Fash: la storia di Justin Fashanu, calciatore suicida dopo lo storico coming out, diventa serie tv

Una drammatica storia di omofobia sportiva e famigliare. Nel 1990 Fashanu divenne il primo calciatore professionista di sempre a dichiarare la propria omosessualità. Fu l'inizio della sua fine.

ascolta:
0:00
-
0:00
Fash: la storia di Justin Fashanu, calciatore suicida dopo lo storico coming out, diventa serie tv - Justin Fashanu cover gay - Gay.it
3 min. di lettura

Fash: la storia di Justin Fashanu, calciatore suicida dopo lo storico coming out, diventa serie tv - sun cover fashanu - Gay.it

La drammatica storia di Justin Fashanu, primo calciatore di fama mondiale a dichiarare pubblicamente la propria omosessualità nel lontano 1990, diventerà serie tv per ITV. Fash il titolo del progetto, firmato dallo sceneggiatore e regista Kwame Kwei-Armah, nominato ai BAFTA per la sceneggiatura di Elmina’s Kitchen, nel 2005.

“Fash è la storia toccante, avvincente e straziante di due fratelli complessi e in conflitto, Justin e John Fashanu, un’esplorazione senza paura dei pregiudizi istituzionali che li hanno separati”, recita la sinossi ufficiale della serie drama, descritta come “risoluta, vitale e profondamente stimolante“.

Fash coprirà le vite dei due fratelli Fashanu, dall’educazione ricevuta nelle case del dottor Barnado, sotto la cura di una famiglia affidataria bianca, con la possibilità di fare affidamento solo l’uno sull’altro, al loro tragico e inconciliabile allontanamento, che prese forma sui tabloid nazionali.

A inizio anni ’80 Justin esplode in Premier e passa al Nottingham Forest, diventando il primo calciatore nero britannico ad essere venduto per 1 milione di sterline. Nel 1990 diventa il primo calciatore professionista di sempre a fare coming out, ed è qui che la sua carriera finisce, travolta dall’omofobia, allontanandolo dal fratello. Le reazioni furono sconsiderate, da parte dei media, dei tifosi, dei dirigenti sportivi, della sua famiglia. Justin cominciò a vagare da una squadra all’altra, arrivando persino in Canada e negli Usa. Tutto, pur di non tornare in patria. Nel 1998 un diciassettenne del Maryland dichiarò alla polizia di essersi risvegliato nel letto di Fashanu, accusandolo di averlo narcotizzato e stuprato, da incosciente. L’ex calciatore fugge, lascia l’America, torna nel Regno Unito e si impicca, il 3 maggio del 1998. Nel suo biglietto d’addio scrisse che sentiva che sarebbe stato ingiustamente giudicato colpevole di aver abusato del ragazzo.

Suo fratello John, che non accettò quel coming out, ha in seguito ammesso di aver offerto a Justin £ 75.000, pur di stare zitto e mantenere segreta la sua omosessualità. La serie esaminerà i pregiudizi tossici e i comportamenti istituzionalizzati che portarono alla rottura tra i due fratelli, inclusi il razzismo e l’omofobia nel calcio.

In Fash, Kwei-Armah ha creato un dramma potente e avvincente che rivela non solo un momento vergognoso della nostra storia nazionale, in cui essere se stessi significava infliggersi una condanna, ma mette anche a nudo il dolore, i danni provocati e il tormento continuamente vissuti a causa di quegli stessi pregiudizi inflitti agli sportivi“, si legge in una dichiarazione. Peter Tatchell, attivista per i diritti LGBTQ recentemente arrestato in Qatar per aver protestato contro il mondiale, è stato ingaggiato in qualità di consulente della serie.

John Fashanu, che nel tempo si è pubblicamente pentito per il proprio comportamento nei confronti di suo fratello, ha dichiarato: “Sono così felice di lavorare con Kwame e Happy Prince a questo progetto. Molto è stato detto e scritto sulla relazione che Justin e io abbiamo condiviso nel corso degli anni, ma un dramma di questo tipo ha la capacità di approfondire il cuore pulsante e la verità degli eventi, in un modo in cui altri media non riuscirebbero

Kwame Kwei-Armah, regista e showrunner, ha spiegato di essere cresciuto guardando i fratelli Fashanu. “Ero affascinato da loro. Ispirato da loro. Da adulto, il mio cuore si è spezzato a causa loro”.

Peter Tatchell, che era un amico di Justin Fashanu, ha descritto Fash come una “storia di vita potente e commovente che deve essere raccontata”. Nel febbraio del 2020, Justin è finalmente entrato nella Hall of Fame del National Football Museum.

Fonte: Attitude

Gay.it è anche su Whatsapp. Clicca qui per unirti alla community ed essere sempre aggiornato.

© Riproduzione riservata.

Partecipa alla
discussione

Per inviare un commento devi essere registrato.

Trending

Amadeus, Sanremo Giovani 2023

Sanremo verso Mediaset, Amadeus in onda sul NOVE già a fine agosto con tre programmi

Culture - Mandalina Di Biase 18.4.24
free willy, locali gay amsterdam

“Free Willy”, il nuovo locale queer ad Amsterdam dedicato agli amanti del nudismo

News - Redazione 19.4.24
Omosessualità Animali Gay

Animali gay, smettiamola di citare l’omosessualità in natura come sostegno alle nostre battaglie

Culture - Emanuele Bero 18.4.24
Challengers Guadagnino Josh O Connor Mike Faist Zendaya

Challengers, lo sceneggiatore Justin Kuritzkes: “Il tennis è davvero omoerotico”

Cinema - Mandalina Di Biase 15.4.24
Leo Gullotta e l'amore per Fabio Grossi a Domenica In: "Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi" - Leo Gullotta - Gay.it

Leo Gullotta e l’amore per Fabio Grossi a Domenica In: “Stiamo insieme da 43 anni, anni rispettosi, affettuosi, amorosi”

News - Redazione 15.4.24
“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri - Specchio specchio delle mie brame la sexy gallery social vip - Gay.it

“Specchio specchio delle mie brame”, la sexy gallery social vip tra Bad Bunny, Leto, Scilla, Carta, Camilli e altri

Culture - Redazione 16.4.24

Leggere fa bene

Una mostra sull'omoerotismo nel calcio all'interno dello stadio del Tottenham - JJ Guest Gary and Paul 2023 - Gay.it

Una mostra sull’omoerotismo nel calcio all’interno dello stadio del Tottenham

Corpi - Redazione 5.12.23
Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia - Bayer Leverkusen - Gay.it

Coming out di massa di calciatori in Germania? Bundesliga pronta a scendere in campo contro l’omobitransfobia

Corpi - Redazione 11.4.24
Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: "Rifarei tutto esattamente nello stesso modo" - Thomas Hitzlsperger - Gay.it

Thomas Hitzlsperger e i 10 anni dal suo coming out: “Rifarei tutto esattamente nello stesso modo”

Corpi - Redazione 14.2.24
Jakub Jankto e il coming out: "Non devo più nascondermi, anche con i ragazzi. Ora sono felice" - Jakub Jankto 3 - Gay.it

Jakub Jankto e il coming out: “Non devo più nascondermi, anche con i ragazzi. Ora sono felice”

Corpi - Federico Boni 20.12.23
Josh Cavallo, il calciatore australiano sposa l'amato Leighton Morrell. La dolcissima proposta di nozze - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo, il calciatore australiano sposa l’amato Leighton Morrell. La dolcissima proposta di nozze

Corpi - Redazione 14.3.24
Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte - Josh Cavallo - Gay.it

Josh Cavallo replica agli omofobi che continuano a minacciarlo di morte

Corpi - Redazione 20.12.23
Compagni di Viaggio, Robbie Rogers spiega come l'essere stato calciatore gay abbia influenzato il suo lavoro da produttore - Compagni di Viaggio Robbie Rogers spiega come lessere stato calciatore gay abbia influenzato il suo lavoro da produttore - Gay.it

Compagni di Viaggio, Robbie Rogers spiega come l’essere stato calciatore gay abbia influenzato il suo lavoro da produttore

Serie Tv - Federico Boni 24.1.24
Jakub Jankto ai colleghi calciatori gay dopo il coming out: “Non c’è motivo di avere paura” - Jakub Jankto 1 - Gay.it

Jakub Jankto ai colleghi calciatori gay dopo il coming out: “Non c’è motivo di avere paura”

Corpi - Redazione 20.10.23