crolla al 36° posto su 49 Paesi per uguaglianza e tutela delle persone LGBT

News - Federico Boni 15.5.24
meglio-a-colori-terapie-riparative (3)

“Meglio a Colori”, la campagna per un disegno di legge contro le terapie riparative

News - Francesca Di Feo 17.5.24
elly schlein partio democratico

Abruzzo al voto, Elly Schlein: “Ci battiamo per il diritto delle donne a scegliere del proprio corpo”

News - Redazione 8.3.24
Unione Europea Diritti Transgender

L’Unione Europea verso il riconoscimento del cambio di genere in tutti gli Stati membri

News - Francesca Di Feo 7.5.24
Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO) - Elliot Page 1 - Gay.it

Elliot Page denuncia la “devastante” eliminazione dei diritti LGBTQIA+ in tutto il mondo durante i Juno Awards (VIDEO)

News - Redazione 25.3.24
cgil-tesseramento-alias

Anche CGIL apre al tesseramento alias: “L’accoglienza delle tante diversità non è un qualcosa di facoltativo, ma necessario”

News - Francesca Di Feo 21.1.24
FOTO: LUKE GILFORD

Kim Petras risponde ai commenti sessisti e transfobici: “Siete la piaga del pianeta”

Musica - Redazione Milano 26.2.24
Russia LGBT - terapia riparativa

Russia: “curare le persone LGBTI”, smascherati 12 enti che operano indisturbati tra abusi fisici, sessuali e psicologici

Corpi - Francesca Di Feo 5.3.24